Stai leggendo: Giacomo Ferrara di Suburra diventa donatore di midollo osseo: 'Avere la possibilità di salvare una vita è bellissimo'

Letto: {{progress}}

Giacomo Ferrara di Suburra diventa donatore di midollo osseo: 'Avere la possibilità di salvare una vita è bellissimo'

L’interprete di Spadino della serie TV italiana targata Netflix è diventato testimonial ADMO, Associazione Donatori Midollo Osseo.

Giacomo Ferrara Testimonial ADMO ADMO

1 condivisione 0 commenti

Giacomo Ferrara, iconico interprete del rom sinti Spadino nella serie TV Suburra, è diventato il nuovo testimonial della ADMO, L’Associazione Donatori Midollo Osseo. Lo scorso 27 marzo, infatti l’attore 28enne ha presenziato a Milano ad un evento organizzato dalla ONLUS durante il quale, come riporta l'ANSA, Ferrara ha dichiarato di essere entrato nei registro nazionale dei donatori. 

In particolare la ADMO ha di recente lanciato una campagna forte dello slogan ‘Sei tu il tipo giusto?’ volta a sensibilizzare anche e soprattutto i più giovani sulla possibilità di combattere, attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo le leucemie, i linfomi, i mielomi e altre neoplasie del sangue. Sono molti infatti in Italia che ogni anno necessitano di trapianto ma purtroppo solo una persona su 100.000 è compatibile.

Rita Malavolta e Giacomo FerraraHDADMO

“Quello di ADMO è un progetto molto importante e riguarda soprattutto i giovani perché sono soprattutto loro che potrebbero averne bisogno” ha spiegato li stesso interprete di Spadino

Tra i miei coetanei c’e ancora tanta disinformazione. Quando ho detto quello che stavo per fare, non sapevano di cosa parlassi. Ora invece molti amici seguiranno il mio esempio e spero che lo facciano tanti altri ragazzi come me. Avere la possibilità di salvare una vita è qualcosa che ti porti dentro per sempre e sono davvero contento di dare il mio contributo... Siamo tutti essere umani e come essere umano io sono disposto da subito a donare.

L’ADMO è nata nel 1990 e copre l’intero territorio nazionale grazie alle ADMO regionali, associazioni autonome ma con uguale statuto e operanti sotto lo stesso logo, coadiuvate – nel loro lavoro – da gruppi operativi. L’ADMO in particolare si rapporta a livello nazionale e internazionale con istituzioni politiche e sanitarie, commissioni scientifiche e associazioni di volontariato impegnate nella tutela del diritto alla salute. 

Campagna ADMO Sono una tipo difficileHDADMO

Nel 1990, anno di nascita di ADMO, i donatori italiani erano 2.500. Ad oggi i soci ADMO sono oltre 450.000  e nel 2018 l’associazione ha iscritto 49.000 soci con la qualifica di potenziale donatore.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.