Stai leggendo: Outlander 4: le verità scomode del decimo episodio, la recensione

Letto: {{progress}}

Outlander 4: le verità scomode del decimo episodio, la recensione

I segreti tornano a galla per Jamie, il nostro scozzese preferito dai nobili intenti che, purtroppo, crolla a causa di un malinteso.

0 condivisioni 0 commenti

Brutta aria al Fraser’s Ridge.

Il segreto violento di Jamie è uscito allo scoperto e Brianna si è dimostrata autoritaria esattamente quanto sua madre, tanto che il povero Ian ci ha rimediato persino un pugno in faccia.

Nel profondo del cuore è il decimo episodio di questa quarta stagione di Outlander e, seppur lentamente, la trama si sta muovendo conducendoci verso un nuovo (e letterale) cerchio.

Brianna vs Jamie

L’episodio era iniziato in perfetta sintonia. Jamie e Brianna, insieme nel bosco, a parlare delle grandi sventure della loro vita (Jack Randall da una parte, Stephen Bonnet dall’altra) sembravano quasi un perfetto esemplare di padre-figlia, finché la verità non è tornata a galla.

Lizzie, l’anello debole, ha confessato a Brianna ciò che è capitato accidentalmente a Roger: ed è subito disastro. Il fragile equilibrio del rapporto tra Jamie e Brianna si spezza del tutto. La giovane Fraser è oltraggiata e amareggiata, Jamie le si è rivolta nel peggior modo possibile, ricordandole quanto Jamie non sia Frank.

Roger è stato venduto a una tribù di indigeni che vive a Nord, sopra lo stato di New York, e ci vorrebbero mesi per recuperarlo. Il che, nonostante Brianna sia incinta, sembra essere un fattore di poca rilevanza purché Roger venga ritrovato.  

Claire non è convinta né della gravidanza di Brianna (e il discorso che le ha fatto sull’aborto è stato molto chiaro) né di lasciarla da sola per partire insieme a Jamie e Ian alla ricerca di Roger. Ma Brianna è piuttosto autoritaria e riesce a imporsi persino su sua madre (da qualcuno doveva aver preso la ragazza).

Così, mentre Jamie si prepara a dare la caccia a Roger e impartisce a Murtagh l’ordine di ripescare Stephen Bonnet da qualunque fogna si sia rifugiato, Brianna viene mandata a River Run da zia Jocasta.

Mentre Murtagh non perde tempo a sfoggiare le sue doti da farfallone con la sua vecchia amicizia, Brianna è in pensiero per Roger, senza avere idea di come sarà la sua permanenza a River Run.

La scoperta di Roger

Al povero Roger non ne va mai una giusta. Prima la proposta di matrimonio rifiutata, poi il viaggio indietro nel tempo e adesso persino venduto agli indiani. Le premesse non sembrano giovare allo storico che, per tutta risposta, deve necessariamente sopravvivere all’ennesima disgrazia (del resto, se è sopravvissuto a Stephen Bonnet, questo è un gioco da ragazzi).

Dopo il lungo vagare per i boschi, nella sfortuna c’è la fortuna: Roger cade dal percorso e, anziché perdere una mano, riesce a liberarsi dalla fune e scappa. Corre, corre a perdifiato verso una libertà che non pensava di guadagnare tanto presto e si ritrova dinanzi un cerchio di pietre talmente familiare da sembrare Craigh na Dun.

Impossibile, perché siamo in America. Eppure quello è un cerchio di pietre che emana la stessa potenza di quello scozzese; del resto, lo abbiamo già intravisto nel pilot di questa stagione, all’inizio della narrazione, mentre il popolo indigeno addossava una pietra sopra l’altra per creare il mistico cerchio sotto l’ombra della luna piena.

Roger è messo davanti a una dura decisione: tornare al presente o tornare da Brianna? L’indecisione lo devasta, ma cosa farà?

Punti deboli dell’episodio

Claire è stata piuttosto passiva. Mentre agli occhi di Brianna sua madre appare riposata e serena, Claire sembra invece essere molto frustrata. La presenza di Brianna è un toccasana, ma anche la sua più grande paura.

Bree è il suo punto debole e morirebbe se le succedesse qualcosa. Eppure, nello scontro tra padre e figlia, Claire non ha espresso la propria opinione né ha tentato di difendere entrambe le parti. Era uno spettatore passivo esattamente come Murtagh: che fine ha fatto la nostra Claire?

Il legame tra Jamie e Brianna è sempre stato barcollante sin dall’inizio, come ci saremmo aspettati del resto, e in quest’episodio sembra aver conosciuto già il capolinea. Brianna sarà capace di perdonare Jamie, che ha agito in modo crudo soltanto a causa di un malinteso? Se fosse stato davvero Stephen Bonnet ad assaggiare il pugno di Jamie, cosa avrebbe detto Brianna?

Su una cosa bisogna essere però sinceri, anche perché siamo giunti al decimo episodio: questa stagione non è carismatica quanto le precedenti. La narrazione scorre lenta – forse fin troppo – e manca di quel brio che ha contraddistinto la terza. Forse il viaggio che si apprestano a compiere Jamie e Claire ridarà un pizzico di adrenalina agli ultimi episodi rimasti?

Vi lasciamo con un sondaggio, sperando che il prossimo episodio - intitolato Speranze - sia profetico quanto il titolo stesso.

Vota anche tu!

Cosa ne pensate della proposta di matrimonio del Giovane Ian?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE