Stai leggendo: OnStage!festival: a Roma lo spettacolo sull'icona hollywoodiana Hedy Lamarr

Letto: {{progress}}

OnStage!festival: a Roma lo spettacolo sull'icona hollywoodiana Hedy Lamarr

Giovedì 24 gennaio, l'OnStage!festival di Roma presenta HEDY! The Life & Inventions of Hedy Lamarr, spettacolo teatrale ispirato alla vita dell'attrice di Hollywood che ha inventato il salto di frequenza, alla base della tecnologia wireless.

Hedy Lamarr Ufficio Stampa

1 condivisione 0 commenti

È impossibile parlare di donne e scienza senza citare Hedy Lamarr. Stella hollywoodiana degli anni '30 e '50, la Lamarr approdò a Hollywood per allontanarsi dal nazismo - era austriaca - e divenne in breve tempo conosciuta come la donna più bella del mondo. Una sua scena di nudo nel film Estasi (1933) scandalizzò le platee, ma ciò per cui viene ricordata ancora oggi non è il suo corpo mozzafiato, né il fatto che abbia recitato accanto a grandi nomi del cinema come Clark Gable e Judi Garland: nel 1942, Hedy Lamarr depositò il brevetto del salto di frequenza, alla base della tecnologia Spread Spectrum usata nella moderna telefonia cellulare e in tutti i sistemi wireless.

La sua storia è diventata uno spettacolo teatrale, HEDY! The Life & Inventions of Hedy Lamarr, cui il pubblico della Capitale avrà l'onore di assistere grazie all'OnStage!festival, kermesse di scena a Roma che si propone di veicolare la cultura americana in Italia attraverso uno dei suoi mezzi più potenti, il teatro.

Interpretato da Heather Massie e con la regia di Blake Walton, lo spettacolo ispirato a Hedy Lamarr è previsto alle 21.00 del 24 gennaio all'Off/Off Theatre. HEDY! The Life & Inventions of Hedy Lamarr esplora la vita, le invenzioni e la persona di Hedy Lamarr, che imparò tutto quello che c’era da sapere sulle munizioni mentre era sposata con il mercante d'armi austriaco Fritz Mandl e proprio sfruttando queste sue conoscenze per sostenere la US Navy durante la Seconda Guerra Mondiale inventò il Secret Communication System (Sistema di comunicazione segreto), conosciuto anche come Frequency Hopping o Spread Spectrum Technology.

Una scena dello spettacolo ispirato a Hedy LamarrHDUfficio Stampa
Hedy Lamarr è un'icona di Hollywood ricordata per i suoi meriti scientifici

A precedere lo spettacolo, alle 18.45, l'incontro tematico Donne, scienza e parità in collaborazione con Associazione DonneScienza. Con la moderazione della giornalista Isabella Mezza e la partecipazione della ricercatrice Sveva Avveduto, la virologa Ilaria Capua e l'attrice e autrice (nonché astrofisica) Heather Massie - che interpreta Hedy Lamarr - verrà affrontato lo spinoso tema dello scarso riconoscimento alle donne per il loro lavoro nella scienza. Si parte da un dato lampante: dal 1901, anno di istituzione del Premio Nobel, solo l'1% dei Premi è stato conferito a donne, anche se alcune delle loro scoperte hanno rivoluzionato la storia, la scienza e la tecnologia.

Sempre in data 24 gennaio, alle ore 17.00, sarà possibile assistere a una lettura dell'APP - American Playwrights Project, progetto nato come ponte fra Italia e USA che mira a diffondere la drammaturgia contemporanea statunitense. APP - da un’idea di Valeria Orani e Frank Hentschker, in collaborazione con Umanism NYC, Martin E. Segal Theatre Center - Graduate Center CUNY e The American University of Rome - ha scelto l'opera When January Feels Like Summer (L’estate a gennaio) di Cori Thomas: il racconto, un interessante melting pot culturale nel caldo di un anomalo inverno a Central Harlem, segue il percorso in collisione di cinque vite e di altrettanti personaggi.

Cos'è l'OnStage!festival

Alla sua prima edizione, OnStage!festival è una rassegna in lingua originale che punta a incentivare il dialogo culturale tra Italia e Stati Uniti servendosi del mezzo teatrale. L'idea nasce a partire dall'esperienza maturata in cinque anni da In Scena!, festival di teatro italiano a New York, e ne segue lo stesso format.

Logo OnStage!festivalHDUfficio Stampa
L'OnStage!festival si svolgerà a Roma fino al 27 gennaio

Nel corso di un'intera settimana - la kermesse ha esordito lo scorso 21 gennaio e si terrà fino al 27 gennaio 2019 - il pubblico ha l'opportunità di avvicinarsi a show inediti in arrivo direttamente dagli Stati Uniti: Cry Havoc di Stephan Wolfert, Shooter di Sam Graber, Dirty Paki Lingerie di Aizzah Fatima, HEDY! The Life & Inventions of Hedy Lamarr e Lured di Frank J. Avella, incentrati su tematiche sociali importanti come il controllo delle armi, l'omofobia e la discriminazione di genere.

Tutti gli spettacoli, in scena all'Off/Off Theatre di Roma, saranno in lingua originale con sopratitoli in italiano e preceduti da incontri di approfondimento, panel e letture di opere della nuova drammaturgia statunitense. Ci sarà spazio anche per la danza, presente con EPT - A Collection of Works della Emotions Physical Theatre Company, e per la musica, con due concerti di repertorio USA reinterpretato dagli artisti italiani Sara Berni Blues Band e Piji ElectroSwing Project.

Piji ElectroSwing ProjectHDUfficio Stampa
Piji ElectroSwing Project, tra gli artisti dell'OnStage!festival

Al termine della kermesse, presso il Teatro Torlonia sarà consegnato l'OnStage Drama Award, riconoscimento attribuito a un drammaturgo professionista statunitense a cui viene offerta l’opportunità di debuttare in Italia con la prima mondiale di una sua opera. Il prescelto per questa prima edizione è stato un giovanissimo autore californiano, Leland Frankel, per The Girlfriend. 

Tutti i dettagli sul programma dell'OnStage!festival sono disponibili sul sito web dell'evento.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.