Stai leggendo: Eva Green: 'Non avrebbe alcun senso vedere una 007 donna'

Letto: {{progress}}

Eva Green: 'Non avrebbe alcun senso vedere una 007 donna'

L’attrice, tra i protagonisti del live-action Disney Dumbo diretto da Tim Burton, da ex Bond Girl si è detta nettamente contraria all’idea di una 007 donna.

Eva Green sul red carpet di Dumbo Getty Images

3 condivisioni 0 commenti

Ancora non si sa quale attore avrà l’onere e l’onore di ereditare il ruolo di James Bond dopo Daniel Craig, che in questo periodo sta girando il 25esimo film dedicato all’agente 007 nonché l’ultimo di cui sarà protagonista dopo Casino Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre.

Negli scorsi mesi il toto-James Bond è stato più attivo che mai, tra chi pensa che Tom Hardy sarebbe uno 007 perfetto, star di serie TV che - come Sam Heughan e Richard Madden - sognano di interpretarlo e possibili svolte epocali del franchise come quella di avere finalmente l’opportunità di vedere un “black Bond” impersonato da Idris Elba.

In attesa di sapere chi effettivamente sarà il futuro 007, qualche giorno fa la co-protagonista di Aquaman, Amber Heard, si è proposta come prima James Bond donna. Audace gesto che però sicuramente non verrà preso in considerazione dalla produttrice Barbara Broccoli che, in merito a una possibile Bond in gonnella, aveva già messo le mani avanti in una recente intervista:

Bond è un uomo, è un personaggio maschile che è stato scritto e pensato come uomo e molto molto probabilmente resterà tale. E va bene così, non dobbiamo per forza trasformare i personaggi maschili in femminili. Piuttosto, creiamo più ruoli femminili e scriviamo storie che vadano bene per nuovi personaggi.

Eva GreenGetty Images

Ad essere pienamente d’accordo con la Broccoli è anche l’ex Bond Girl di Casino Royale Eva Green, la quale ha dichiarato a Vanity Fair durante il red carpet della premiére del live-action Disney Dumbo in cui interpreta l’acrobata Coletea:

Sono dalla parte delle donne ma penso davvero che James Bond dovrebbe rimanere un uomo. Non ha senso per lui essere una donna… Le donne possono interpretare diversi tipi di personaggi, essere in film d'azione ed essere supereroi, ma James Bond dovrebbe sempre essere un uomo e non essere una Jane Bond. Il personaggio ha una storia alle spalle che dovrebbe continuare e che deve avere un protagonista uomo.

Inoltre, secondo la Green, la "quota femminile" di James Bond sono proprio le Bond Girl che, ha sottolineato l'attrice:

Sono evolute. Inizialmente io stessa avevo delle riserve sull'essere una Bond Girl. Non volevo essere una bimbetta ma le donne [in 007] sono ora percepite in modo diverso. Sono intelligenti, sfacciate e affascinanti. Mi è piaciuto molto recitare nel ruolo di Vesper Lynd. È stata l'unica a raggiungere il cuore di Bond e ad avere un grande impatto sulla sua vita.

Che ne pensate dell’idea di vedere, prima o poi, una 007 donna? Siete dalla parte della Green e della Broccoli o di Amber Heard?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO