Stai leggendo: Cos'è #Trashtag, la campagna eco-friendly che sta diventando virale sui social?

Letto: {{progress}}

Cos'è #Trashtag, la campagna eco-friendly che sta diventando virale sui social?

L'hashtag esiste da anni, ma di recente è tornato in cima ai trend, perché tante persone da tutto il mondo si stanno dedicando a questa challenge nel rispetto dell'ambiente.

Una lattina usata lasciata a terra Stanislav Kondratiev via Unsplash

9 condivisioni 0 commenti

Lo scorso weekend sui social è diventato virale un hashtag legato ad una campagna ambientalista: si tratta di #trashtag, e spinge gli utenti della rete a ripulire dall’immondizia una piccola area pubblica.

Centinaia di persone hanno quindi fotografato aiuole, parchi, spiagge, strade e altre zone inquinate dai rifiuti, mostrando poi il risultato della loro pulizia con una seconda foto. La challenge prevede che si coinvolgano altri utenti nella campagna, ed esattamente come con la famosa Ice Bucket Challenge è iniziato un fenomeno a catena a suon di tag.

Sebbene sia certamente un’attività meno scenografica e divertente di altre challenges divenute virali online, l’intento è assolutamente ammirevole: ripulire anche solo un angolino delle nostre comunità, rendendoci conto di quanto sia diffuso l’inquinamento, anche nelle zone più impensabili.

Non si tratta di un’idea nuova: l’hashtag in questione esiste da anni, e una compagnia aveva già promosso l’iniziativa nel 2015 con lo scopo di proteggere le aree naturali in pericolo. Improvvisamente, il weekend del 9 e 10 marzo, è riapparso su Instagram, Reddit e Twitter, riportando le foto del prima e dopo sotto l’attenzione di tutti, accompagnate dall’invito a followers e amici a fare altrettanto.

Ben presto, sono quindi affiorate immagini da varie parti del mondo: dalla California, alle spiagge di Phuket, passando per strade e boschi un po’ ovunque.

Cosa pensate di questo utilizzo dei social?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.