Stai leggendo: Maggie Gyllenhaal: 'A 37 anni troppo vecchia per interpretare l'amante di un 55enne'

Letto: {{progress}}

Maggie Gyllenhaal: 'A 37 anni troppo vecchia per interpretare l'amante di un 55enne'

Il nostro è ancora un mondo maschile e misogino, Maggie Gyllenhaal ne è convinta: nonostante siano stati fatti tanti passi in avanti in nome dei diritti delle donne, a Hollywood continua a imperversare il sessismo.

3 condivisioni 0 commenti

Maggie Gyllenhaal ha interpretato una segretaria masochista e sottomessa in Secretary (2002), una giovane spregiudicata studentessa in Mona Lisa Smile (2003), ma anche un'appassionata giornalista in Crazy Heart (2009, per cui ha ricevuto una nomination agli Oscar) e, più recentemente, una pornostar nella serie TV The Deuce e una mamma amante di poesia in The Kindergarten Teacher - Lontano da qui, uscito al cinema lo scorso dicembre. La Gyllenhaal nel corso degli anni ha messo via un bagaglio di esperienze incredibilmente vasto e ha imparato a scegliere con grande consapevolezza e maturità i suoi personaggi.

Con la stessa consapevolezza, oggi, a 41 anni, parla di sessismo e discriminazione a Hollywood. Le cose sono sicuramente cambiate dall'avvento di #MeToo, movimento di cui è una fervente sostenitrice, ma questo mondo resta appannaggio degli uomini. Nel corso di un'intervista concessa al Belfast Telegraph, l'attrice ha dichiarato senza mezzi termini:

Viviamo in un mondo maschile, e l'America - specialmente di recente - per quanto vorremmo credere diversamente, è un Paese misogino.

L'ambiente cinematografico, in cui lavora ormai da più di 20 anni, non è ancora "un affare" per donne:

Si riscontra qualcosa di femminile nell'arte solo quando qualcosa è scritto da una donna o diretto da una donna, e anche questo non lo rende necessariamente femminile, perché il contesto in cui ci troviamo è fondamentalmente fatto di uomini.

La protagonista di The Kindergarten Teacher - Lontano da qui, film di cui è stata anche produttrice, ha raccontato di essere stata più volte oggetto di discriminazione e di atteggiamenti sessisti. In particolare, ricorda di essere stata definita "troppo vecchia" per interpretare l'oggetto del desiderio di un uomo 55enne, e questo a soli 37 anni.

Un produttore mi disse che ero troppo vecchia per interpretare l'amante di un uomo di 55 anni. 

Maggie Gyllenhaal e James Franco HDGetty Images
Maggie Gyllenhaal e James Franco lavorano insieme in The Deuce

Nel corso dell'intervista, Maggie Gyllenhaal ha parlato anche di James Franco, che in The Deuce interpreta suo fratello gemello. Ricordiamo che Franco è stato accusato di molestie da diverse donne e che questo ha notevolmente pesato sulla sua reputazione, nonostante si sia più volte detto estraneo ai fatti. La Gyllenhaal crede che sia stato giusto non allontanarlo dal set: "Lavorare con lui non è un errore" ha dichiarato, aggiungendo che HBO recentemente ha aumentato il suo salario retribuendola allo stesso modo del collega.

Nel futuro della Gyllenhaal - che, oltre a essere attrice e produttrice, è anche moglie di Peter Sarsgaard dal 2009 e mamma di Ramona (13 anni) e Gloria (7 anni) - c'è la regia. Alcuni mesi fa, ha svelato di essere al lavoro su un progetto che la vedrà per la prima volta dietro la macchina da presa: un adattamento cinematografico di Storia della bambina perduta di Elena Ferrante, quarto e ultimo romanzo della serie de L'amica geniale.

Maggie Gyllenhaal e Peter Sarsgaard in primo pianoHDGetty Images
Maggie Gyllenhaal col marito Peter Sarsgaard

Quella di non recitare è una vera e propria scelta:

C'è una teoria secondo cui vedere storie insopportabili e difficili di altre persone perse nel dolore e nella rabbia possa fare bene. Vuoi scavare in te stesso e lavorare su qualcosa di doloroso? Fai in modo che sia un attore a farlo per te.

Non vediamo l'ora che si metta all'opera.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.