Stai leggendo: Uma Thurman e Freddie Highmore tra le stelle di Series Mania, il festival delle serie francese

Letto: {{progress}}

Uma Thurman e Freddie Highmore tra le stelle di Series Mania, il festival delle serie francese

Uma Thurman, Charlie Brooker, Freddie Highmore saranno a Series Mania a Lille dal 22 al 30 marzo.

Uma Thurman sarà tra gli ospiti di Series Mania Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Gli appassionati di serie Tv devono iniziare a studiare il modo per arrivare a Lille perchè la decima edizione di Series Mania è davvero ricca di ospiti e proiezioni capaci di catturare il pubblico. Dal 22 al 30 marzo Lille sarà la capitale mondiale della serialità con masterclass con ospiti come Uma Thurman, Freddie Highmore protagonista di The Good Doctor, il creatore di Black Mirror Charlie Brooker e Marti Noxon che sarà anche presidentessa della giuria della competizione ufficiale, dove si troverà accanto anche Julianna Margulies. 

Uma Thurman sarà a Lille anche, se non soprattutto, per il debutto internazionale di Chambers, nuova serie originale Netflix, fiore all'occhiello della manifestazione francese. Chambers è un thriller soprannaturale che racconta la storia di un ragazzo vittima di un attacco cardiaco, che inizia a prendere alcune inquietante caratteristiche della donna morta che le ha donato il cuore. Uma Thurman interpreta la mamma della donatrice. 

Freddie Highmore a Series Mania di LilleSony
Freddie Highmore sarà a Series Mania il festival di Lille

All'interno del programma di Series Mania ci sarà spazio anche per l'esordio di Osmosis, serie francese di Netflix, creata da Audrey Fouché ambientata in un mondo distopico in cui un algoritmo gestisce la vita delle persone. 

Sarà presentato anche Folklore, horror antologico asiatico di HBO e sempre HBO porterà a Lille Success di Danis Tanovic. CBS porterà in Francia Red Line e The Twilight Zone, mentre l'inglese Channel 4 porterà Eden del creatore di Deutschalnd 83 Edward Berger, Just for Today di Nir Bergman e Mytho diretta dal creatore di Les Revenants Fabrice Gobert. 

Laurence Herzberg e Frédéric Lavigne, rispettivamente direttore generale e direttore artistico di Series Mania hanno sottolineato come in questo contesto "politico e sociale instabile, c'è la tendenza a realizzare serie che riprendono eventi storici o demonizzano il futuro. C'è anche un'esplosione di produzioni ambientate tra gli anni '80 e '90".

Chimerica di Lucy Kirkwood, realizzata da Channel 4, che racconta la storia di un fotografo che dopo trent'anni prova a rintracciare l'uomo che protestava in piazza Tiananmen a Pechino. La serie TV Eden affronta invece il tema dell'immigrazione con una storia ambientata in un campo profuchi su una spiaggia greca.

Il programma di Series Mania è diviso in più percorsi, oltre alla Competizione Ufficiale c'è la divisione Panorama Internazionale, la sezione soltanto francese e una selezione dedicata alle migliori produzioni americane dove ci sarà tra le altre anche Manifest. 

Nella sezione Panorama Internazionale Sky Deutschaland presenterà 8 Days, un thriller su una famiglia che prova a sopravvivere in uno scenario catastrofico in cui una meteora sta per colpire la Terra. Thriller familiare è anche la norvegese Twin, con Kristofer Hivju, che racconta la storia di un uomo che uccide il suo gemello e con la complicità della cognanta ne prederà il posto. 

Se decidete di fare un salto a Lille, ecco di seguito il dettaglio di tutti i titoli che saranno presenti:

Competizione Ufficiale

  • Baghdad Central (Stephen Butchard, UK)
  • Chambers (Leah Rachel, USA)
  • Chimerica (Lucy Kirkwood, UK)
  • Eden (Edward Berger, Nele Mueller Stöfen, Marianne Wendt, France & Germany)
  • Identification (Valery Fedorovich, Evgeny Nikishov, Russia)
  • Just For Today (Nir Bergman, Ram Nehari, Israel)
  • Lambs of God (Sarah Lambert, Australia)
  • Mytho (Anne Berest, France)
  • Twin (Kristoffer Metcalfe, Norway)
  • The Virtues (Shane Meadows, UK)

Sezione Francese

  • The Last Wave (Raphaëlle Roudaut, Alexis Le Sec)
  • Super Jimmy (Camille Pouzol, Stéphane Drouet, Lionel Olenga)
  • Family Shake (Baya Kasmi)
  • Osmosis (Audrey Fouché)
  • Soupçons (Lionel Bailliu, Yann Le Gal)
  • Une Île (Gaia Guasti, Aurélien Molas)

Panorama Internazionale 

  • 8 Days (Peter Kocyla, Rafael Parente, Germany)
  • Asylum City (Eitan Tzur, Uzi Weil, Liad Shoham, Israel)
  • Blackout (Sergei Ursuliak, Russia)
  • The Cry (Jacquelin Perske, UK & Australia)
  • Curfew (Matthew Read, UK)
  • Exit (Petter Testmann-Koch, Øystein Karlsen, Norway)
  • Flack (Oliver Lansley, UK)
  • Folklore (Eric Khoo, Singapore)
  • The Guest (Seo Jae-won, Gwon So-ra, South Korea)
  • Hierro (Pepe Coira, Spain & France)
  • Les Misérables (Andrew Davies, UK)
  • Monzón (Francisco Varone, Leandro Custo, Gabriel Nicoli, Gabriela Larralde, Jesus
  • Braceras, Agustin Bossi, Pol Bossi, Argentina)
  • MotherFatherSon (Tom Rob Smith, UK)
  • Pros And Cons (Thor Bjørn, Denmark)
  • Success (Marjan Alčevski, Croatia)

Best of USA

  • The Red Line
  • The Twilight Zone
  • Black Monday
  • I Am The Night
  • Manifest

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE