Stai leggendo: Momento nostalgia: Il matrimonio del mio migliore amico, le foto della fantastica reunion per i 22 anni del film

Letto: {{progress}}

Momento nostalgia: Il matrimonio del mio migliore amico, le foto della fantastica reunion per i 22 anni del film

A 22 anni dall'uscita, Il matrimonio del mio migliore amico rimane una delle rom-com più famose del cinema: ecco cosa hanno svelato i protagonisti sul film cult durante il servizio fotografico per la storia reunion.

76 condivisioni 1 commento

Julia Roberts, Cameron Diaz, Dermot Mulroney e Ruper Everett trionfano sulla copertina di Entertainment Weekly in un bellissimo servizio fotografico che celebra i 22 anni del loro film, Il matrimonio del mio migliore amico.

La reunion è stata organizzata dal magazine in occasione del numero dedicato alle rom-com. Il film del 1997, infatti, racconta la storia di Julianne (Roberts) che cerca di sabotare il matrimonio del suo migliore amico Michael (Mulroney) e la fidanzata (Diaz) quando scopre di essere innamorata di lui, e chiede l’aiuto del suo amico gay, George (Everett) per riuscirci. La commedia ebbe un successo straordinario, e continua ad essere uno dei film romantici più famosi di sempre, grazie anche a una scena musicale che è entrata nella storia, e che nemmeno era contemplata dalla sceneggiatura.

Si tratta del momento in cui tutti gli invitati, riuniti in un ristorante, si mettono a cantare il classico I Say A Little Prayer di Burt Bacharach e Hal David in un ristorante, condotti da Rupert Everett. “Quella scena è stata scritta quando sono iniziate le riprese, non c’era nel copione”, ricorda l’attore inglese.

Durante la reunion il cast ha rivelato anche altri segreti del film, che fu girato a Chicago nell’estate del 1996. Everett, ad esempio, ha raccontato di aver esitato ad accettare la parte: “Quando ho ricevuto l’offerta, avevo letteralmente solo due battute in tutto il film. Quindi non ero ben disposto. Mi chiedevo: ‘A che serve’?”. In seguito il regista P.J. Hogan ha ampliato il ruolo di Everett, ribaltando la sua prospettiva sull’ingaggio.

Tutti abbiamo avuto alchimia istantaneamente una volta sul set, e si percepiva. Per me è stato magico.

L’attore ha aggiunto: “L’ultima volta che l’ho visto mi ha fatto venire da piangere a ripensare quanto fosse stata magica, quell’estate”.

View this post on Instagram

Hi.. so this happened.. 💗

A post shared by Cameron Diaz (@camerondiaz) on

Quanto a Julia Roberts, invece, rimase subito incantata dalla sceneggiatura: “Mi era sembrata così intelligente e divertente. E le parti di commedia ‘fisica’ le adoravo. Un sacco di cadute e crolli emotivi, per me e per Dermot”.

Cameron Diaz ha rivelato che la sua attuale cognata, Nicole Richie (le due sono sposate rispettivamente con i fratelli Benji e Joel Madden), è ossessionata dal film: “Circa un anno e mezzo fa siamo andate a Chicago e lei mi ha riportato su tutte le location. Mi diceva cose tipo: ‘Ti ricordi quando camminavi per strada proprio in questo punto e poi…’. È stato divertentissimo. Rispondevo: ‘Sì, credo di ricordare’, e lei, ‘Io lo ricordo, e significa tantissimo per me, quindi gradirei che tu fingessi di ricordare’”.

L’altra scena memorabile del film vede sempre Everett e la Roberts protagonisti: è il finale, in cui lui ballano insieme a sorpresa. Originariamente il film si sarebbe dovuto concludere con Julianne che trova l’amore incontrando uno degli invitati al matrimonio, interpretato da John Corbett (Sex and The City, Il mio grasso grosso matrimonio greco). Ma quando quella versione del film fu mostrata nelle proiezioni di sondaggio, non piacque per niente, quindi la produzione sganciò altri 40 milioni di dollari per girare un finale alternativo, quello dolceamaro - ma cult - che possiamo ammirare oggi tra Julianne e George. Hogan ricorda: “Gli spettatori non volevano che Julianne avesse un lieto fine. Non l’avevano ancora perdonata. Non erano pronti a vederla nelle braccia di un altro”.

Ho pensato che la soluzione fosse George, perché il film funzionava alla grande quando lui compariva in scena. La sintonia tra Rupert e Julia è così meravigliosa.

Secondo Mulroney, che nella realtà è davvero una delle persone più importanti nella vita di Julia Roberts, il film concede ai personaggi il loro lieto fine: “Sostiene l’idea che lei fosse la ragazza giusta per lui e lui quello giusto per lei, no?”. E Everett ha detto: “Secondo me Julianne e George sono come Will & Grace”.

Chi di voi ama Il matrimonio del mio migliore amico?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE