Stai leggendo: Achille Lauro a Sanremo 2019: 'All’Ariston con il nuovo Rock’n’Roll'

Letto: {{progress}}

Achille Lauro a Sanremo 2019: 'All’Ariston con il nuovo Rock’n’Roll'

Sul palco del Festival di Sanremo 2019 Achille Lauro promette novità: niente Trap né una canzone d’amore ma un nuovo Rock’n’Roll. L’artista ne ha parlato a pochi giorni dalla kermesse presentando il suo primo libro e annunciando un album e un docufilm.

Rolls Royce è il brano con cui Achille Lauro è in gara al Festival di Sanremo 2019: la presentazione Daniele Cambria

7 condivisioni 0 commenti

Tra gli artisti che il 2019 vede salire sul palco del Festival di Sanremo il nome di Achille Lauro è, senza dubbio, tra i meno scontati. Anzi probabilmente si tratta di quello meno prevedibile dell’intero cast.

Con l’inventore della Samba Trap all’Ariston, il “dirottatore artistico” Claudio Baglioni conferma pienamente una linea che per l’edizione numero 69 della kermesse cerca di portare al pubblico nazionalpopolare generi contaminati amati anche dagli under 30 (come minimo). 

Romano, classe 1990, Lauro arriva dal mondo del Rap e della Trap con una serie produzioni al fianco del sodale Boss Doms con cui si è fatto conoscere per una dose di innovazione costante. Prova ne sono gli EP e gli album pubblicati – l’ultimo è Pour l’amour, del maggio 2018 – così come la collaborazione con Anna Tatangelo (anche lei al Festival) la cui Ragazza di periferia è stata completamente stravolta.

View this post on Instagram

ROLLS 💎 ROYCE

A post shared by ACHILLE LAURO (@achilleidol) on

Stupire per eterogeneità, uscendo da schemi e definizioni, è quello che Achille Lauro promette con il nuovo disco atteso per la primavera con Sony Music Italy, un lavoro a cui proprio il brano sanremese intende spianare la strada.

 Scritto dallo stesso interprete insieme a Davide Petrella, Rolls Royce “non sarà, un brano d’amore – spiega Lauro – né un brano Trap, ma sarà vicino all’epoca degli Anni ’70 – ’80. Sarà frizzante per Sanremo, qualcosa che neppure il nostro pubblico ha mai ascoltato da noi. Abbiamo un pubblico molto vasto e credo che il pezzo possa arrivare a tutti.”

È il nostro nuovo Rock‘n’Roll: penso che possa piacere ai pischelli e pure ai più grandi.
Siamo contenti di poter portare qualcosa di nuovo e di nostro al pubblico.

E a proposito dell’Ariston, Achille ha raccontato di non temere che possa in qualche modo modificare il suo approccio personale al palco: “No penso che mi ‘normalizzerà’. Io e Boss Doms non siamo certo dei sanremesi doc come personaggi. 

Tutte le nostre performance live hanno sempre vari momenti, dal club al punk, dal pop a sezioni più introspettive e intime. Alla base c’è il divertimento ma anche la condivisione di stati d’animo profondi. Per questo non mi preoccupa quel palco: so che lo affronto con una certa preparazione.”

Per nulla superstizioso – “l’importante è avere accanto le persone del mio team” –, Achille Lauro è ben consapevole della vetrina nazionale che Sanremo rappresenta e della visibilità che può regalare: “Il Festival è anche un traguardo: abbiamo fatto le prove con l’orchestra di 60 elementi ed è stata quasi magia. Sanremo per me è un esame universitario in diretta tv.

Sono sicuro che il nostro brano farà parlare e sarà un motivo di confronto con gli altri. Alla dimensione live siamo abituati, ma sarà sicuramente una grande emozione. Arrivare al pubblico internazionale? Per gli artisti italiani non è mai facile e per adesso pensiamo all’Italia, che è già una bella scalata da fare.” 

Sono io Amleto
Sono io Amleto, il libro autobiografico di Achille Lauro

Rizzoli

Sono io Amleto

€ 14,36

Oltre alla partecipazione alla kermesse ligure e al tour nei club dal mese maggio, il trapper ha un calendario fitto di appuntamenti. Il primo è in libreria, dove è disponibile il volume Sono io Amleto (Rizzoli), libro autobiografico in cui Achille Lauro dà inizio alle danze del 2019.

“Il libro racconta la storia che ha portato me e Doms fino a qui – ha spiegato in conferenza stampa – Abbiamo sempre cercato di fare qualcosa di innovativo: prima la Trap, poi la Trap contaminata. Uno pensa che quando si arriva al successo con qualche canzone, si fanno i soldi e stop. Ma la musica è un lavoro come un altro, richiede tanto impegno.

Per capire un artista bisogna conoscerne la storia oltre ai dischi. E volevo raccontare il mio viaggio, che è anche quello di tanti giovani come me. Ci sono tematiche difficili, come la droga, che esistono e sono da combattere: inutile far finta di niente.”

Racconto una storia a lieto fine ambientata nella periferia romana, fatta anche di una quotidianità dura e di droga.

A dare corpo alle parole scritte, in una commistione artistica praticata e non solo predicata, arriva anche il docufilm No Face 1, nei cinema probabilmente in autunno. Sarà la prima parte di una trilogia che dovrebbe completarsi nel 2020 portando sul grande schermo passato, presente e futuro di Lauro e del suo gruppo di lavoro.

La buona musica nasce da chi ha qualcosa da dire.

In vista di un appuntamento come quello sanremese, non si può non accennare allo stile, considerato che Lauro ha dalla sua anche un’estetica estremamente forte e ricercata. “Seguo la moda, è una mia passione. – ci dice – Credo che si possa fare anche con due stracci e posso dirlo ora che ho la possibilità di vestirmi con dei brand famosi.

Anche la moda è una forma d’arte importante, ma lo stile non è determinato da quanti soldi hai addosso.” Ultima curiosità sui tatuaggi: “Uno è la scritta Per l’amore e si riferisce non a una donna ma a quello che facciamo; il secondo è Scusa, che è quello che mi sono detto subito dopo essermi tatuato.” Potete dargli torto?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.