Stai leggendo: Le scene hot al cinema che dietro le quinte sono state disastrose

Letto: {{progress}}

Le scene hot al cinema che dietro le quinte sono state disastrose

Dalle scene calde di 50 sfumature di rosso alle evoluzioni sotto le lenzuola di Madonna o Mickey Rourke, le sequenze di sesso al cinema che sono state al centro di incidenti curiosi e ilari tra gli attori.

le locandine dei film con scene hot ma disastrose IMDb

2 condivisioni 0 commenti

Una delle regole d’oro del settore pubblicitario è quella che afferma che il sesso vende sempre, che sia utilizzato a sproposito per uno spot di biscotti o in modo ironico per uno scaldabagno, poco importa. Il medesimo mantra del marketing colpisce anche il mondo del cinema, dove le scene hot si fanno sempre più esplicite (e un filo gratuite).

La quasi totalità degli attori e delle attrici riferisce che proprio le sequenze più calde sono quelle più difficili non solo da realizzare ma da rendere vere e credibili: insomma, anche i professionisti dello spettacolo, messi letteralmente a nudo, possono incontrare parecchie difficoltà nel dare il meglio di sé, complice a volte antipatie evidenti tra coprotagonisti e catastrofi non contemplate nella messa in scena. Son tante le scene bollenti – o quasi – riuscite e molto piccanti che hanno avuto, dietro le quinte, vicende assai travagliate.

Ecco le scene hot dei film dai retroscena più strani e imbarazzanti per gli attori.

1 - Black Swan - Il cigno nero

Nel 2010 Darren Aronofsky (The Fountain) dirige le bellissime e intense Mila Kunis e Natalie Portman in un thriller psicologico in cui la disciplina della danza e la rivalità tra due agguerrite ballerine noir culmina in una scena soft lesbo talmente intensa e coinvolgente da essere stata dichiarata la sequenza hot più riuscita dell’anno. Merito delle attrici e del regista, certo, soprattutto alla luce delle dichiarate difficoltà emotive delle interpreti a completare la sequenza in modo credibile tanto da aver richiesto numerose prove e qualche bicchiere di vino per rendere l’atmosfera meno tesa.

2 - Sliver

Un film assai dimenticabile, un thriller erotico del 1993 di dubbia fattura del regista Phillip Noyce (Il collezionista di ossa) con due protagonisti altrettanto discutibili: la fulgida Sharon Stone, nel periodo e il fratello meno sveglio della famiglia Baldwin, William.

In una sequenza molto amorosa pare che la Stone, presa da cocente passione, abbia morso la lingua del suo collega talmente forte tanto da non permettergli di proferire verbo per parecchi giorni. Che sia accaduto realmente o meno, i due attori non hanno mai nascosto la reciproca antipatia, complice i capricci da diva di Miss Stone, qui nel periodo del suo massimo splendore estetico.

3 - 9 settimane e mezzo

Film cult degli anni ’80, padre del genere soft core patinato che ha sfornato altri emuli come Orchidea Selvaggia o lo stesso Basic Instinct, il regista Adrian Lyne sceglie una delle coppie di attori più belle di sempre, Mickey Rourke e Kim Basinger, mostrando scene hot diventate leggenda.

Dallo spogliarello in sottoveste all’uso assai creativo del cibo e cubetti di ghiaccio, tutto sembra ancora oggi perfetto e sensuale: peccato che le intemperanze artistiche di Mickey Rourke e, ancora di più, la sua poca abitudine alla pulizia personale abbiano assai complicato la loro riuscita, mettendo a dura prova la pazienza della crew e della bionda Kim Basinger. Ma al Mickey Rourke di quegli anni, possiamo perdonare tutto.

4 - Bad Teacher - Una cattiva maestra

Il ritorno sul grande schermo di due celebri ex, Cameron Diaz e Justin Timberlake, in una commedia noir diretta nel 2011 da Jake Kasdan (Jumanji – Benvenuti nella Giungla) la cui scena assai casta – e molto bizzarra - che prevedeva sesso simulato con tanto di vestiti addosso, ha mandato in tilt i protagonisti e li ha messi a disagio non solo per l’assurdità della prestazione ma per la difficoltà a rimanere seri durante le assai poco erotiche evoluzioni.

La reunion sul grande schermo delle due star ha però tenuta desta l’attenzione del media, molto di più della loro performance non del tutto convincente.

5 - Neighbors – Cattivi vicini

Dave Franco nel 2014 gira la sua prima scena di sesso nel film Neighbors – Cattivi vicini, diretto da Nicholas Stoller (In viaggio con una rockstar) ma un evento inaspettato rischia di mandare tutto all’aria: la scoperta di un enorme e vistoso foruncolo sul lato B del poliedrico attore di The Disaster Artist e fratello del celebre James Franco.

Il dramma è dietro l’angolo ma, per fortuna, una prodiga make up artist ha coperto la sciagura con correttore e fondotinta, permettendo a Mister Franco di poter mostrare le sue grazie senza cadere nel ridicolo.

6 - Bridesmaids – Le amiche della sposa

Questioni di misure – non quelle intime, of course – hanno messo a dura prova Jon Hamm e Kristen Wiig nel film Bridesmaids – Le amiche della sposa, diretto nel 2011 da Paul Feig ( Un piccolo favore). I due attori dovevano girare una breve scena hot ma Hamm, vincitore del Golden Globe per il ruolo di Don Draper in Mad Men, ha iniziato a preoccuparsi per l’evidente differenza di altezza e peso dei due attori.

Terrorizzato dal poter schiacciare la gracile partner con il suo fisico possente, Hamm ha continuato a chiedere, a più riprese, alla collega non solo di avvisarlo ma di prenderlo a gomitate nel caso si fosse sentita soffocare dalla sua mole. Siamo certe che Kristen Wiig non abbia battuto ciglio, pur di rimanere avvinghiata a un attore gentiluomo, carismatico e piacente come Hamm.

7 - Spring Breakers – Una vacanza da sballo

Il regista Indie e molto alternativo Harmony Korine dirige un gruppo di belle e letali ragazze come Vanessa Hudgens e Selena Gomez davvero pronte a tutto. In una delle sequenze più hot, però, gli attori hanno rivelato che il rapper americano Gucci Mane si sarebbe addirittura addormentato non certo perché annoiato dalle movenze delle sensuali fanciulle ma per K.O. tecnico: era appena tornato da una lunga serie di concerti e la fatica si è purtroppo fatta sentire in modo imprevisto.

James Franco, uno dei protagonisti maschili della storia, non ha sicuramente approvato. 

8 - La vie d’Adèle 

Palma d'Oro a Cannes 2013, La vie d'Adèle di Abdellatif Kechiche ha affascinato e scandalizzato le platee per l'intensa storia d'amore tra due donne - Adèle Exarchopoulos e Léa Seydoux - e per le lunghe scene di sesso lesbo, prive di filtro e di grande realismo. Le sequenze calienti che, sul grande schermo, sembrano più vere del vero, hanno avuto in realtà una lunga gestazione non solo per l'imbarazzo delle due attrici, mai così esposte ma per l'uso di protesi in silicone, appoggiate in modo strategico sui genitali.

Tali apparati erano non solo motivo di ulteriore difficoltà recitativa ma portava le due protagoniste a frequenti momenti di ilarità incontrollata che ha rischiato spesso di rovinare l'atmosfera e la loro performance. 

9 - 50 sfumature di rosso

La serie cinematografica dalle alte sfumature erotiche che ha fatto impazzire milioni di donne e che ha preso il via da un filone letterario soft bondage di dubbia qualità, ha avuto sicuramente più sequenze di sesso bollente che dialoghi brillanti.

L'abnegazione dei due protagonisti, Dakota Johnson e Jamie Dornan, ha portato però alcuni curiosi incidenti sul set di 50 sfumature di rosso come quello di aver rotto il ripiano della cucina durante una sessione notturna di passione e cibo, che tanto ricorda quella del ben più raffinato 9 settimane e mezzo. Dakota Johnson ha dichiarato di aver avuto momenti di panico per aver sentito cedere la struttura ma di essersi poi fatta tante risate con la troupe.

10 - Perdona e dimentica - Life During Wartime 

Il seguito di Happiness (1998) di Todd Solondz è una carrellata di personaggi disturbanti, ipnotici e dalle vite assai travagliate. La meravigliosa Allison Janney (I, Tonya) è una delle protagoniste e ha raccontato che, durante le riprese di una delle scene più hot con il suo collega Michael Lerner, in cui avrebbero dovuto fare sesso selvaggio contro un muro, l'attore è scivolato sul pavimento, cosparso per l'occasione di caramelle: un incidente di percorso assai lontano dall'essere super sexy!

È proprio il caso di dirlo: la realtà supera nettamente la finzione e il sesso bollente, al cinema, spesso nasconde momenti assai imbarazzanti come quelli che capitano anche ai comuni mortali. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO