Stai leggendo: Contraccezione: il cerotto anticoncezionale un rimedio che si prende una sola volta al mese (ma non è una pillola!)

Letto: {{progress}}

Contraccezione: il cerotto anticoncezionale un rimedio che si prende una sola volta al mese (ma non è una pillola!)

Ciao, ciao pillola? Ecco il cerotto inventato dal team di ingegneri biomolecolari del Georgia Institute of Technology.

0 condivisioni 0 commenti

Se consideriamo che alcuni metodi di contraccezione esistono fin dall'Antico Egitto, non ci stupisce pensare che da millenni i ricercatori continuino a studiare la materia per proporre soluzioni sempre nuove. Proprio recentemente è apparsa la notizia di un "microneedle patch, un cerotto composto da microaghi dissolvibili – diverso da quello attualmente in commercio (con durata settimanale) – che può essere utilizzato una volta al mese e che potrebbe finire col rimpiazzare la classica pillola.

In pratica parliamo di un piccolo adesivo circolare ripieno di microscopici aghi che contengono l'ormone contraccettivo del levonorgestrel. Dopo un'applicazione di appena cinque secondi sul braccio, gli aghi si spezzano e restano sotto la superficie della pelle. In questo modo riescono a rilasciare gradualmente la sostanza per poi dissolversi totalmente.

Un metodo che – come sostengono i ricercatori del Georgia Institute of Technology che lo hanno ideato – potrebbe rivelarsi particolarmente utile per le donne che vivono in nazioni in via di sviluppo. In questi Paesi, infatti, non solo c'è bisogno di arginare l'eccessivo numero di nascite, ma l'assistenza medica risulta scarsa e inefficiente. Diversi contraccettivi a lunga durata come l'impianto o la spirale hanno bisogno dell'approvazione da parte del ginecologo. Quindi non possono di certo costituire una soluzione universale laddove essere visitati non è così semplice.

Ma il cerotto, probabilmente, è destinato a 'spopolare' anche nel resto del mondo. Pensiamo, in particolare, a tutte quelle donne che dimenticano di prendere la pillola ogni giorno. Non prendere il contraccettivo quotidianamente, all'orario giusto, diminuisce in maniera considerevole la sua efficacia.

Non si tratta, ad ogni modo, di una scoperta del tutto nuova. Già nel 2017 una ricerca condotta dagli scienziati della Emory University aveva dimostrato l'efficacia dell'utilizzo dei micro-aghi mentre il Georgia Institute of Technology è rinomato per lo studio delle applicazioni dei microneedle patch in altri ambiti, come quello delle vaccinazioni.

. Ma i risultati si erano fermati alla possibilità di utilizzare il cerotto per diffondere rapidamente la sostanza nel corpo. Quindi non c'erano certezze riguardo la sua efficacia a lungo termine. Lo step successivo condotto dagli ingegneri biomolecolari del Georgia Institute of Technology è stato proprio quello di aumentare la durata dell'effetto fino a un mese, rallentando la diffusione dell'ormone. La nuova tecnica, messa a punto dal ricercatore Wei Li del team del Dr Prausnitz, si avvale di polimeri biodegradabili, composti con gli stessi materiali utilizzati per le suture riassorbibili. “L'idea è quella di rimpicciolire l'ago, dal momento che la superficie della pelle è più sottile dell'ampiezza di un capello” riporta il DailyMail attraverso le parole del Dr Prausnitz. In questo modo gli aghi sono abbastanza resistenti da riuscire a oltrepassare la barriera cutanea, ma si spezzano facilmente – e restano sotto pelle – appena il cerotto viene rimosso.

La ricerca, condotta per ora esclusivamente sui topi, ha dimostrato che un unico cerotto può rilasciare levongestrel per un intero mese. Ma nei prossimi anni sarà necessario effettuare prove anche sugli esseri umani.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE