Stai leggendo: Maisie Williams: 'In Game of Thrones c'è una battaglia finale e girarla è stato devastante'

Letto: {{progress}}

Maisie Williams: 'In Game of Thrones c'è una battaglia finale e girarla è stato devastante'

Maisie Turner ha raccontato che la scena di battaglia più epica della TV, girata nel corso di 55 notti, è stata devastante, e Sophie Turner ha descritto la separazione da Sansa Stark come un lutto.

4 condivisioni 0 commenti

Maisie Williams ha raccontato in una recente intervista che le riprese delle sue scene finali di battaglia nell’ultima stagione di Game of Thrones sono state devastanti.

L’attrice che interpreta Arya Stark nella fortunata serie HBO fin dalla prima stagione, andata in onda nel 2011, ha preso parte ad un servizio fotografico per Vogue insieme alle colleghe Lena Headey, Sophie Turner e Gwendoline Christie, e ovviamente ha parlato un po’ dell’attesissima conclusione dello show. Come ormai molti sapranno, le riprese di questi sei episodi finali, per cui non si è praticamente badato a spese, hanno incluso una scena di battaglia di proporzioni epiche (pare che non si sia mai visto nulla del genere) girata nel corso di ben 55 notti, che sarà il punto di spannung della serie.

L’amica e collega Sophie Turner ha aggiunto, riguardo il loro ultimo giorno sul set: “Non riuscivo a controllarmi! Ho pianto per ore e ore dopo l'ultimo ciak”.

È stato come lasciarmi alle spalle un personaggio con cui sono cresciuta. Un po’ come un lutto.

Lena Headey, che nella serie interpreta la spietata regina Cersei, ha ricordato il momento in cui ottenne l’ingaggio, ben prima della messa in onda.

Nessuno di noi sapeva [quanto enorme sarebbe diventato].

E ha proseguito: “Fai il tuo provino, ottieni il lavoro e poi pensi: ‘Ma lo guarderà qualcuno?’”. Nel rispondere alla domanda “Cosa farebbe Cersei Lannister a Harvey Weinstein” l’attrice ha risposto: “Vendita di hot-dog”.

View this post on Instagram

Characters posters are here. #ForTheThrone

A post shared by gameofthrones (@gameofthrones) on

Intanto, la mente che ha creato il mondo de Il trono di spade, George R. R. Martin, ha proclamato di non aver idea di come la serie finirà: infatti l’autore deve ancora completare la stesura della saga letteraria, mentre la produzione televisiva è andata avanti da ormai qualche tempo per conto proprio, immaginando l’evoluzione dei personaggi in maniera indipendente da ciò che Martin possa aver progettato, prendendosi quindi anche grosse libertà rispetto al materiale originale:

“Non ho potuto nemmeno seguire le riprese, perché sto lavorando a Winds of Winter”, ha detti riferendosi al prossimo libro della serie.

So alcune cose. Ma ci sono un sacco di storie di personaggi minori che hanno sviluppato da soli.

Secondo voi come finirà Game of Thrones?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.