Stai leggendo: Mattel lancia le Barbie con disabilità, perché davvero tutte possiamo essere ciò che vogliamo

Letto: {{progress}}

Mattel lancia le Barbie con disabilità, perché davvero tutte possiamo essere ciò che vogliamo

Per i suoi 60 anni Mattel punta all’inclusività e lancia una serie di nuove Barbie che includono anche quella su sedia a rotelle e con protesi.

Barbie Pixabay

60 condivisioni 0 commenti

Barbie è la fashion doll che da sempre insegna alle bambine che è possibile essere ciò che si vuole con le suoi mille lavori, come ad esempio l’ingegnere robotico e l’astronauta, e look.  

Per i suoi 60 anni però Mattel - azienda di giocattoli che da sempre le produce - ha deciso di fare un passo avanti e di puntare sempre di più all’inclusività con un’inedita serie di Barbie - che saranno in commercio a partire da giugno prossimo -  tra le quali spiccano, oltre che a “curvy doll”, bambole dai corpi meno perfetti e dalle diverse carnagioni e colori di capelli, anche una fashion doll su sedia a rotelle e una con protesi alla gamba.

Con questa nuova collezione Mattel vuole sfatare fin dall’infanzia delle bambine ogni pregiudizio e, ha sottolineato Curt Decker il direttore esecutivo dell’americano National Disability Rights Network, niente come:

Un’icona del calibro di Barbie può palesare che ci sono diversi tipi di persone che possono essere attraenti e dare ispirazione per giocattoli con cui i bambini vogliono giocare.

In particolare per realizzare la Barbie con protesi (ovviamente mobile per rendere il più realistica possibile l’esperienza di gioco), Mattel ha deciso di chiedere aiuto a Jordan Reeves, 13enne attivista per i diritti dei disabili nata senza l’avambraccio sinistro e famosa per aver progettato una protesi unicorno che spara glitter.

Per quanto riguarda invece la creazione della Barbie su sedia a rotelle - tra le più richieste - la società ha lavorato fianco a fianco dell’ospedale pediatrico di Los Angeles UCLA Mattel Children’s. Ovviamente queste nuove Barbie sono solo l’inizio di un percorso importante che Mattel ha deciso di fare e che a breve lancerà sul mercato anche case di Barbie create ad hoc proprio per la nuove Barbie affette da disabilità.

Che ne pensate?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE