Stai leggendo: Intervista a Maria Venturi: 'Il miglior compagno è quello con difetti compatibili'

Letto: {{progress}}

Intervista a Maria Venturi: 'Il miglior compagno è quello con difetti compatibili'

Come si costruisce un amore? Quando finisce una storia? In amor vince chi fugge? Nel suo nuovo libro Cuore matto. I mantra per un una relazione felice, l'esperta di cuore Maria Venturi ci regala una guida per una sana relazione amorosa.

la scrittrice Maria Venturi in libreria con “Cuore matto. I mantra per un una relazione felice Ufficio Stampa

0 condivisioni 0 commenti

"Adesso gli amori sono troppo facili. Abbiamo questi fast love, usa e getta che rispecchiamo la società attuale. Non c’è più l’investimento nella coppia". Parole di Maria Venturi, scrittrice fiorentina di best seller, giornalista e autrice televisiva di successo.

Da esperta di sentimenti, racconta i caposaldi dell’amore nel suo nuovo libro Cuore matto. I mantra per un una relazione felice un compendio per le relazioni che racchiude piccoli consigli, errori da evitare, strategie e istruzioni per essere felici in un rapporto di coppia. A Foxlife, la storica firma della posta del cuore del settimanale Oggi, va dritta al punto: "Le relazioni vanno costruite".

Cuore matto. I mantra per una relazione felice
Il libro sull'amore

Solferino

Cuore matto. I mantra per una relazione felice

€ 10,20

Trent’anni fa nel suo libro L’amore si impara, definito da Alberto Bevilacqua la Bibbia dei sentimenti, avevo elogiato la tolleranza, oggi invece?
Allora l’avevo assimilata a una saggia e vecchia regola per far durare il matrimonio. Adesso i tempi sono cambiati. Oggi tollerare troppo è più rischioso. Non miriamo più al matrimonio come unico status sociale, oggi non è giusto tollerare tante cose, anche perché ci rimugini. Ti caricano di scontento ed esplodi in liti universali. Tolleranza sì, ma solo un po’.

Che cosa dobbiamo sopportare nella coppia?
Solo quello che non fa male e possiamo superare, se no tutto si stigmatizza e contesta. Si discute per tutto. Allo stesso tempo non possiamo solo incassare e rimuginare, altrimenti si arriva alla crisi di rigetto.

Qual è l’errore da non compiere mai in una relazione?
Pensare che si possa tenere viva artificiosamente la passione ed essere troppo possessivi, gelosi con il partner. Dobbiamo accettare il cambiamento dell’amore tra due persone. Adeguarsi alla trasformazione e investire nella coppia. Non è pensabile tenere in vita una storia credendo di sentire sempre le farfalle nello stomaco.

Cinque brevi consigli per un amore lungo e felice?
I miei consigli sono:

Cercare una persona con difetti compatibili; Tollerare in giusta dose; Non pensare che amare significhi sofferenza. L’amore è sano, buono e bello se ci fa sentire bene; Non avere paura dell’abitudine perché le buone abitudini diventano parte del DNA della coppia; Non usare il compagno come una discarica.

Se avete dei momenti di tensione personale, delle negatività non mettetele nella relazione.

Oggi il must è cambiare partner ogni momento anche grazie ai social e alle App d’incontri…
Gli amori sono troppo facili adesso. Sono caduti tutti i tabù sociali e non c’è più un amore impossibile, che tu abbia pagato a caro prezzo e te lo tieni caro. Durano poco, abbiamo il fast love, usa e getta che rispecchiamo la società attuale. Non c’è niente di fermo e stabile. Si cambia perché ti stufi di stare con una sola persona, perché devi sforzarti, di tenere acceso l’interesse e dedicare del tempo. Ed è un male perché bisogna rispettarsi. Non è un gioco. Non c’è l’investimento nella coppia. La coppia è un lavoro.

Approva questo tipo di storie 2.0?
Gli spiriti liberi esistono. Se una persona è smaniosa, curiosa e vuole cambiare partner, rispettando sempre i sentimenti degli altri, non ci vedo nulla di male. Se il sesso è protetto e consenziente, va benissimo. Devi trovare una persona che la pensa esattamente come te e cerca rapporti plurimi. Basta essere sinceri e non vestirsi da principe azzurro.

Ha avuto una storia importante, con un uomo più giovane con il qual si è lasciata e ripresa tante volte, fino ad abitare in due case diverse, e poi sposarlo. Proteggere i propri spazi vitali è l’arma vincente?
Assolutamente sì. Io non avrei mai tollerato un uomo geloso e possessivo. Abbiamo le nostre attività. I nostri spazi. Questo è importante. Siamo sempre dei singoli individui. La coppia deve ricordarsi che è l’insieme di due individui e rispettarsi.

Maria VenturiUfficio Stampa
Maria Venturi

In amore vince chi fugge e l’uomo è ancora cacciatore?
Vi consiglio, ogni tanto, di girarvi indietro e vedere se lui v’insegue ancora. Questo è un mito da sfatare. Rispetto a trenta anni fa è tutto cambiato, le leggi, gli uomini, le donne e i costumi. Va tutto rivisitato.

Il romanticismo in una storia è sempre vincente?
Bisogna essere romantiche, nel senso di credere nei sentimenti e investirci. Sono importanti e non ci si gioca. Le coppie ormai si rompono molto più facilmente, anche quando ci sono di mezzo dei figli. C’è una mancanza di rispetto.

Gli uomini sono diventati un po’ anaffettivi?

Sono diventati passionali ed emotivi. Vivono di pancia, d’istinto, di attrazione. Hanno questi colpi di fulmine. Non c’è più la regola: almeno cinque appuntamenti prima di fare sesso. Ora puoi finire a letto anche dopo la prima cena. Mi sta benissimo, però non c’è l’approfondimento del rapporto. Se hai voglia solo dell’emozione del primo incontro, non ci siamo più.

E poi c’è anche la paura del matrimonio?

Ora ci sono in Italia, lo dicono le statistiche, tantissimi single tra uomini e donne. Ed è comprensibile quando vedi intorno matrimoni che si sfasciano. Amori usa e getta, ed è normale poi avere paura e buttarti completamente in una storia.

Maria Venturu autrice de “Cuore matto. I mantra per un una relazione felice” HDUfficio Stampa

Come possiamo capire se abbiamo trovato il partner giusto e non uno “psicopatico”?
Dovremmo avere più occhio. Noi facciamo le scelte che ci somigliano. Come dice Freud c’è questa coazione a ripetere, quelle che scelgono sempre le stesse persone hanno un istinto di morte, nel senso metaforico. Dovremmo avere, invece, un istinto sano che ci porta a essere attratte e a scegliere persone sane. Allora i colpi di fulmine vanno anche bene ma diamoci più tempo per andare a fondo e conoscerci. Consiglierei un anno o due di convivenza.

Quando un amore finisce, come possiamo ricominciare ad amare?
Non si può morire d’amore. Abbiamo ancora questa mancanza di autostima per cui se l’uomo ci tradisce, ed è infedele o ci lascia noi crediamo di non valere niente. No, se ha tradito, significa solo che non vi merita. Ci sono altre persone che possono essere compatibili.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.