Stai leggendo: Piadina di patate dolci

Letto: {{progress}}

Piadina di patate dolci

Morbida, gustosa e senza glutine: la piadina di patate dolci è facile da preparare, non ha grassi né lievito ed è fatta con solo tre ingredienti. Segnati la ricetta e corri a comprare le patate dolci.

Sfoglie sul tagliere Rodi Roșcata

8 condivisioni 0 commenti

La piadina è uno street food romagnolo, amato da tantissimi, da farcire sia con ingredienti salati, sia con ingredienti dolci. Viene preparata con pochi ingredienti semplici e genuini: farina, acqua, un pizzico di sale, olio d'oliva oppure strutto e lievito o bicarbonato. Ebbene, oggi vi propongo una ricetta molto rivisitata - la piadina di patate dolci gluten free - che non contiene né lievito né grassi.

Anche se sono fate con una farina senza glutine, le piadine vengono abbastanza elastiche, molto morbide, saporite e ben si prestano alle farce salate come a quelle dolci.

Cialde di patate dolciHDRodi Roșcata

Per preparare queste piadine ti servono solo tre ingredienti di cui uno è opzionale: patate dolci a pasta arancione, farina di lupini e semi macinati di psillio. I semi di psillio sono facilmente reperibili nelle erboristerie e li puoi usare anche per sostituire le uova in varie ricette vegan, in quanto una volta amalgamati con un qualsiasi liquido, aumentano il volume e hanno una consistenza gelatinosa, proprio come quella dell'uovo. In più, sono molto utili come rimedio per l'irregolarità intestinale.

Tuttavia, in questa ricetta puoi fare a meno di questo ingrediente, aumentando leggermente la quantità di farina usata. 

Spicchi di sfoglia arancioneHDRodi Roșcata

Per preparare le piadine puoi usare delle patate arancioni lessate con tutta la buccia, cotte al cartoccio nel forno oppure cotte nel forno a microonde. Se sei intollerante al glutine sostituisci la farina di lupini con qualsiasi altro tipo di farina gluten free come quella di riso, grano saraceno, quinoa o ceci, oppure, se non hai alcuna intolleranza, usa altra farina a piacere. 

Siccome sia la farina di lupini sia le patate dolci sono abbastanza saporite, non ho aggiunto delle spezie nell'impasto delle piadine. Se vuoi un gusto più deciso e particolare, aggiungi un pizzico di curcuma oppure un pizzico di cannella se servirai la piadina con una farcia dolce.

Le dosi indicate nella ricetta sono per due piadine, circa 208 kcal per una, di cui: 24,6 g carboidrati, 2,5 g grassi e 14,9 g proteine.

Informazioni

Ingredienti

  • Patate dolci lessate 150 grammi
  • Farina di lupini 70 grammi
  • Semi di psillo 10 grammi (opzionale)
  • Un pizzico di sale

Preparazione

  1. Lava bene una patata dolce, copri con acqua fredda e cuoci fino a che diventa morbida. Lascia stiepidire e con un schiacciapatate oppure con una forchetta riduci la patata in purea (il composto deve risultare omogeneo, liscio e senza pezzetti di patate).

  2. Sulla spianatoia disponi la purea di patata a fontana, aggiungi la farina di lupini, i semi macinati di psillio (se non usi i semi aggiungi altri 10 g di farina di lupini o altro tipo di farina) e un pizzico di sale. Impasta fino a che ottieni un panetto compatto. Dividi in due parti uguali e forma due palline.

  3. Spolvera un pezzo di carta da forno con poca farina di lupini (o riso), disponi una pallina di impasto sul foglio, copri con altro foglio di carta da forno e stendi con un mattarello (un disco con il diametro di 22 cm e spesso circa 0,5 cm). Esegui lo stesso procediemento anche con l'altra pallina di impasto.

  4. Riscalda bene una padella antiaderente e cuoci ogni piadina circa 2 minuti per lato a fiamma dolce. Non appena pronte le piadine, copri con uno strofinaccio pulito.

  5. Servi le piadine tiepide farcite a piacere.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.