Stai leggendo: IBM inventa VolCat, un sistema rivoluzionario per riciclare plastica e tessuti sintetici

Letto: {{progress}}

IBM inventa VolCat, un sistema rivoluzionario per riciclare plastica e tessuti sintetici

Il VolCat è un processo chimico catalitico che permette di "digerire" in modo selettivo il cosiddetto PET (polietilene tereftalato) grazie a una combinazione di sostanze chimiche, calore e pressione, producendo nuova plastica riutilizzabile.

Plastica in una struttura di riciclaggio iStock

16 condivisioni 0 commenti

L’inquinamento da plastica è ormai molto più che un’emergenza, e nonostante la consapevolezza del disastro ecologico in corso si stia diffondendo, non esistono ancora sistemi in grado di segnare una svolta significativa nella soluzione del problema. Almeno finora.

I ricercatori dell’azienda tecnologica IBM hanno infatti sviluppato un prototipo per un procedimento chimico in grado di sveltire e rendere molto più efficiente il riciclaggio di certi tipi di plastica, inclusi tessuti semi-sintetici.

Stando a quanto riportato da Fast Company, i ricercatori hanno inventato un reattore in pressione che usa il cosiddetto metodo VolCat, grazie al quale riesce a scomporre tessuti fatti di cotone e fibre di poliestere. Il macchinario separa i due materiali, tessendo il cotone in un gomitolo, e polverizzando le componenti sintetiche. Il reattore è anche in grado di riciclare plastica dura, o meglio PET (polietilene tereftalato, quello di bottiglie e contenitori), sempre riducendo i materiali in polvere che può essere interamente utilizzata per produrre nuovi oggetti.

Secondo ciò che viene illustrato in un video caricato da IBM su YouTube, il macchinario non richiede che si perda tempo (né energie o soldi) nello smistamento o pulizia dei materiali da riciclare. Inoltre, è un processo che permette di riutilizzare oggetti generalmente difficili da recuperare, come abiti, tappeti, giocattoli, secchi e molto altro.

In un post sul blog ufficiale della compagnia, IBM ha svelato qualche particolare in più su questa incredibile scoperta: “In cinque anni, lo smaltimento della spazzatura e la creazione di nuove plastiche sarà completamente trasformato”.

Dai cartoni del latte, alle confezioni di biscotti alle buste della spesa e gli incarti dei formaggi: sarà tutto riciclabile.

Il comunicato prosegue: “Le compagnie che producono poliestere potranno prendere i risultati di questo smaltimento e utilizzarli per la loro produzione. La transizione sarà possibile grazie a sistemi come VolCat, un processo chimico catalitico che digerisce alcuni tipi di plastica (i poliesteri) trasformandoli in una sostanza che può essere immessa di nuovo direttamente nei macchinari di lavorazione per creare nuovi prodotti”.

bottiglie di plasticaHDHans via Pixabay

Bob Allen, il senior manager di IBM che ha supervisionato il progetto, ha spiegato: “Bottiglie di plastica, contenitori, e tessuti a base di poliestere saranno raccolti, sminuzzati e combinati con un catalizzatore chimico in una pentola a pressione che lavora ad oltre 200°. Col calore e una piccola quantità di pressione, il catalizzatore riuscirà a digerire e pulire la plastica sminuzzata, e il procedimento separa gli agenti contaminanti (residui di cibo, colla, sporcizia, coloranti e pigmenti) dal materiale che è riutilizzabile per nuovi prodotti in PET”.

Il materiale che risulta da questo smaltimento sarà una polvere bianca, che può essere reinserita nei circuiti di un reattore per il poliestere per creare nuovi oggetti in plastica.

Storicamente, la maggior parte di questo materiale non si ricicla, e soprattutto per questo abbiamo 8 milioni di tonnellate di PET che finiscono negli oceani ogni anno.

Questa incredibile innovazione, unita a un efficiente sistema di raccolta differenziata (che deve sempre iniziare nelle nostre case), potrebbe risultare in un passo avanti epocale nella lotta all’inquinamento che ci sta distruggendo.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE