Stai leggendo: Tiella di Gaeta con scarola e baccalà, la ricetta laziale

Letto: {{progress}}

Tiella di Gaeta con scarola e baccalà, la ricetta laziale

La tiella di Gaeta è una specialità gastronomica laziale ricca e gustosa. Scopri come prepararla con un ripieno delizioso di scarola e baccalà.

Ricetta tiella con scarola e baccalà alla laziale pixabay

2 condivisioni 0 commenti Il voto di 1 utente

La tiella di Gaeta è la celebre preparazione gastronomica di tradizione dell'omonima città del Lazio, in particolare del territorio della provincia pontina, conosciuta ormai in tutta Italia per la caratteristica preparazione dell'impasto e per le più sfiziose varianti con ripieno di polpi, scarola e baccalà e ancora con farciture di pesce, molluschi e tantissimi altri deliziosi ingredienti locali.

La storia della tiella è una storia antica, si dice risalga già all'epoca borbonica e di origine povera e contadina, tanto che la ricetta della tiella, nasce come pasto fuori porta. La tiella doveva infatti essere buona e appetibile anche molti giorni dopo la sua preparazione, per dare un valido sostentamento a contadini e lavoratori dei campi.

La tiella di gaeta di oggi si compone di due strati di pasta, che devono essere eseguiti ad opera d'arte non essendo né troppo secchi, né troppo inzuppati. I dischi di pasta si chiudono su un ripieno prelibato a scelta, nel nostro caso di scarola e baccalà, una delle accoppiate preferite in assoluto. Questa sorta di particolare focaccia ripiena, che assomiglia nello spessore quasi ad una pizza, deve essere di norma condita con un'altra specialità ed eccellenza tradizionale, l'olio d'oliva, prodotto in questo caso con le locali e famose olive di Gaeta.

Scarola e baccalà, pieno di vitamine e anti-ossidanti

La versione di tiella laziale che andiamo a preparare oggi è a base di un ripieno gustoso, un sodalizio classico e sempre vincente, l'insalata scarola, o "invidia scarola", un ortaggio a foglie verdi ricchissimo in vitamine, sali minerali e antiossidanti e il baccalà. Due materie prime che trasformano la nostra tiella, in un piatto unico, nutriente, buonissimo e sano.

Informazioni

Ingredienti

Per la tiella

  • farina bianca 00 400 g
  • lievito naturale 20 g
  • olio extravergine Gaeta 5 cucchiai
  • Acqua tiepida 200 ml
  • Sale un pizzico

Per il ripieno

  • Scarola un cespo
  • Filetti di baccalà 450 g
  • Peperoncino q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • Olive di Gaeta q.b.

Preparazione

  1. Prendi una terrina capiente e aggiungi l'acqua tiepida, sale e olio d'oliva, aggiungi il lievito e la farina. Impasta tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Copri con un canovaccio umido la palla e lascia riposare per circa 40 minuti.

  2. Dopo aver lasciato riposare per il tempo richiesto, dividi in due l'impasto, una parte per la base e una per la parte sopra.

  3. Stendi l'impasto con un mattarello, in modo molto sottile, su una spianatoia infarinata. Ungi la teglia con olio d'oliva e adagia sopra la sfoglia-base.

     

  4. Prepara il ripieno lavando la scarola. Tritala, mettila in una ciotola e versa una manciata di sale grosso. Lasciala a macerare per 10 minuti. Sciacquala bene.

  5. Nel frattempo sminuzza i filetti di baccalà, aggiungi aglio tritato, olive di Gaeta tagliuzzate, peperoncino, sale e un filo di olio d'oliva. Mescola bene tutto il composto.

  6. Stendi sopra la pasta base il ripieno di scarola e baccalà.

  7. Adagia sopra la seconda sfoglia e chiudi pigiando sul bordo, cercando di fare le tipiche forme ondulate chiamate “pizzoccole”.

  8. Inforna in forno precedentemente scaldato a 180 gradi per circa 40 minuti.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE