Stai leggendo: Ci sono 230 nuove emoji in arrivo, e una 'piccola' che si presta a usi... salaci

Letto: {{progress}}

Ci sono 230 nuove emoji in arrivo, e una 'piccola' che si presta a usi... salaci

Sembra il gesto simile a un pizzico che si fa per indicare il concetto di "poco" o "piccolo", e in rete già si profetizza la sua portata rivoluzionaria nel sexting.

L’abilità in cucina si apprende Vestire bene e’ questione di soldi Lui deve mantenere nel tempo la p Lidya Nada/Unsplash

0 condivisioni 0 commenti

Secondo alcuni, il 2019 sarà ricordato come l’anno in cui una piccola (letteralmente) emoji ha cambiato per sempre il mondo delle comunicazioni online.

Unicode Consortium ha infatti approvato una lista di 230 nuove faccine e disegnini che sbarcheranno sulle maggiori piattaforme durante il 2019 e che includono figure di animali molto di moda sui social come il fenicottero, la lontra, il bradipo ma anche il cane guida; e simboli di vario interesse, come il waffle, un tempio induista o un sari.

Non mancheranno poi cerchi e quadrati in nuovi colori, nonché il cuore bianco; ancora, si è concessa maggior rappresentazione alle persone con disabilità di vario genere (era stato proposto da Apple l’anno scorso), così come figure di coppie interrazziali che si tengono per mano.

Ma l’emoji già virale non è tra queste: il gesto che ha già infuocato la rete per la sua propensione a essere interpretato in modo malizioso, è infatti un altro. Si tratta del disegno di una mano che stringe fino quasi a far congiungere l’indice e il medio, un gesto che normalmente si fa per indicare il concetto di “poco” o “piccolo”.

Riuscite a capire dove sono andate a parare le menti salaci del web? Si parla già di rivoluzione nell’uso di app per appuntamenti: a tutti coloro che si dedicano al sexting è infatti appena stata fornita un’arma tagliente nella forma di un’immagine che davvero vale più di mille parole. C’è ad esempio già chi ironizza sottolineando la portata sociologica di questa aggiunta per tutte le donne:

Il 2019 è davvero l’anno delle donne.

E aggiunge:"Le foto di peni indesiderate saranno polverizzate".

Dall’altro lato, ci sono uomini coraggiosi che non temono di esternare le loro paure più umilianti: “Se lo vedo accanto al mio nome nella rubrica di qualche ragazza, che Dio mi aiuti”.

Si tratta del sesto aggiornamento più importante dal 2014, dopo l’inserimento di vari tipi di frutta, delle varie sfumature del colore della pelle nel 2015, una miglior rappresentazione dell’universo femminile nel 2016, l’inclusione delle varianti gender nel 2017 e i colori di capelli aggiunti l’anno scorso. Cosa ne pensate di questa aggiunta di emoji?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.