Stai leggendo: Captain Marvel: Brie Larson descrive il duro training durato 9 mesi

Letto: {{progress}}

Captain Marvel: Brie Larson descrive il duro training durato 9 mesi

Per diventare Captain Marvel, Brie Larson ha stravolto le proprie abitudini e il proprio corpo mettendo su massa muscolare e imparando a combattere, ma non sono mancate le lacrime.

0 condivisioni 0 commenti

Per diventare Captain Marvel, la star Brie Larson si è sottoposta a un durissimo allenamento che ha trasformato il suo corpo in un'arma, un congegno fatto di puri muscoli.

Brie Larson ha ammesso di non essere mai stata particolarmente sportiva prima di essere ingaggiata dai Marvel Studios per il ruolo di Carol Danvers, guerriera metà umana metà Kree che promette di imporsi come eroina più potente del Marvel Cinematic Universe.

Carol è una guerriera che si è sottoposta a un duro addestramento e io a fatica riesco a camminare in linea retta. Riuscire ad arrivare a fare tutte le cose richieste mi ha messo a dura prova e mi ha costretto ad allenarmi ore e ore ogni giorno.

View this post on Instagram

Wait for it....

A post shared by Brie (@brielarson) on

Così Brie Larson si è sottoposta a un allenamento rigoroso durato nove mesi durante i quali l'attrice 29enne si è allenata ogni giorno per 90 minuti i primi sei mesi, il tutto seguito da altri tre mesi in cui si allenava due volte al giorno due ore a volta.

Per mettere su massa muscolare, Brie Larson è arrivata a sollevare 100 chili, a fare hip thrust con 200 chili e a praticare affondi con 20 chili in mano e altri 5 chili fissati a ogni gamba.

Facevo un'ora e mezza di cardio o potenziamento, mangiavo un sacco di cibo, svenivo per un'ora e poi infilavo di nuovi gli abiti da palestra e tornavo ad allenarmi per altre due ore.

View this post on Instagram

275lbs —> @whatsgabycookin 🍪

A post shared by Brie (@brielarson) on

Questo periodo di allenamento intenso, per Brie Larson, non è stato tutto rose e fiori. I momenti di crisi si sono succeduti, ma sono stati superati brillantemente grazie alla motivazione di entrare a far parte del pantheon del Marvel Cinematic Universe.

C'erano momenti in cui piangevo o pensavo che fosse troppo dura,sono stata sbalzata fuori dalla mia comfort zone, ma alla fine questi sono stati i miei momenti preferiti. Dopo essermi chiesta perché fosse capitato a me, mi sono sentita orgoglioso di avercela fatta.

La tenacia di Brie Larson ha impressionato positivamente lo stunt coordinator veterano Jim Churchman, che ha lavorato dietro le quinte di Iron Man 3 e Doctor Strange. Oltre a mettere su massa muscolare, l'attrice ha appreso un mix di tae kwon do, judo e boxe per preparare le scene di combattimento in cui ha effettuato quasi sempre i propri stunts.

Dopo quattro ore di allenamento ero distrutta, è un lavoro a tempo pieno. Ho trasformato completamente il mio corpo. Alla fine ero diventata puro muscolo, ma è importante sapere che a seguirmi c'erano un nutrizionista, due allenatori, un servizio di cibo paleo a domicilio, un sacco di  crocchette di formaggio, tanta acqua e tanto sonno.

Captain Marvel arriverà nei cinema italiani il 6 marzo.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.