Stai leggendo: Evan Rachel Wood: 'Ho fatto ricorso all'autolesionismo dopo una relazione violenta'

Letto: {{progress}}

Evan Rachel Wood: 'Ho fatto ricorso all'autolesionismo dopo una relazione violenta'

L’attrice di Westworld su Twitter ha parlato di un difficile periodo della sua vita in cui è stata vittima di se stessa e di un compagno violento.

1 condivisione 0 commenti

Evan Rachel Wood, la splendida protagonista di Westworld, lunedì scorso ha condiviso con i suoi follower su Twitter il racconto un periodo complicatissimo della propria esistenza durante il quale, a causa di un compagno violento, ha fatto ricorso all’autolesionismo.

In particolare l’attrice e attivista ha pubblicato sul social network alcune foto di un servizio fotografico spiegando che in realtà quei perfetti e patinati scatti non rappresentavano affatto il suo stato d’animo dell’epoca:

Nel giorno in cui è stato fatto questo photoshoot, ero estremamente indebolita da una relazione violenta. Ero emaciata, gravemente depressa, e riuscivo a malapena a stare in piedi. Sono scoppiata a piangere in una pozza di lacrime (durante il servizio) così sono stato mandata e ho avuto la giornata libera.

Subito dopo le immagini “da star”, l’interprete dell’eroica Dolores dello show HBO ha anche diramato una foto che rappresenta in maniera decisamente più realistica il terribile periodo che ha vissuto nella e quale ha mostrato senza vergogna i tagli che si procurava sulle braccia:

Ho fatto ricorso all'autolesionismo. Quando il mio aggressore mi minacciava o mi attaccava, mi tagliavo i polsi per renderlo innocuo. Ciò ha solo temporaneamente interrotto le violenze. All’epoca volevo disperatamente fermarlo ed ero troppo terrorizzato per andarmene.

La “confessione” su Twitter Evan Rachel Wood è stata pubblicata dall’attrice per sostenere il movimento #IAmNotOk che sprona tutte le vittime di violenza domestica a raccontare la propria esperienza in quanto, come sottolinea il sito dell’iniziativa:

20 persone al minuto sono vittimi di abusi fisici da parte del proprio partner intimo negli Stati Uniti.

D’altronde Evan Rachel Wood da tempo lotta contro la violenza di genere e in passato più più volte ha raccontato di esserne stata vittima, portando la sua esperienza personale anche innanzi Congresso degli Stati al fine far approvare la legge a favore delle donne che subiscono maltrattamenti in casa in tutti gli stati americani.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.