Stai leggendo: Captain Marvel: Chris Evans sostiene la campagna femminista per far vedere il film alle bambine

Letto: {{progress}}

Captain Marvel: Chris Evans sostiene la campagna femminista per far vedere il film alle bambine

Chris Evans ha sostenuto un'importante campagna femminista promossa in California per far vedere Captain Marvel a tutte le bambine che vivono in condizioni particolarmente difficili, Ecco perché è un gesto importante.

21 condivisioni 0 commenti

Chris Evans è un Captain America femminista anche nella vita!

L’attore ha infatti sostenuto una campagna di crowdfunding che ambisce a far vedere l’imminente Captain Marvel a quante più bambine possibile. L’iniziativa è stata pensata dall’associazione Girls Inc. of Greater Los Angeles, e ha l’obiettivo di dare l’opportunità a tutte le giovanissime che non hanno i mezzi per poter andare al cinema di godere del prossimo film Marvel con Brie Larson e Jude Law.

Girls Inc. ha la missione di aiutare “coloro che sono considerate ‘a rischio’ non per colpe proprie, ma per via delle circostanze in cui crescono, come una famiglia povera, la malavita di quartiere e anche l’essere senza tetto”.

Chris Evans ha dunque condiviso dal suo profilo Twitter il link a questa campagna sul sito GoFundMe, annunciando di aver donato denaro a questa importante causa.

Un anno fa era successa la stessa cosa per Black Panther: una campagna di crowdfunding tesa a far vedere il film a quante più persone possibile delle comunità afroamericane in difficoltà aveva avuto un successo senza precedenti, raggiungendo oltre il doppio del suo obiettivo iniziale. Il messaggio più importante di Black Panther è quello di mostrare una società - africana - di persone brillanti e talmente all’avanguardia da poter aiutare il resto del mondo da una posizione di superiorità culturale e tecnologica, e dunque per tutto il film ci si interroga sul modo migliore di aiutare gli altri membri di quella comunità che non versano in condizioni altrettanto ideali nel resto del mondo.

Captain Marvel invece vuole essere il baluardo dei cinecomics del MCU per le donne, così come Wonder Woman lo è stato nel mondo DC. Questa super eroina che non ricorda di essere nata terrestre ma si sente membro di una razza aliena dalla quale ha tratto i suoi straordinari poteri, si ritrova sulla Terra e con l’aiuto di Nick Fury (Samuel L. Jackson) riporterà alla luce il suo passato mentre difende il pianeta da una minaccia terribile.

La campagna di Girls. Inc vuole dunque che tante bambine possano dimenticare per un paio di ore le difficoltà della propria condizione, vedendo con i propri occhi una donna al centro di un film di supereroi. E non una qualsiasi: Captain Marvel è infatti uno dei personaggi più potenti dell’Universo Marvel, e non è un caso che il suo debutto al cinema arrivi proprio nel momento in cui tutto (dopo Avengers: Infinity War) sembra perduto. È molto probabile che sarà lei il personaggio chiave per la rimonta di tutti gli altri eroi, e dunque per la salvezza dell’universo (in Avengers: Endgame).

Un messaggio niente male da trasmettere a delle giovani donne, non trovate? Captain Marvel arriverà al cinema il 6 marzo.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.