Stai leggendo: Lo sfogo di Drupi su Mia Martini: 'Ora fanno tutti gli amici, ma all'epoca la schifavano'

Letto: {{progress}}

Lo sfogo di Drupi su Mia Martini: 'Ora fanno tutti gli amici, ma all'epoca la schifavano'

La recente proiezione del film Io sono Mia, biopic interpretato da Serena Rossi su Mia Martini, ha riacceso i riflettori sulle ingiustizie subite dalla cantante. Secondo Drupi, tanti tra i suoi aguzzini oggi si professano con ipocrisia amici.

30 condivisioni 0 commenti

L'incredibile successo riscosso da Io sono Mia, biopic magistralmente interpretato da Serena Rossi su Mia Martini, ha ricordato a tutti quanto siano stati difficili gli ultimi anni di vita della grande artista della canzone. Costretta all'esilio a causa delle innumerevoli calunnie diffuse sul suo conto - anche dagli stessi colleghi - la cantante di Almeno tu nell'universo ha vissuto a lungo al riparo dalle luci della ribalta perché stanca di soffrire e di subire soprusi e ingiurie. Oggi che dalla sua morte sono passati 24 anni, tutti rimpiangono Mia e in tanti nel mondo della musica, sulla scia della popolarità della fiction, stanno manifestando sensi di colpa per non averla aiutata e non aver fatto di più per lei.

Secondo Drupi, collega e grande amico della Martini, molti di loro stanno peccando di ipocrisia. Il cantautore ha rilasciato un'intervista al settimanale Oggi esprimendo duramente il proprio disappunto:

C'è un limite all'ipocrisia dei brutti s*****i che vantano amicizie immaginarie, ormai è pieno. Ora tutti la conoscevano, tutti le erano amici e cavalcano l'onda. 

Drupi racconta di atteggiamenti deplorevoli:

All'epoca a frotte nell'ambiente la schifavano: entrava in sala di registrazione e si toccavano gli attributi per fare scongiuri, oppure la chiamavano 'L'Innominabile'. Forse dovrei tacere, ma è uno sfogo d'istinto che le devo.

Il cantante di Piccola e fragile si sente debitore e molto riconoscente a Mia Martini. Pare sia stata lei, infatti, ad aiutarlo (seppure indirettamente) a farsi strada nell'ambiente discografico negli anni '70:

Era il 1973. Io, agli esordi e sconosciuto, bazzicavo la Ricordi a Milano ma stavo per mollare il colpo. Mia all'epoca era la regina di quell'etichetta. Mi chiesero un giorno di incidere il provino del pezzo che avrebbe dovuto portare a Sanremo, 'Vado via'. Alla fine non se la sentì di andare e i discografici mi dissero: 'Perché non ci mandiamo il ragazzino che ha fatto il provino'?

Drupi e Mia Martini hanno cantato insieme in diverse occasioni. I fan ricorderanno sicuramente un loro duetto del 1988 sulle note del grande classico della canzone napoletana Reginella, le cui immagini tradiscono un grande affetto e profonda stima tra i due, oltre che una perfetta armonia di voci.

Grazie a Drupi per aver ricordato ancora una volta a tutti noi quanto abbia dovuto sopportare Mia Martini, affinché cose simili non si ripetano mai più.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.