Stai leggendo: Evan Rachel Wood svela di aver tentato di suicidarsi

Letto: {{progress}}

Evan Rachel Wood svela di aver tentato di suicidarsi

Evan Rachel Wood ha svelato di aver tentato il suicidio. A salvarla è stata la propria consapevolezza di dover e poter chiedere aiuto.

4 condivisioni 0 commenti

Evan Rachel Wood, antidiva di Hollywood, ha svelato in una confessione su Nylon di aver tentato il suicidio.

In un momento di grave malessere, la star – che lotta contro la depressione da quando aveva 22 anni - ha pensato di farla finita, ma una telefonata a sua madre e la consapevolezza della necessità di chiedere un aiuto l’hanno dissuasa dal gesto estremo.

Era mattina, mi sentivo come se fossi stata investita da un camion. Poi, come presa da un isterismo, alzai il telefono. È stato uno di quei momenti in cui capisci che hai una scelta che va oltre la scelta stessa che fai invocando aiuto: puoi non morire o puoi tornare alla vita.

La chiamata alla madre è stata una sorta di oggettivizzazione del proprio stato: pronunciando a voce alta la parola “ospedale” (nel senso di ospedale psichiatrico), Evan ha preso ancora più coscienza del fatto che avrebbe dovuto farsi soccorrere. L’attrice ha rivelato il contenuto di quella telefonata.

‘Mamma? ... Sono io ... Ho appena provato ad uccidermi ... Devo andare in ospedale’. Quando ho detto che avevo bisogno di andare in ospedale, non volevo dire che dovevo andare per eventuali lesioni fisiche che potevio o non potevo avere. Intendevo un ospedale per il mio stato mentale.

Per questo, consapevolmente, Evan Rachel Wood ha chiesto soccorso a una struttura psichiatrica.

La mia mente in quel momento era piena di cicatrici e ombre e, cosa più importante, di vergogna. Stavo lottando con il disturbo da stress post-traumatico  e non lo sapevo. Il mio disturbo da stress post-traumatico è stato causato da numerosi abusi e da una relazione gravemente violenta che è andata avanti per anni.

View this post on Instagram

Greet the brand new day...🌞

A post shared by Evan Rachel Wood (@evanrachelwood) on

Per proteggere la sua privacy, Evan ha utilizzato un nome finto in ospedale. Ma è riuscita a farsi curare e a riemergere da quella pericolosa spirale.

Hai bisogno di aiuto? Non sei solo! Fai un giro su questo sito o chiama uno di questi numeri:

Si può uscire dal tunnel, l'ha confermato anche Evan Rachel Wood.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE