Stai leggendo: Sailor Moon: il video dell'esilarante parodia low cost della sigla

Letto: {{progress}}

Sailor Moon: il video dell'esilarante parodia low cost della sigla

Baguette al posto delle bionde trecce, sacchi della spazzatura e non solo: questa versione low-cost della sigla di Sailor Moon è una parodia esilarante,

Un particolare della copertina del primo numero di Sailor Moon Star Comics

1 condivisione 0 commenti

Avreste mai pensato che fosse possibile ricreare la sigla originale di Sailor Moon con baguette, sacchi per la spazzatura e dozzine di uova dipinte? Un cosplayer molto creativo l’ha fatto, e il risultato è esilarante.

Sulle note della canzone di Sailor Moon, Moonlight Densetsu [Legend], nella sua versione giapponese (la cui melodia è rimasta identica anche in altre versioni straniere), la parodia riesce a ricreare “fedelmente” le varie immagini della sigla, a partire dal titolo ritagliato su un pezzo di carta dipinto, con un’etichetta aggiunta manualmente sopra e due piatti decorati con fiori per replicare il motivo che incornicia le parole nella versione originale.

Ma questo è solo l’inizio: il sapiente montaggio prosegue con Sailor Moon che al posto delle lunghe code di capelli ha due baguette (che si muovono con la stessa leggiadria della chioma bionda mossa dal vento), con l’uomo inquadrato nelle stesse pose dell’amata eroina della sigla, mentre le sagome scure (il cosplayer è stato aiutato con entusiasmo da due amici) sullo sfondo spesso sono persone coperte da sacchi della spazzatura o semplicemente calzini che penzolano di fronte alla telecamera. È davvero un susseguirsi di meraviglie fino alla fine.

Il video di un minuto e 19 secondi (che è già stato visto oltre 6 milioni di volte), è apparso sul profilo Twitter dell’utente @Miss_Yubari e in poco tempo è diventato virale in Giappone grazie alla condivisione di @minnano_dougaww, che l’ha accompagnato dicendo: “Ho riso così tanto… Non riesco a decidere se si tratti di un livello alto o basso di perfezione”.

Insomma, sembra proprio che siamo di fronte al degno erede del cosplayer di Taiwan che aveva conquistato la rete solo qualche anno fa. Il sogno, ora, è una collaborazione tra i due. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE