Stai leggendo: Ciambellina al limone e semi di papavero: ricetta con cottura a bagnomaria

Letto: {{progress}}

Ciambellina al limone e semi di papavero: ricetta con cottura a bagnomaria

Un dolce leggero, preparato con ingredienti genuini e sani, la ciambellina al limone e semi di papavero conquista con la consistenza, il gusto e il modo di cottura. Scopri come preparare velocemente un dolcetto gustoso con la cottura a bagnomaria.

Dolce con crema bianca e semi Rodi Roșcata

6 condivisioni 0 commenti Il voto di 1 utente

Ultimamente sta spopolando sui vari social un modo di cottura dei dolci pratico e veloce - la cottura a bagnomaria. Per chi (come me) non ha un forno a microonde, questo tipo di cottura permette di "sfornare" dessert simili alla famosa mug cake, ossia la torta in tazza.

Grazie a questo tipo di cottura, la ciambellina al limone e semi di papavero che vi propongo oggi, ha una consistenza davvero favolosa, molto morbida e leggermente umida: praticamente si scioglie in bocca.

Dolce al limone con crema HDRodi Roșcata

La cottura a bagnomaria è molto semplice: serve una piccola pentola alta (deve essere leggermente più alta dello stampo che si usa) con acqua bollente, un coperchio e uno stampo, che può essere in silicone, in vetro, antiaderente o semplicemente una tazza da tè. Proprio come si fa con la cottura al forno, prima di iniziare a preparare l'impasto, bisogna mettere dell'acqua nella pentola (deve arrivare a metà dello stampo che si usa) accendere il fuoco e portare a bollore.

Quando bolle, basta immergere con attenzione lo stampo in mezzo all'acqua, coprire con il coperchio (meglio se trasparente) e lasciare cuocere per circa una ventina di minuti. La cottura va verificata infilando uno stecchino in mezzo al dolce, se esce pulito è asciutto si può spegnere la fiamma e "sfornare" il dessert.

Per la ciambellina di oggi ho scelto un'accoppiata che a me piace molto: limone e semi di papavero. Ho preparato l'impasto con farina di lupini, farina sgrassata di cocco e amido di mais, quindi il dolce è senza glutine, però puoi variare le farine a piacere, magari aumentando un po' le dosi in quanto la farina di cocco, rispetto ad altre farine, assorbe molto di più i liquidi.

Dolce con semi di papaveroHDRodi Roșcata

Per dolcificare la ciambellina ho usato la purea di frutta senza zucchero aggiunto, però se ami i dessert più dolci aggiungi un po' di stevia o altro dolcificante nell'impasto, oppure servi la ciambella con marmellata o del miele.

Ho glassato la ciambellina con frosting di formaggio fresco magro, montato leggermente con un pizzico di vaniglia, della scorza di limone, della stevia e poca acqua.

L'intero dolce ha circa 309 kcal, di cui: 32,1 g carboidrati, 9,4 g grassi e 22,8 g proteine (i valori sono approssimativi, dipende dalla marca dei prodotti che usi).

Ecco al ricetta.

Informazioni

Ingredienti

  • Farina di lupini 10 grammi
  • Farina sgrassata di cocco 10 grammi
  • Amido di mais 10 grammi
  • Uovo 1
  • Purea di frutta 100 grammi
  • Semi di papavero 5 grammi
  • Lievito per dolci Mezzo cucchiaino
  • Succo di limone 1 cucchiaio
  • Scorza di limone biologico A piacere

Per la glassa

  • Formaggio fresco magro di tipo quark 70 grammi
  • Scorza di limone biologico A piacere
  • Dolcificante stevia 1 cucchiaino
  • Essenza di vaniglia A piacere
  • Acqua 2 cucchiai

Preparazione

  1. In una pentola alta metto a bollire dell'acqua (prima misuro, immergendo lo stampo per ciambelline - l'acqua deve arrivare a metà stampo). Accendo il fuoco e porto a bollore.

  2. Setaccio le farine, l'amido di mais e il lievito per dolci. Aggiungo i semi di papavero, la scorza di limone e mescolo con un cucchiaio.

  3. Monto leggermente l'uovo con la purea di frutta e il succo di limone. Aggiungo agli ingredienti secchi e mescolo bene con la frusta.

  4. Ungo lo stampo con poco olio di oliva, verso il composto e sbatto per far uscire tutte le bolle d'aria. Immergo con attenzione nella pentola con acqua bollente, copro la pentola con il coperchio e lascio cuocere per circa 20 - 25 minuti (verifico la cottura infilando uno stecchino in mezzo al dolce, se esce pulito e asciutto, la ciambellina è pronta). Tolgo lo stampo dall'acqua e lascio raffreddare dopodiché estraggo la ciambella dallo stampo.

  5. Monto il formaggio magro con due cucchiai d'acqua, la stevia, la scorza di limone e l'essenza di vaniglia. Spalmo la glassa sulla ciambellina, cospargo con semi di papavero e lascio nel frigorifero per almeno un'ora o per tutta la notte (puoi anche servire la ciambella calda con del miele o del cioccolato fondente sciolto). Prima di servire decoro a piacere.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO