Stai leggendo: Settimana bianca 2019 a Chamonix, tanti consigli su cosa vedere, dove mangiare e dormire

Letto: {{progress}}

Settimana bianca 2019 a Chamonix, tanti consigli su cosa vedere, dove mangiare e dormire

Scoprite tutto su Chamonix, la stupenda e cosmopolita località montana ai piedi del Monte Bianco dove trascorrere fantastiche vacanze sulla neve sospesi tra terra e cielo.

Chamonix iStockphoto

2 condivisioni 1 commento

Chamonix è un'incantevole e cosmopolita località montana, situata in un'ampia valle dominata a sud dal Monte Bianco, che con i suoi oltre 4.810 rappresenta la vetta più alta d'Europa, e a Nord dal massiccio delle Aiguilles Rouges.

La valle di Chamonix, che include i territori di Servoz, Les Houches, Argentière e Vallorcine, è uno dei tre siti naturali più visitati al mondo sia per la sua bellezza paesaggistica capace di regalare emozioni indimenticabili, sia per la sua ampia offerta turistica adatta a soddisfare qualunque esigenza.

A Chamonix è, infatti, possibile trascorrere lunghe giornate sulla neve scoprendo i quattro comprensori sciistici che la circondano oppure regalarsi l'opportunità di visitare dei luoghi unici e incantati come l'Aiguille du Midi o la Mer de Glace, facilmente raggiungibili anche da sciatori e alpinisti non esperti e poi fare le ore piccole nei leggendari locali del suo centro storico che gli hanno valso il soprannome di Ibiza delle Alpi.

Scoprite, allora, tutto su Chamonix, inclusi consigli e suggerimenti su come godersi al meglio una vacanza sulla neve in questa splendida cittadina:

I comprensori sciistici e la Vallée Blanche

Durante una vacanza sulla neve a Chamonix è possibile trascorrere fantastiche giornate sulla belle piste da sci dei 4 comprensori sciistici che la circondano, ovvero:

  • Comprensorio Brévent-Flégère, nato dall'unione tramite una teleferica dei comprensori di Brévent e di Flégère, offre piste adatte a sciatori di qualunque livello e viste mozzafiato sul Monte Bianco.
  • Comprensorio Balme Vallorcine, regala l'opportunità di sciare su versanti distinti ovvero l'area di Charamillon caratterizzata da piste di neve farinosa e l'area di Vallorcine dove sciare in un suggestivo ambiente contornato da altissimi abeti.
  • Comprensorio Grands Montets che include i versanti del ghiacciaio d'Argentière, Lognan e Pendant, offre diversi tipi piste da sci e soprattutto, eccellenti fuoripista.
  • Comprensorio Les Houches / Saint Gervais che presenta 2 piste nere, 12 piste rosse e 6 piste blu e un panorama a 360° sul Monte Bianco.

Se siete, inoltre, sciatori esperti e appassionati di fuoripista, a Chamonix potete provare l'emozione di sciare lungo i 23 km della mitica Vallée Blanche, il più lungo percorso fuoripista d'Europa situato nel cuore del Monte Bianco. Sicuramente, per affrontare questa pista è consigliabile, oltre che una notevole preparazione, anche la supervisione di una guida esperta.

Monte BiancoHDiStockphoto
Il Monte Bianco, il paradiso degli sciatori.

Cosa vedere a Chamonix

Il territorio di Chamonix è capace di regalare indimenticabili emozioni, anche, a chi non è particolarmente sportivo, infatti, nel corso degli anni sono state create delle infrastrutture che collegano questa cittadina a luoghi incredibili sospesi tra terra e cielo.

La funiva dell'Aiguille du Midi e il Passo nel Vuoto

Dal centro di Chamonix, grazie a una teleferica è possibile raggiungere la vetta dell'Aiguille du Midi in una ventina di minuti e arrivati a destinazione, a un’altitudine di 3.777 metri,vi accoglieranno una serie di terrazze che offrono una vista mozzafiato sulle Alpi francesi, svizzere e italiane.

I più coraggiosi possono, inoltre, salire sino alla terrazza più alta, situata a quota 3.842 metri, per godere di un panorama unico sul Monte Bianco e provare l'emozione del Passo nel vuoto, ovvero un cubo in vetro a 5 facce che regala una vista spettacolare mentre si hanno oltre 1.000 metri di vuoto sotto ai piedi. Una location perfetta per regalarsi i selfie più estremi in tutta sicurezza!

Aiguille du MidiHDiStockphoto
Un ponte sospeso presso le terrazze sull'Aiguille du Midi.

Il trenino del Montenvers e la Mer de Glace

Sempre dal centro di Chamonix è possibile prendere un trenino a cremagliera che conduce siano alla Mer de glace, uno dei più grandi ghiacciai delle Alpi.

Qui oltre che godere di panorami spettacolari potete, anche, addentrarvi nella Grotta del Ghiaccio, una suggestiva galleria che giunge sino al cuore del ghiacciaio e regala l'impressione di camminare in un mondo irreale, anche, grazie alle proiezioni di fasci di luce colorati che la illuminano.

Il trenino del MontenversHDiStockphoto
Il trenino del Montenvers mentre inizia la sua ripida scalata verso la Mer de Glace.

Chamonix, l'Ibiza delle Alpi

Nonostante le sue piccole dimensioni Chamonix offre una vivace vita notturna che si snoda nei suoi molteplici bar, discoteche e club frequentati da turisti provenienti da tutto il mondo.

Se volete, quindi, partecipare alla movida di Chamonix il consiglio è di recarvi dopo il tramonto in avenue Michel Croz o in rue des Moulins dove si susseguono locali alcuni diventati ormai leggendari.

Tra gli indirizzi più interessanti dove regalarsi degli indimenticabili après-ski, vi segnaliamo la Chambre 9, dove avvolti da una calda atmosfera caratterizzata da arredamenti in legno e luci soffuse è possibile degustare un'incredibile varietà di birre nordiche e artigianali e assistere a concerti dal vivo o Les Caves, un raffinato wine bar dove è possibile assistere a concerti di musica jazz e dj set.

ChamonixHDiStockphoto
Una delle principali vie di Chamonix.

A tavola, cucina tipica savoiarda e formaggi 

A Chamonix è possibile gustare le specialità della cucina tipica savoiarda che prevede piatti, decisamente energetici e calorici, a base di patate, formaggio e salumi.

Tra le principali pietanze da assaggiare durante una vacanza sulla neve a Chamonix vi sono la tartiflette la cui ricetta originale prevede un mix di patate, cipolle e pancetta, il farçon una specialità sempre a base di patate grattugiate a cui si aggiungono lardo, prugne secche, uvetta, panna e uova. Imperdibile, inoltre, la fondue savoyarde realizzata con formaggio fuso, vino bianco e aglio e servita in un enorme pentolone dove immergere forchette con infilzati cubetti di pane. 

Se amate i formaggi potrete deliziarvi assaggiando il reblochon, il beaufort, lo chevrotin e la tome des Bauges, tutti prodotti che si fregiano della Denominazione d'Origine Controllata che in Francia viene indicata dalla sigla AOC.

A Chamonix, inoltre, grazie al melting pot culturale che da sempre la caratterizza vi sono diversi ristoranti che offrono cucina giapponese, indiana, messicana, cinese e ovviamente italiana.

Fondue savoyardeHDiStockphoto
La deliziosa Fondue savoyarde.

La storia di Chamonix, da isolato villaggio a meta turistica d'élite

La scoperta e la fortuna di Chamonix la si deve a due giovani aristocratici inglesi che nel 1741 descrissero nei propri diari di viaggi la sua antichissima chiesetta e la sua posizione privilegiata ai piedi dell'affascinante Monte Bianco ai tempi ancora inviolato.

Da allora, Chamonix divenne progressivamente meta di un turismo internazionale e d'élite che fece fiorire nel corso dell'Ottocento la nascita di diversi alberghi di lusso e di molte infrastrutture volte a collegarla al resto del mondo e a rendere fruibili a tutti, e non solo agli alpinisti più capaci, le meraviglie del suo territorio. La costruzione del trenino a cremagliera del Montenvers che la collega al Mer de Glace risale, addirittura al 1908.

La definitiva consacrazione di Chamonix come santuario degli sport invernali è, comunque, avvenuta nel 1924, grazie all'organizzazione delle prime Olimpiadi Invernali. Da allora lo sviluppo di questa località montana è stato repentino quanto notevole ma, fortunatamente, si è sempre trovato un perfetto equilibrio tra progresso e salvaguardia dell'ambiente.

Monte BiancoHDiStockphoto
Le meravigliose vette innevvate del massiccio mountuoso del Monte Bianco.

Informazioni utili

Scoprite tutte le principali informazioni e tanti suggerimenti per organizzare al meglio la vostra vacanza sulla neve a Chamonix.

Come raggiungere Chamonix

Chamonix si trova nel dipartimento dell'Alta Savoia in Francia ed è facilmente raggiungibile percorrendo l'autostrada Torino - Aosta - Courmayeur. Una volta giunti a Courmayer bisogna percorrere il traforo del del Monte Bianco che segna il confine di stato tra Italia e Francia e si arriva a Chamonix.

Dove dormire a Chamonix

Se desiderate regalarvi una vacanza sulla neve a Chamonix all'insegna di lunghe giornate trascorse sulle piste da sci, il consiglio è di alloggiare all'Hotel Prieuré, situato a pochi minuti a piedi sia dall'impianto di risalita Aiguille du Midi, sia dalla fermata dell'autobus che conduce ai comprensori sciistici Brévent-Flégère, Grands Montets e Les Houche. Questa una struttura ricettiva offre camere e family suite, che possono ospitare sino a 6 persone. Tutti gli ambienti sono arredati nel tipico stile di montagna e, anche, gli amici a quattrozampe sono i benvenuti.

Se, invece, amate trascorrere delle lunghe ore a rilassarvi nei centri benessere, l'hotel perfetto è l'Hameau Albert 1er, un’elegante struttura ricettiva che offre un servizio navetta gratuito per le piste sciistiche ma, anche, una spa dotata di piscine al coperto e all'aperto, hamman, vasca idromassaggio e sauna. Qui, potrete inoltre coccolarvi prenotando degli esclusivi trattamenti e massaggi perfetti per rigenerarvi prima del rientro in città. L'hotel Hameau Albert 1er ospita, inoltre, un ristorante gastronomico e un ristorante tradizionale e, se amate la privacy e la quiete più totale, avete la possibilità di alloggiare in chalet indipendenti.

Dove mangiare a Chamonix

Se volete assaggiare la tipica cucina dell'Alta Savoia in alcuni casi rivisitata con raffinati accenti moderni, il consiglio è di pranzare o cenare a Le Fer a Cheval, un locale intimo e immerso nella quiete che offre una meravigliosa vista sul Monte Bianco.

Per una cena romantica e speciale scegliete, invece, La Remise un raffinato ristorante dove deliziarsi con piatti tipici francesi arricchiti da influenze british e realizzati con ingredienti di altissima qualità provenienti dal territorio di Chamonix.

Vota anche tu!

Mediti una settimana bianca a Chamonix quest'anno?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.