Stai leggendo: Salmone marinato con contorno di broccoli, avocado e pistacchio

Letto: {{progress}}

Salmone marinato con contorno di broccoli, avocado e pistacchio

Verdura fresca, dell'avocado e del pesce crudo, abbattuto: per il couscous di broccoli con salmone marinato ti servono ingredienti freschi di ottima qualità.

Piatto di verdura e pesce Rodi Roșcata

6 condivisioni 0 commenti Il voto di 2 utenti

Un piatto leggero, con pochi carboidrati, proteine di ottima qualità e grassi buoni: ecco il couscous di broccoli con salmone marinato e avocado. Preparare questo piatto è molto facile ma il sapore dipende dalla qualità degli ingredienti che devono essere molto freschi. Per conservare le vitamine della verdura non superare il tempo di cottura indicato nella ricetta: i broccoli devono rimanere molto croccanti. 

In questa ricetta ho usato due fonti di grassi buoni: il salmone e l'avocado, che oltre ai grassi contiene anche una notevole quantità di antiossidanti, vitamine e minerali.

Couscous verde e pesce marinatoHDRodi Roșcata

Per questo piatto è molto importante usare del salmone abbattuto per evitare la contaminazione con batteri pericolosi per la salute (chiedi in pescheria prima di acquistare se il pesce è stato abbattuto). 

Per marinare il salmone ho usato del succo di limone e della salsa di soia che ho amalgamato con pochissimo miele, equilibrando in questo modo l'acidità del succo. Puoi anche far marinare il salmone nell'aceto bianco o nell'aceto di miele, oppure, per un sapore particolare, preparare un'emulsione di succo di arancia e pompelmo: scegli gli ingredienti che più ti piacciono. Anche con le spezie puoi dare al piatto sapori diversi - pepe rosa, pepe verde, aneto, timo, aglio o coriandolo - sperimenta senza paura.

Se vuoi un piatto ancora più veloce, puoi servire il couscous di broccoli con del salmone affumicato, condito semplicemente con poco succo di limone e del pepe nero.

Informazioni

Ingredienti

  • Broccoli crudi 300 grammi
  • Salmone fresco 200 grammi
  • Avocado maturo Mezzo
  • Limone biologico 1
  • Salsa di soia 1 cucchiaio
  • Zenzero fresco grattuggiato A piacere
  • Un pizzico di sale rosa
  • Pepe nero fresco macinato A piacere
  • Olio di oliva 1 cucchiaio
  • Miele Mezzo cucchiaino
  • 4 - 5 pistacchi Opzionale

Preparazione

  1. Grattugia la scorza del limone e spremi il succo. Amalgama con lo zenzero grattugiato, un pizzico di pepe nero, un pizzico di sale rosa, il miele e la salsa di soia. Con la forchetta o con la frusta mescola energicamente per creare un'emulsione.

  2. Taglia il filetto di salmone abbattuto a strisce spesse circa 1 cm. Disponi in un piatto fondo e copri con l'emulsione di limone e salsa di soia. Copri il piatto e metti nel frigorifero per almeno un'ora (il tempo di marinatura dipende dallo spessore delle strisce: per le fettine molto sottili basta anche mezz'ora).

  3. Lava i broccoli e asciuga bene. Con il frullatore, frulla la verdura fino a ottenere un composto simile al couscous. Amalgama il couscous di broccoli con l'olio di oliva, un pizzico di sale, un pizzico di pepe nero e salta nella padella antiaderente per circa 5 minuti amalgamando con un cucchiaio di legno.

  4. Poni il couscous di broccoli nel piatto. Disponi sopra le fettine di salmone marinato, le fette sottili di avocado e del pistacchio tritato. Spolvera con del pepe nero fresco macinato e irrora con un filo d'olio d'oliva.

Come riconoscere l'avocado pronto da mangiare

Se hai assaggiato l'avocado e non ti è piaciuto è molto probabile che non era abbastanza maturo: infatti se l'avocado è duro e acerbo non ha un buon sapore. Al contrario, la polpa di avocado maturo è morbida, cremosa e sa di nocciola. Come prima cosa verifica il colore della buccia: che sia di colore verde chiaro o scuro, deve essere uniforme, senza macchie scure. Premi il frutto molto delicatamente: l'avocado acerbo è molto sodo, se molto molle vuol dire che il frutto è troppo maturo invece l'avocado maturo, pronto da mangiare, reagisce alla pressione senza che la buccia resti ammaccata.

Siccome l'avocado aperto tende a ossidarsi molto velocemente, quindi al contatto con l'aria la polpa si annerisce, se vuoi conservare il frutto che avanza, non togliere la polpa dalla buccia e copri la parte del taglio con della pellicola alimentare a contatto (assicurati che non ci sia aria tra la pellicola e la polpa).

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE