Stai leggendo: Lodo Guenzi: ‘Chiedo ai razzisti di non seguirmi su Instagram’

Letto: {{progress}}

Lodo Guenzi: ‘Chiedo ai razzisti di non seguirmi su Instagram’

Fuoco e fiamme tra Lodo Guenzi e i razzisti su Instagram: il cantante, criticato per una canzone dedicata a una ragazza etiope, ha consigliato agli hater di non seguirlo più.

Lodo Guenzi a Factor Getty Images

12 condivisioni 0 commenti

I social sono la toilette di Internet, ha detto qualche giorno fa Lady Gaga. E l’episodio che ha coinvolto Lodo Guenzi ne è l’ennesima dimostrazione. Il cantante de Lo Stato Sociale è stato preso di mira per un verso della canzone Niente di speciale, dedicato a una ragazza etiope. Lodo Guenzi ha sempre preso posizione contro il razzismo, e non solo sui social, ma è stato subissato di attacchi e insulti.

Lo ha spiegato lui stesso, con un altro post, in cui ha invitato le persone razziste a defollowarlo. Contestualmente, Lodo ha spiegato la storia dietro a Niente di speciale.

Ho scritto la storia di Niente di speciale, una delle canzoni più amate della band. È legata a una ragazza di origine etiope, non l’avevo mai raccontato questo dettaglio perché non faceva alcuna differenza. Mi sono ritrovato con della m*** razzista sotto al post.

Sembra incredibile, eppure è successo davvero. 

Internet è quello che è e non mi importa di un paio di falsi profili che sparano stronzate come è normale sui social, però voglio cogliere l’occasione per chiedere a qualunque razzista di non avere a che fare con me. E non dico chi vota quello che non voterei, con lui voglio dialogare. Dico razzista. Se lo siete non ascoltateci in streaming, non comprate i nostri dischi, non venite ai nostri concerti, non votateci a Sanremo, non votate una mia band ad x factor, non mettetemi cuori, like, segui, non scrivetemi, non citatemi, non vogliatemi bene, fate altro, andate altrove, ciao e buona vita. L’effetto che fa a voi quello che altri hanno sulla pelle, è lo stesso che fa a me quello che voi avete in testa.

View this post on Instagram

Ho scritto la storia di Niente di speciale, una delle canzoni più amate della band. È legata ad una ragazza di origine etiope, non l’avevo mai raccontato questo dettaglio perché non faceva alcuna differenza. Mi sono ritrovato con della merda razzista sotto al post. Internet è quello che è e non mi importa di un paio di falsi profili che sparano stronzate come è normale sui social, però voglio cogliere l’occasione per chiedere a qualunque razzista di non avere a che fare con me. E non dico chi vota quello che non voterei, con lui voglio dialogare. Dico razzista. Se lo siete non ascoltateci in streaming, non comprate i nostri dischi, non venite ai nostri concerti, non votateci a Sanremo, non votate una mia band ad x factor, non mettetemi cuori, like, segui, non scrivetemi, non citatemi, non vogliatemi bene, fate altro, andate altrove, ciao e buona vita. L’effetto che fa a voi quello che altri hanno sulla pelle, è lo stesso che fa a me quello che voi avete in testa. #rocknroll #milano #nientedispeciale #bologna #regaz

A post shared by Lodo Guenzi (@influguenzer) on

Il cantante ha condiviso anche una foto della manifestazione antirazzista che si è svolta a Milano lo scorso sabato, con lo slogan “Prima le persone”.

Verrà lasciato in pace dopo questo chiaro invito?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.