Stai leggendo: Bella Thorne punita dopo aver fatto coming out: ‘Mi hanno cancellato un provino’

Letto: {{progress}}

Bella Thorne punita dopo aver fatto coming out: ‘Mi hanno cancellato un provino’

La bisessualità è ancora un tabù a Hollywood? Secondo Bella Thorne, è proprio così: l'attrice ha dichiarato di aver subito discriminazioni dopo il suo coming out nel 2016.

1 condivisione 0 commenti

Bella Thorne ha parlato apertamente della propria bisessualità nel 2016, dopo aver pubblicato sui social alcune foto in cui baciava una sua amica. In molti hanno pensato che si trattasse semplicemente di una provocazione, ma quello è stato il suo coming out. Bella, che da sempre sostiene di vivere la propria sessualità in modo "fluido", è attualmente legata a Mod Sun e a Tana Mongeau: la loro è una relazione aperta, un triangolo che - su stessa ammissione dell'ex stellina Disney - la gente stenta a comprendere e ad accettare.

Essere uscita allo scoperto non ha giovato alla sua carriera. Come purtroppo accade spesso, la scelta di coming out si è rivelata un'arma a doppio taglio. Come riportato da Page Six, in una recente intervista per la rivista Gay Times la Thorne ha dichiarato di aver subito discriminazioni poiché bisessuale:

Ci sono stati alcuni aspetti molto negativi per il mio lavoro. C'è stato qualcuno che subito dopo il mio coming out mi ha cancellato un provino.

L'attrice 21enne ha notato che gli addetti ai lavori hanno cambiato atteggiamento nei suoi riguardi:

Non mi hanno detto 'Sei gay e quindi non ti assumo', questo no. Ma posso dire che le persone attorno a te si comportano diversamente, il modo in cui ti trattano è diverso, così come il modo in cui sembrano camminare sulle uova quando si approcciano a te. 

Per Bella Thorne, ci sono ancora troppi pregiudizi sulla bisessualità:

In questo mondo, è come se si dovesse per forza scegliere se essere gay oppure etero, non c'è niente in mezzo. No invece, c'è: si tratta di essere fluidi.

Ed è proprio la fluidità - con la conseguente mancanza di etichette - che, secondo Bella, fa sentire la gente minacciata:

Non c'è una scatola gay o etero, quello che c'è nel mezzo non si può etichettare e questa cosa fa impazzire la gente. Le persone si arrabbiano perché non riescono a spiegarsi come funzioni, così odiano tutto questo.

Bella Thorne sul palco di un Festival musicaleHDGetty Images
Bella Thorne definisce "fluida" la propria sessualità

Che ne pensate? Possibile che nel 2019 esistano ancora discriminazioni di questo tipo?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.