Stai leggendo: Morgan Freeman amico dell'ambiente: l'attore ha trasformato un'enorme proprietà in un santuario per api

Letto: {{progress}}

Morgan Freeman amico dell'ambiente: l'attore ha trasformato un'enorme proprietà in un santuario per api

Dopo aver saputo dell'allarmante tasso di mortalità delle api, l'attore ha cominciato a interessarsi di apicoltura, finendo per decidere di convertire un suo enorme ranch in un santuario per questi preziosi insetti.

83 condivisioni 0 commenti

Morgan Freeman è uno dei divi più amati di Hollywood, e ora abbiamo ancora un ulteriore motivo per ammirarlo. L’attore, infatti, ha deciso qualche tempo fa di convertire una sua enorme proprietà in un santuario per la salvaguardia delle api.

La popolazione di api nel mondo è in crisi da molto tempo, e con ogni anno che passa il tasso di mortalità di questi animali fondamentali per il nostro ecosistema aumenta sempre di più. Freeman, sensibile all’argomento, ha deciso di dare una mano in modo davvero encomiabile. L’attore ha infatti convertito il ranch di 124 acri che possiede nel Mississippi (poco più di 50 ettari di superficie) in un santuario per le api, pieno di piante amate da questi insetti come alberi da frutta, trifoglio, lavanda e alberi di magnolia.

Secondo le stime riportate da Jodi Monelle, fondatrice e CEO di LIVEKINDLY, un portale online dedicato ad uno stile di vita ecosostenibile, tra il 2015 e il 2016 abbiamo perso il 44% della popolazione di api solo negli USA, e le percentuali nel resto del mondo sono altrettanto allarmanti. Il National Resources Defense Council (NRDC) ha definito questo fenomeno come “Colony Collapse Disorder” (“anomalia da collasso delle colonie”, affermando che “il numero di alveari negli Stati Uniti ha raggiunto il livello più basso degli ultimi 50 anni”.

Una delle ragioni per tale disastro è il cambiamento climatico, e poiché, grazie all’impollinazione delle colture, l’esistenza delle api è fondamentale per la nostra catena alimentare, qualsiasi iniziativa volta a garantire la sopravvivenza di questi insetti è essenziale per la nostra stessa sopravvivenza.

Morgan Freeman aveva cominciato ad interessarsi di apicoltura qualche anno fa, e nel 2014, durante un’intervista al talk show di Jimmy Fallon, aveva rivelato di avere iniziato a dedicarsi a questa attività solo due settimane prima, ammettendo che nemmeno indossava gli abiti o il velo protettivi, perché aveva sviluppato le capacità necessarie per operare anche senza.

Non ci rendiamo conto che loro sono, secondo me, la base della crescita nel pianeta, della vegetazione.

All’epoca l’attore aveva già cominciato a circondarsi di piante da fiore, assumendo un giardiniere che se ne occupasse stabilmente. “Poiché lei si prende cura anche delle api, si è chiesta di cosa possano aver bisogno. Quindi abbiamo acri di trifoglio, e piante come lavanda, forse qualcosa come 140 alberi di magnolia, con fiori grandi”.

Freeman si è dedicato a questo hobby proprio quando è venuto a sapere dell’enorme quantità di api morte negli anni precedenti, e così ha deciso di importare ben 26 alveari dall’Arkansas, nutrendoli con acqua zuccherata.

Magari non tutti abbiamo tanto spazio da dedicare ad un’iniziativa così esemplare, ma scegliere magari di piantare, in balcone o nel giardino, qualche pianta amica delle api è sicuramente un contributo utilissimo!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE