Stai leggendo: Peppa Pig e Sam il pompiere sono sessisti secondo i vigili del fuoco del Regno Unito

Letto: {{progress}}

Peppa Pig e Sam il pompiere sono sessisti secondo i vigili del fuoco del Regno Unito

Sono tra i cartoni animati più amati dai bambini di tutto il mondo, ma secondo la London Fire Brigade (i vigili del fuoco di Londra) Peppa Pig e Sam il pompiere lanciano messaggi sessisti assolutamente da correggere.

5 condivisioni 0 commenti

Peppa Pig e Sam il pompiere sono finiti nel mirino della London Fire Brigade. I vigili del fuoco di Londra hanno fatto notare che il linguaggio adoperato dai due cartoon è fondamentalmente obsoleto e sessista quando si tratta della loro categoria professionale. In entrambi si parla di 'fireman', parola composta che allude chiaramente al fatto che il mestiere di pompiere sia appannaggio maschile, caduta in disuso e sostituita negli anni da 'firefighter'.

Nello specifico, i vigili del fuoco londinesi hanno puntato il dito contro l'episodio di Peppa Pig The Fire Engine, in cui la voce narrante esordisce dicendo: "Mamma Pig è vestita come un pompiere", usando appunto il tanto criticato termine 'fireman', seppure parlando di un individuo di sesso femminile.

Su Twitter, la London Fire Brigade ha scritto:

Dai Peppa Pig, non siamo 'firemen' da 30 anni. Questo modo di esprimersi si avvale di una formula di genere stereotipata e obsoleta, che impedisce alle ragazzine di immedesimarsi.

I vigili del fuoco di Londra desiderano incoraggiare le donne a intraprendere la carriera di pompiere: nel Regno Unito, solo il 5,2 % dei vigili del fuoco è donna, una percentuale davvero bassa.

Come riportato da SKYNews, anche il cartone animato Sam il pompiere è stato preso di mira dalla London Fire Brigade. La questione, nel caso dell'amatissimo Sam, è ancora più semplice: il cartoon nella versione originale si chiama 'Fireman Sam', non 'Firefighter Sam'. Anche il noto conduttore televisivo Piers Morgan si è inserito nel dibattito social innescato dai pompieri londinesi, suscitando lo sdegno di molti utenti.

Su Twitter, banalizzando il tutto, ha scritto:

Se le donne vengono respinte dal servizio antincendio, probabilmente è perché non hanno le caratteristiche per fare questo lavoro, non per colpa di Sam il pompiere.

Con lo scopo di perorare la propria causa, la London Fire Brigade ha lanciato una campagna e un hashtag, #FirefightingSexism. In queste ore, è entrata a far parte della squadra una supporter speciale: la nuova Barbie vigile del fuoco, presentata da Mattel in occasione dei 60 anni dell'iconica fashion doll.

Benvenuta Barbie! Stai aiutando le ragazze e i ragazzi a pensare che possono diventare tutto ciò che vogliono.

Il caso vuole che Sam il pompiere sia uno dei brand di maggiore successo di casa Mattel, che in merito alla faccenda ha dichiarato mediante un comunicato:

Mattel si impegna a rappresentare i vigili del fuoco nel modo più appropriato attraverso il suo divertente show per bambini. Sam il pompiere è un brand amato e iconico, e siamo in continua evoluzione per essere sicuri di rappresentare il mondo che i bambini hanno attorno a loro oggi. Si usa sempre il termine 'firefighter', solo Sam - che dà il nome al cartone - non ha evoluto il proprio titolo.

Concordate con la polemica o pensate che il linguaggio di questi due cartoni animati non abbia niente a che vedere con il sessismo?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO