Stai leggendo: Il ritorno del Tie-dye ha colpito le star, anche Chiara Ferragni

Letto: {{progress}}

Il ritorno del Tie-dye ha colpito le star, anche Chiara Ferragni

Con la primavera 2019 è di nuovo Tie-dye mania: il trend sta spopolando in passerella, tra le vetrine e anche tra le Stories di Chiara Ferragni.

Kaia Gerber in passerella con un look Tie-dye Getty Images

3 condivisioni 0 commenti

Lo ha confermato anche Harper’s Bazaar: il Tie-dye è tornato, rispolverato con ondate colorate e street dagli anni ’80 e ’90. È stata Beyoncé la prima a riabilitarlo, con qualche scatto spuntato mentre si trovava in vacanza, in spiaggia. Poi sono arrivati i red carpet, le passerelle, le sfilate, Justin Bieber, Dree Hemingway, le t-shirt psichedeliche,e le collezioni di Proenza Schouler, Prada, Stella McCartney e R13.

È ufficiale, il Tie-dye è tornato.

Il trend ha cominciato a riaffacciarsi alla fine del 2018 e, ne siamo certi, al prossimo Coachella spunteranno outfit overwashed dai colori vivaci.

Che cos’è il Tie-dye

Sfilata con look Tie-dyeHDGetty Images
Tie-dye, il ritorno in passerella

Si tratta di una tecnica che in italiano si chiama “tintura a riserva”. Le sue origini sono in parte oscure ed è probabile che il Tie-dye, in termini della sua applicazione moderna, sia nato da un errore su un tessuto. In realtà c’erano già tracce nell’Antico Egitto, dove c’era la consuetudine di applicare questo trattamento alle mummie, a cui veniva praticato un bagno di cera seguito con una tintura con diverse sostanze, tra cui il sangue, e una graffiatura con uno stelo appuntito.

Il Tie-dye si ottiene tramite la tecnica dell’impermeabilizzazione di una parte del tessuto (tramite la legatura stretta, con dello spago) che in questo modo non cambia la propria cromia originale, mentre l’altra, quella da colorare, prende la seconda tonalità. Ovviamente il processo può essere eseguito innumerevoli volte, con la conseguente messa in forma di altrettanti colori. Il risultato è esteticamente molto gradevole, particolare, estroso e di certo in linea con i mood della primavera.

Nella moda il Tie-dye si è affermato intorno agli anni ’60 pre-hippie: a far impazzire la Beat Generation e le generazioni successive era l’effetto psichedelico, in linea con i cambiamenti sociali, culturali, letterari, di costume e musicali dell’epoca. Il 1969 era alle porte e Woodstock avrebbe cambiato il mondo per sempre. Tra le vetrine (e le bancarelle) si cercavano nuove forme, nuovi design, nuovi colori.

Il Tie-dye, trend 2019

Nel 2019 il Tie-dye è tornato in passerella, in diverse declinazioni.

Proenza Schouler ha mescolato il trend con quello del denim, applicandolo a questo tessuto. Prada ne ha esaltato il lato più femminile, mentre Selfridges ha ripescato le origini dei figli dei fiori, come svela Luke Mountain, responsabile acquisti di Selfridges.

I lavaggi acidi e le tonalità brillanti hanno riportato il tie-dye alle sue radici hippie.

Eccolo in chiave Stella McCartney.

Modella con look Tie-dye proposto da Stella McCartneyHDGetty Images
Il Tie-dye proposto da Stella McCartney

Proenza Schouler.

Look di Proenza SchoulerHDGetty Images
La proposta di Proenza Schouler

E Prada.

Look Tie-dye di PradaHDGetty Images
L'outfit di Prada

Selfridges ha proposto maglioni con questa tecnica.

Chiara Ferragni a Siracusa con una t-shirt Tie-dye

Anche Chiara Ferragni ha intercettato immediatamente questo trend modaiolo. A Siracusa per alcuni impegni di lavoro e shooting fotografici, si è mostrata nelle Stories di Instagram con una felpa Tie-dye con il cappuccio, i laccetti bianchi spioventi, l’aspetto overwashed azzurro cielo e bianco. Sneaker, pantaloni della tuta, capelli mossi e tovagliolo di arancini in mano, l’influencer cremonese si è goduta la tappa siciliana tra piaceri della gastronomia ed estri modaioli.

La stessa felpa è stata indossata dall'imprenditrice digitale anche mentre teneva in braccio Leone.

Oltre a Chiara Ferragni abbiamo visto questo outfit su altre star, come Beyoncé, che l'ha abbinato a occhiali da sole con lenti a specchio.

Hailey Baldwin ha scelto un costume giallo in mood Tie-dye.

Justin Bieber opta per una felpa.

Se volete intercettare le vibrazioni Seventies e trovare un outfit Tye-dye, potete fare un giro sull'e-shop di Proenza Schouler.

Oppure anche Asos offre outfit low cost con lo stesso effetto.

Il Tye-dye è un look supertrendy per la primavera 2019!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.