Stai leggendo: Supernatural: il ritorno di Papà Winchester per il 300mo episodio

Letto: {{progress}}

Supernatural: il ritorno di Papà Winchester per il 300mo episodio

La serie TV Supernatural celebra il mirabile traguardo delle 300 puntate con un episodio memorabile, in cui tornerà anche papà Winchester aka Jeffrey Dean Morgan. Ecco cosa hanno detto al riguardo le star dello show.

Jeffrey Dean morgan Getty Images

15 condivisioni 0 commenti

Poche serie arrivano a celebrare l’episodio numero 300, e il risultato è ancora più incredibile nel panorama attuale della televisione che offre show di ogni tipo e spesso di altissimo livello su tante piattaforme.

Supernatural, però, ce l’ha fatta, e durante la sua 14ma stagione ha raggiunto questo traguardo storico: per un’occasione del genere la serie ha sfoderato un colpo di scena che i fan agognavano da tempo immemore, ovvero il ritorno di Papà John Winchester (Jeffrey Dean Morgan). Le star della serie hanno commentato questo momento memorabile in un’intervista esclusiva a Entertainment Weekly, corredata da un bellissimo servizio fotografico che figura anche sulla copertina attuale della rivista..

La star di The Walking Dead aveva espresso da tempo il desiderio di tornare sul set della serie, forse anche per recuperare un po’ il personaggio che nei lunghi anni della sua assenza era stato talvolta stravolto dagli autori per accomodare varie storylines. Ora che finalmente il desiderio di cast e spettatori sta per esaudirsi, l’attore dice:

Proprio come un padre, sono orgoglioso dei ragazzi. Mi viene un nodo alla gola perché hanno avuto un tale successo. Episodio 300? È una cosa inaudita.

Secondo uno dei “ragazzi”, ovvero Jared Padalecki (Sam Winchester, uno dei figli di John), questo episodio darà a Sam la possibilità di perdonare, mentre Jensen Ackles (Dean Winchester, il fratello maggiore), sarà “un sogno da cui non vorrebbe mai risvegliarsi, ma sa di doverlo fare”.

All’intervista ha preso parte anche Samantha Smith, l’attrice che interpreta Mary Winchester, la mamma della straordinaria famiglia, che ha descritto l’episodio dicendo:

È tutto perfetto in questa bolla di tempo. È molto romantico.

Come aveva annunciato Padalecki sui social lo scorso dicembre, durante le riprese dell’episodio (che EW descrive con un divertente gioco di parole come “il padre di tutte le riunioni di famiglia”), il ritorno di John Winchester sarà il culmine di una storia lunga 300 puntate, visto che tutta la vicenda dello show, che ruota attorno alla lotta di due fratelli contro esseri soprannaturali che minacciano di prendere il sopravvento sulla Terra, era iniziata proprio con la sparizione del padre, nel primissimo episodio.

Con le sue quattordici stagioni, la serie iniziata nel 2005 è la più longeva del canale CW.La premessa era inizialmente molto semplice: due fratelli vanno a caccia di esseri sovrannaturali, quelli spaventosi che popolano il folklore americano (e non). Ben presto però, le tematiche si sono espanse a toccare argomenti ben più complicati e interessanti, inglobando teologia e credenze religiose in un tessuto narrativo assolutamente affascinante. Lo showrunner Robert Singer ricorda: “Ci rendemmo presto conto che quel soggetto si sarebbe esaurito presto, quindi abbiamo subito allargato gli orizzonti di ciò che questo show poteva essere”.

Per i primi tre anni, alla fine di ogni stagione il destino della serie è stato in bilico, ma la scelta di osare e finire a parlare di Bene e Male, di angeli e demoni, Dio e il Diavolo si è poi dimostrata vincente. Nella premiere della quarta stagione ha fatto il suo debutto uno dei personaggi principali e più amati dello show, l’angelo Castiel, interpretato da Misha Collins, che alla rivista ha detto:

Poco prima della mia scena, l’allora autrice Sera Gamble mi disse: ‘La tua vita sta per cambiare’.

Collins era assolutamente scettico, ma si è dovuto ricredere: sono oltre dieci anni che lavora sul set e con il resto del cast (unito come una vera famiglia) gira il mondo per incontrare fan. Non male per una serie così “vecchia”, no?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.