Stai leggendo: Daniel Radcliffe: con i capelli lunghi sul set di Escape From Pretoria è irriconoscibile

Letto: {{progress}}

Daniel Radcliffe: con i capelli lunghi sul set di Escape From Pretoria è irriconoscibile

L'attore inglese sta girando il suo nuovo thriller, Escape From Pretoria, basato sulla vera storia di due prigionieri politici scappati dal carcere sudafricano di massima sicurezza negli anni '70.

L'attore Daniel Radcliffe Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Daniel Radcliffe ha iniziato a girare il suo nuovo film, il thriller Escape from Pretoria, e le prime foto dal set ci mostrano l’attore con un aspetto irriconoscibile.

La star 29enne che tutti ricordano nei panni del maghetto Harry Potter, infatti, sfoggia lunghi capelli castani e una folta barba nelle foto dal set di Adelaide, in Australia, che da qualche giorno stanno circolando online.

Il film racconta la vera storia di una fuga dalla prigione sudafricana, e per l’occasione la città australiana è stata trasformata per sembrare appunto la Pretoria degli anni ‘70; in particolare, il 13 marzo Radcliffe ha girato delle scene in cui il suo personaggio scappa dalle forze dell’ordine nascondendosi in mezzo all’immondizia.

L’attore recita al fianco dell’australiano Daniel Webber, rispettivamente nei panni dei prigionieri politici Tim Jenkin e Stephen Lee. Fanno parte del cast anche Ian Hart, Mark Leonard Winter e Nathan Page.

View this post on Instagram

20 Years in the Game 🤠

A post shared by ✨Dan Radcliffe✨ (@dan_lovers_for_life) on

Nel film dunque seguiremo i due ventenni sudafricani che furono etichettati come terroristi e imprigionati nel 1978 per il loro coinvolgimento nelle operazioni contro l’apartheid dell’ANC (African National Congress). Incarcerati nella prigione di massima sicurezza di Pretoria, Jenkin e Lee, insieme a un altro detenuto, decisero di lanciare un forte messaggio al regime e fuggire. Dopo mesi di meticolosa sorveglianza, grazie a un’incredibile ingenuità e correndo contro il tempo mentre le autorità rendevano le misure di sicurezza nella prigione sempre più dure, il gruppo riuscì a fabbricare delle chiavi di legno per ciascuna delle dieci porte d’acciaio che li separavano dalla libertà.

Il film è diretto dall’esordiente Francis Annan, che ha curato anche la sceneggiatura insieme a LH Adams, basata sull’autobiografia di Tim Jenkin, Inside Out: Escape from Pretoria Prison. Escape from Pretoria è atteso in sala per il 2020.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.