Stai leggendo: Neil Gaiman: il suo racconto Snow, Glass, Apples diventerà una bellissima graphic novel

Letto: {{progress}}

Neil Gaiman: il suo racconto Snow, Glass, Apples diventerà una bellissima graphic novel

La rivisitazione in chiave adulta e dark della favola di Biancaneve sta per diventare una bellissima graphic novel, edita da Dark Horse.

Neil Gaiman Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Un racconto breve di Neil Gaiman, intitolato Snow, Glass, Apples ("Neve, Specchio, Mele"), sta per diventare una bellissima graphic novel, per la famosa casa editrice Dark Horse.

Il racconto è una rivisitazione della favola di Biancaneve, che l’autore di American Gods e Coraline trasforma in una storia adulta in cui fanno capolino anche dei vampiri. Lo stravolgimento della prospettiva, i toni più cupi, la descrizione di una principessa dalla pelle di alabastro quasi spettrale, è una versione davvero unica della famosa fiaba, che fu pubblicata inizialmente per raccogliere fondi per il Comic Defense Legal Fund, e poi riedita in altre raccolte di lavori dell’autore.

Ora questa dark tale verrà adattata dalla Dark Horse (la casa editrice anche del fumetto di The Umbrella Academy, da cui è tratta l’imminente e imperdibile serie Netflix) grazie a una collaborazione con Colleen Doran, che già aveva lavorato con Gaiman in passato per il fumetto cult Sandman e Troll Bridge (altro racconto contenuto insieme a Snow, Glass, Apples nell’antologia Smoke And Mirrors). La prima immagine della copertina, che circola online, è davvero bellissima.

La trama ufficiale rilasciata da Dark Horse è questa: “Una regina non così perfida è terrorizzata dalla sua mostruosa figliastra e determinata a bandire questa creatura e salvare il suo regno da un mondo in cui il lieto fine non è poi così tanto ‘per sempre felici e contenti’”.

I fan di Neil Gaiman, quest’anno, hanno anche un paio di altri titoli da godersi: è infatti in arrivo la seconda stagione di American Gods, in cui seguiremo i preparativi dell’inevitabile guerra tra dei dimenticati e nuove divinità, e che arriverà l’11 marzo su Prime Video. L’altra, invece è una delle serie TV più attese dell’anno, Good Omens, tratta dal libro Buon Apocalisse a tutti, scritto da Gaiman a quattro mani col defunto Terry Pratchett, che arriverà sulla stessa piattaforma (ma non sappiamo ancora quando). Good Omens racconta, nel modo bizzarro e colto tipico di entrambi gli autori, una storia molto originale sul Diavolo: i protagonisti sono l’angelo Aziraphale (Michael Sheen) e il demone Crowley (David Tennant) che per scongiurare l’ormai imminente fine del mondo - cui si sono affezionati - si alleano per trovare e uccidere l’Anticristo.

Quale di questi progetti di Neil Gaiman attendete di più?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.