Stai leggendo: Claudia Gerini in politica? L'attrice voleva diventare sindaco di Roma

Letto: {{progress}}

Claudia Gerini in politica? L'attrice voleva diventare sindaco di Roma

L’attrice ricorda di aver ricevuto un’offerta dal Partito Democratico, rifiutata perché credeva di avere idee troppo naïve.

7 condivisioni 0 commenti

Claudia Gerini avrebbe potuto essere sindaco di Roma.

L’attrice lo ha rivelato in una recente intervista a Io Donna, in cui ha raccontato di quando, nel 2016, aveva accarezzato l’idea di una carriera in politica alla guida della Capitale come candidata del Partito Democratico, nel ruolo che poi è andato a Virginia Raggi.

“Ho pensato che forse la gente poteva votarmi perché conosco questa città e la amo in modo spasmodico. Ci sono nata, ma l’ho anche scelta. Ci sono tornata, ogni volta, da Parigi, Los Angeles, Madrid”, ricorda la star.

Sono stati loro a chiedermi: ‘Ti piacerebbe? Che ne pensi?’.

La Gerini prosegue: “Poi, con Giachetti ho girato dei video per il partito, mi dicevano che la gente mi voleva bene, che sapevo comunicare”. L’attrice è ancora convinta che, in qualità di Prima Cittadina, sarebbe stata in grado di essere obiettiva e capace, ed era più che pronta a prepararsi ad affrontare le tematiche più difficili che occupano l’agenda dell’amministrazione comunale romana: “Ho accarezzato il sogno di scendere in battaglia, sapendo che avrei dovuto metterci tutto il mio tempo e le mie energie. Volevo studiare a fondo i trasporti pubblici, la manutenzione del verde, la valorizzazione delle opere d’arte, i cantieri bloccati. Volevo curare Roma, ripulirla, incoraggiare gli investitori”.

Perché allora Claudia Gerini ha rifiutato questa occasione?

So di avere idee troppo naïve.

Questa la spiegazione data dalla star, che ha proseguito: “Penso ancora alla politica come a un modo di aiutare la gente a vivere meglio, ma mi chiedo se non sia invece una ragnatela in cui è impossibile non restare impigliati. Altrimenti, non si capisce perché anche chi ha le migliori intenzioni non risolve i problemi”. Dedicarsi alla politica, poi, avrebbe significato abbandonare il set per qualche anno: “Avrei dovuto lasciare il cinema. Poi, tutti i film chi li fa? Scherzo, ovviamente. Però, insomma, avrei dovuto cambiare vita, mi sarebbero mancati i set, i personaggi, il teatro, tutto quello che è la mia casa”.

Vi sarebbe piaciuta Claudia Gerini in questa veste politica?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO