Stai leggendo: Lily Rose Depp racconta come sia stato crescere con un papà come Johnny Depp

Letto: {{progress}}

Lily Rose Depp racconta come sia stato crescere con un papà come Johnny Depp

Lily-Rose Depp non ha mai voluto essere riconosciuta solo per il suo cognome famoso: ecco cosa ha detto la figlia di Johnny Depp e Vanessa Paradis riguardo la propria infanzia e la sua carriera.

La modella e attrice Lily-Rose Depp Getty Images

8 condivisioni 0 commenti

Lily-Rose Depp ha rilasciato una lunga intervista a Vogue Australia in cui si è trovata a parlare della sua infanzia trascorsa sotto i riflettori per via di due genitori come Johnny Depp e Vanessa Paradis.

La modella e attrice 19enne ha raccontato che sia la madre che il padre hanno sempre cercato di farle vivere una vita normale, preoccupandosi di “dare il giusto valore alla privacy e alla vita personale”. Secondo Lily-Rose, infatti, non bisogna dare in pasto al pubblico ogni aspetto della propria esistenza.

È abbastanza complicato vivere con l’attenzione costante del pubblico quando sei giovane e cresci sotto i riflettori.

Per questo è lei a decidere cosa vuole condividere e cosa tenere per sé.

Lily-Rose, che ha debuttato al cinema nel 2014 come comparsa nell’horror comico Tusk, per poi ottenere ruoli sempre più importanti fino a quello girato l’anno scorso al fianco di Timothée Chalamet sul set di The King (in uscita nel 2019), ha detto che avere un cognome importante in realtà non l’ha aiutata quando si potrebbe pensare. “È una presunzione molto semplice da fare, quella di credere che sono ricoperta di proposte per ruoli da recitare visto il cognome che porto, ma è un’idea che ho sempre respinto”.

Ho sempre avuto l’impressione che devo faticare il doppio per provare alla gente che sto lavorando non solo perché mi capita di averne facilmente l’occasione.

La giovane ha aggiunto: “Secondo me non siamo definiti dal nostro nome. Se non vai bene per qualcosa, non ti assumeranno solo perché il tuo cognome fa bella figura sui poster”.

Sul set di The King (un adattamento di alcune tragedie del ciclo shakespeariano The Hollow Crown ad opera del regista e attore australiano Joel Edgerton), la Depp ha conosciuto Chalamet, il talento in rapida ascesa di Hollywood col quale è stata avvistata più volte negli scorsi mesi in atteggiamenti affettuosi. Fedele però a quanto affermato riguardo la necessità di mantenere il riserbo su certi aspetti della vita privata, la giovane diva non ha confermato né negato nulla: “Trovo interessante essere un attore o un’attrice: si tratta di interpretare le storie di altre persone e personaggi che sono diversi da te. Quindi credo che sia fondamentale tenere la tua vita personale quanto più separata possibile, se è ciò che vuoi fare”.

Nel cast di The King compaiono anche Robert Pattinson e Ben Mendelsohn e sarà distribuito da Netflix durante il 2019.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO