Stai leggendo: Marco Ferradini su Teorema: 'Oggi non la scriverei, sarebbe rischioso'

Letto: {{progress}}

Marco Ferradini su Teorema: 'Oggi non la scriverei, sarebbe rischioso'

Era il 1981 quando Marco Ferradini divenne famoso con Teorema. Oggi, nell'epoca del Me Too, il cantautore non scriverebbe più una canzone del genere.

0 condivisioni 0 commenti

"Prendi una donna, trattala male", recita Teorema, hit del 1981 interpretata da Marco Ferradini. Una canzone che, se scritta oggi, suonerebbe stonata e sarebbe sicuramente oggetto di critiche. Ferradini ne è perfettamente consapevole e, di recente, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al brano che l'ha portato al grande successo e per cui viene ricordato a distanza di più di 30 anni: Teorema è un evergreen, non passerà mai di moda, ma il suo contenuto è anacronistico e, a oggi, persino rischioso.

In una delle sue ultime interviste per il Corriere della Sera, ha dichiarato:

All'epoca era politicamente scorretta e contro corrente. Se cantavi i sentimenti eri un canzonettaro. Teorema dice una verità che è anche una banalità: le persone più le tratti bene e più se ne fregano. Furono proprio le femministe a capirla per prime, volevano rapporti più forti: ok l'amore, ma ogni tanto anche la guerra.

Le cose, al giorno d'oggi, sono decisamente cambiate, e proporre una canzone come Teorema ai tempi del movimento Me Too sarebbe un azzardo troppo grande:

Oggi sarebbe un brano pericoloso, probabilmente non lo riscriverei. C'è una violenza insensata contro le donne. Penso che sia frutto dell'impotenza dell'uomo di accettare i propri limiti, un'impotenza che sfoga, frustrato, contro la meravigliosa capacità delle donne di essere mille cose insieme. Gli uomini dovrebbero adorare la complessità delle donne, invece ne hanno paura e i più deboli la vogliono distruggere.

Ferradini - che è attualmente impegnato con la figlia Charlotte in una serie di concerti dal vivo - ha ribadito la propria opinione in merito al sessismo e alla violenza sulle donne ospite del programma televisivo Pomeriggio 5 di Barbara D'Urso. L'autore di Teorema ha spiegato:

Quando io e Herbert Pagani l'abbiamo scritta, non pensavamo certo di ritrovarci in un mondo di questo tipo. C'è una violenza assurda contro le donne, prima forse non se ne parlava, forse ora se ne parla anche troppo, ma l'importante è parlarne perché l'uomo si sta dimostrando sempre più fragile: non sa sopportare alcun tipo di dolore. La donna quando finisce una storia prende il volo, l'uomo resta là incapace di volare.

Marco Ferradini non rinnega Teorema, ma oggi non la riscriverebbe. Voi che ne pensate?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE