Stai leggendo: Crisi di coppia: i motivi per cui arriva e i rimedi per superarla

Letto: {{progress}}

Crisi di coppia: i motivi per cui arriva e i rimedi per superarla

Una crisi nel corso di una relazione stabile, non deve necessariamente spaventare. Ma come comportarsi quando si presenta? Mettere fine alla storia, oppure andare avanti? E soprattutto, quali rimedi bisognerebbe attuare per riaggiustare il rapporto?

16 condivisioni 0 commenti

Costruire e portare avanti una relazione matura e duratura non è certo cosa semplice. Alzi la mano chi non conduce una vita frenetica: impegni, preoccupazioni e difficoltà pratiche sono spesso all'ordine del giorno e tenerli fuori da una storia d'amore - o far sì che la influenzino solo in parte - è un'arte decisamente complessa. Periodi di stress, o d'incertezza lavorativa ed economica, possono portare ad isolarci, a chiuderci in noi stessi e dunque a non comunicare più con chi ci sta intorno. Oppure, possono renderci più insofferenti nei confronti del nostro partner. In ogni caso il pericolo è che tutto ciò, col tempo, abbassi notevolmente la qualità del rapporto, andando ad instaurare una comunicazione sbagliata e dunque una vera e propria crisi di coppia

Le vie d'uscita sono due: rompere la relazione, o tentare di superare quest'impasse, riemergendone più forti di prima. Capire quale sia la soluzione migliore non è sempre facile: a questo proposito, ecco un piccolo vademecum su come affrontare una crisi di coppia, a seconda dei momenti e delle situazioni in cui si presenta.

Crisi di coppia: come capire se una storia è finita

Chiudere una storia importante è sempre impegnativo: a volte preferiamo trascinare una relazione ormai logora o per paura di ferire l'altro, oppure perché abbiamo il timore di ciò che ci aspetta dopo. Come se non bastasse, riuscire a codificare quei segnali che ci indicano la fine di un rapporto è spesso complicato.

Prestate perciò attenzione a questi campanelli d'allarme, perché alcune di queste situazioni sono la spia di un legame arrivato decisamente agli sgoccioli:

  • Carenza d'intimità
  • Mancanza di volontà nel trascorrere il tempo insieme 
  • Forte insofferenza nella quotidianità
  • Possessività smodata
  • Bugie frequenti
  • Critiche continue
  • Ciò che prima facevamo insieme non ci rende più felici
  • Assenza di dialogo
  • Sciatteria fisica
  • Tradimento

Crisi di coppia: come superarla e salvare il rapporto

Una crisi di coppia può tuttavia rappresentare l'occasione per rilanciare, trasformare o ricostruire una relazione che ha solo bisogno di qualche piccolo o grande aggiustamento. Ricucire un rapporto in crisi non è semplice e in certi casi, affidarsi ad un terapeuta esperto è una valida soluzione.

Qualora decidiate di percorrere questa strada, ecco alcuni atteggiamenti utili da tenere a mente:

  • Capire le motivazioni che hanno portato ad una crisi
  • Accettare gli alti e bassi
  • Comunicare correttamente con il partner
  • Rispettarne i bisogni
  • Perdonare un eventuale comportamento che ci ha ferito
  • Non rinfacciarlo alla prima occasione 
  • Condividere del tempo insieme
  • Dimostrare con i fatti la propria presenza

Crisi di coppia dopo la nascita di un figlio: come evitarla o affrontarla

La nascita di un bambino è uno di quegli avvenimenti che sanciscono una vera e propria rivoluzione all'interno di una coppia. Per quanto magari sia stato un evento voluto e fortemente ricercato, l'arrivo di un bebé mette a dura prova persino le unioni più forti: stanchezza, stress, sbalzi ormonali e cambiamenti vari possono dare luogo ad incomprensioni che rischiano di prendere il sopravvento sull'armonia di un tempo. Ecco perché è così frequente che si manifesti una crisi di coppia durante la maternità.

Tuttavia è possibile evitarla - oppure affrontarla nel migliore dei modi, mettendo in pratica determinati comportamenti:

  • Chiedere apertamente aiuto quando si ha bisogno
  • Non escludere il partner nella cura del bambino
  • Dividersi i compiti domestici
  • Mantenere la casa in ordine
  • Concedere all'altro del tempo libero
  • Apprezzare di più e criticare di meno 
  • Ritagliarsi del tempo per due
  • Sostenersi e fare squadra

Crisi di coppia con figli: separarsi o rimanere insieme?

Gestire una crisi con dei bambini di mezzo è estremamente complesso: qualsiasi decisione prenderemo, dovremmo infatti assumerci la responsabilità di un altro essere umano che la subirà, suo malgrado, e spesso contro voglia. 

Eccetto i casi di violenza fisica o psicologica - nei quali è sempre bene interrompere il prima possibile la relazione - è difficile stabilire quale sia la scelta migliore. La presenza di uno o più figli può rappresentare una spinta in più per ricostruire un rapporto, ma non tutte le crisi sono risanabili e la soluzione più dolorosa a volte si rivela la più opportuna.

Ecco alcune precise accortezze, affinché l'evento risulti il meno traumatico possibile:

  • evitare di coinvolgere i figli nelle liti
  • non sminuire il loro dolore
  • dare loro modo di esprimere la propria frustrazione
  • separare la coppia dai genitori
  • far percepire, per quanto sia plausibile, che è stata una scelta di comune accordo
Claudia Gerini, Amore e altri rimediHDFoxLife
Claudia Gerini conduce Amore e altri rimedi

Amore e altri rimedi: il nuovo programma sulla crisi di coppia

Per chi desidera approfondire questi argomenti, a partire dall'11 marzo andrà in onda, alle 21.55 su FoxLife, Amore e altri rimedi, lo show condotto da Claudia Gerini che vedrà alcune coppie in crisi mettersi in discussione, prendendo parte ad un particolare esperimento per capire se continuare o meno la propria storia d'amore.

In ogni puntata osserveremo due coppie in crisi scambiarsi i partner per un'intera settimana. Un team di psicologi li sottoporrà, durante questa insolita convivenza, ad alcune attività terapeutiche.

Riusciranno a ricomporre i pezzi della loro relazione o si diranno addio per sempre?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.