Stai leggendo: L’Ucraina inserisce Al Bano in lista nera, sarebbe una minaccia per la sicurezza nazionale

Letto: {{progress}}

L’Ucraina inserisce Al Bano in lista nera, sarebbe una minaccia per la sicurezza nazionale

Al Bano potrebbe non essere più il benvenuto in Ucraina. Il Ministero della Cultura lo ha inserito nella sua lista nera insieme ad altri artisti reputati pericolosi per la sicurezza nazionale a causa delle loro idee politiche.

1 condivisione 0 commenti

Dal 2015, l'Ucraina ha stilato una lista nera di artisti "nemici", reputati addirittura pericolosi per la sicurezza nazionale, che è in costante aggiornamento. Da alcuni giorni, anche Al Bano rientra nella black list del Ministero della Cultura ucraino: è stato definito una "minaccia", verosimilmente a causa delle sue simpatie per Vladimir Putin e a causa di alcune dichiarazioni rilasciate sull'annessione della Crimea alla Russia nel 2014.

Come riportato da Il Messaggero, Al Bano ha reagito con sgomento alla notizia:

Giuro che per me è un fulmine a ciel sereno, sono un uomo di pace. Ho detto quello che tutti dicono. Che facciamo? Mettiamo a tutti il veto di andare in Ucraina?

Sono ben 147, al momento, gli artisti non graditi in Ucraina. Nella lista figurano anche il regista Nikita Sergeevič Mikhalkov, Steven Seagal, Gerard Depardieu e dallo scorso dicembre Michele Placido, noto in tutta l'ex Unione Sovietica per aver interpretato La Piovra. Come Al Bano, anche Placido sta pagando lo scotto di aver elogiato pubblicamente Putin. L'attore de La Piovra lo ha definito in più occasioni "il numero 1 in Europa per la politica estera", mentre il cantante pugliese - pur precisando di non essere affatto suo amico, nonostante un loro incontro nel 1986 - si è limitato a dire qualche anno fa che avesse fatto "un gran bel lavoro per la Russia".

Michele PlacidoHDGetty Images
Anche Michele Placido è nella black list dell'Ucraina

Ma cosa comporta realmente essere in questa lista nera? Al Bano potrebbe correre il rischio di non essere accettato in territorio ucraino, ma teoricamente non dovrebbero esserci limiti per la trasmissione della sua musica in radio. I suoi concerti, invece, non verranno più mandati in onda dalla televisione nazionale.

Al Bano, specialmente in coppia con l'ex moglie Romina Power, è molto amato e conosciuto in tutta l'ex Unione Sovietica. Negli anni '80, il celebre duo ha riscosso un incredibile successo in Ucraina, ma le cose potrebbero essere irrimediabilmente cambiate.

Al BanoHDGetty Images
Al Bano non è più il benvenuto in Ucraina

Che ne pensate di questo provvedimento?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.