Stai leggendo: Creiamo un’oasi: il crowdfunding lanciato dal Fondo Forestale

Letto: {{progress}}

Creiamo un’oasi: il crowdfunding lanciato dal Fondo Forestale

Un progetto ambizioso, che vuole tutelare un’area di quindici ettari in Umbria, ma che per diventare realtà ha bisogno dell’aiuto di tutti.

Albero Fondo Forestale Italiano

20 condivisioni 0 commenti

Proteggere il nostro territorio. Potremmo riassumere così l’intento del Fondo Forestale Italiano, un’associazione senza scopo di lucro che protegge intere aree del nostro territorio con il progetto di costituire un fondo inalienabile dove gli alberi non verranno mai tagliati per scopi economici.

In questi polmoni verdi potranno quindi prosperare la flora e la fauna secondo i ritmi naturali e non forzati o imposti dall’uomo, con la conseguenza di contribuire alla lotta al riscaldamento climatico.

L’attività del Fondo Forestale Italiano è iniziata nell’ottobre 2018 e oggi presenta un progetto di crowdfunding per acquistare un terreno di circa 15 ettari nel Comune di Scheggino, in provincia di Perugia, in Umbria.

Il progetto

PiantaHDFondo Forestale Italiano

L’area individuata si trova nella Val Nerina, nota al pubblico per la presenza delle Cascate delle Marmore: un sito dichiarato anche di Interesse Comunitario dall’Unione Europea. Insomma, una pregiata perla da tutelare!

Qui, il Fondo Forestale Italiano vuole creare un’oasi per proteggere le specie arboree (roverella, cerro, carpino, leccio, differenti specie di acero, orniello, olmo, albero di Giuda, maggiociondolo, salici, nocciolo, ontano nero e pino d'Aleppo), e gli animali che vi abitano, tra cui figurano anche il lupo e l’aquila reale. Già, perché attualmente l’area è usata per approvvigionarsi di legname, quindi alle piante non è mai permesso crescere fino a raggiungere dimensioni meastose.

Oltre alla conservazione delle piante che già vi sono cresciute, il Fondo Forestale intende piantare degli arbusti per aumentare la biodiversità e offrire riparo e nutrimento alla fauna selvatica.

Attualmente l’area è attraversata da una strada in terra battuta che, nel progetto del Fondo Forestale, si potrebbe trasformare in un percorso didattico, in modo da favorire l’educazione ambientale.

Il crowdfunding

PiantaHDFondo Forestale Italiano

Il 28 gennaio è stata aperta la raccolta fondi, che rimarrà attiva fino al 28 aprile 2019. La cifra che bisogna raggiungere è di 40.000 euro per acquistare il terreno, mettere a dimora gli arbusti e creare il percorso didattico e altri interventi volti alla realizzazione dell’oasi.

Quindi, se anche voi volete valorizzare il nostro prezioso territorio, famoso sì per l’arte ma anche per le bellezze naturali, correte a fare la vostra parte. Ci sono diversi step di adesione, partendo da 50 € salendo fino ai 1.000 €, ma c’è anche la possibilità di fare una donazione libera.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO