Stai leggendo: Io sono Mia: il riscatto di Mia Martini nell’emozionante performance di Serena Rossi

Letto: {{progress}}

Io sono Mia: il riscatto di Mia Martini nell’emozionante performance di Serena Rossi

Dopo il grande successo di Principe libero, biopic targato Rai Fiction dedicato a Fabrizio De André, arriva nei cinema il film che ritrae una delle donne simbolo della musica leggera italiana: Mia Martini. In sala il 14, 15 e 16 gennaio.

Serena Rossi è Mia Martini in Io sono Mia Nexo Digital

4 condivisioni 1 commento

Oggi Mia Martini è all’unanimità considerata, insieme a Mina, una delle più grandi voci della musica leggera italiana. Eppure la carriera di questa ineguagliabile artista, morta a soli 46 anni, è stata altalenante e soprattutto costellata da tragici periodi di stasi e solitudine. Questo a causa di maldicenze “di corridoio” sul suo conto, secondo le quali portava sfortuna. Ovvie falsità che in un ambiente spesso poco illuminato come quello dello spettacolo sono matrice di conseguenze inimmaginabili.

Mia Martini, dopo una prepotente ascesa nell’Olimpo della musica agli albori degli anni ‘70 messa in discussione dalle dicerie che un decennio dopo la costrinsero a vivere nell’ombra delle luci della ribalta, nel 1989 tornò sul palco dell’Ariston per gareggiare a Sanremo con la splendida Almeno tu nell’universo, canzone tra le più amate della cantautrice e da lei co-scritta insieme al collega Maurizio Fabrizio. Ed è proprio dal dietro le quinte di quel Festival ha inizio Io sono Mia, intenso biopic sulla vita dell’indimenticata Domenica Bertè (questo il suo vero nome), in cui l’intensa anima della cantante rivive nella voce e nell’emotiva interpretazione di Serena Rossi.

Da donna a donna

Per la regia di Riccardo Donna, la narrazione di Io sono Mia è lungo flashback che parte da un’immaginaria intervista che la Mia Martini di Serena Rossi concede a una giornalista di Epoca, Sandra (Licia Mascino), durante la quale vengono ripercorsi i momenti salienti della carriera e della vita privata della cantante. Un dialogo a cuore aperto - e da donna a donna - che fa da incipit a una pellicola che sembra voler essere una lettera, fuori tempo massimo ma comunque sentita e sincera, d’amore e di scuse all’artista. 

Serena RossiHDNexo Digital

Io sono Mia non ha la presunzione di essere un’opera concepita per idolatrare la figura di Mia Martini ma un lungometraggio che sente l’urgenza di raccontarla, al netto delle sue contraddizioni e fragilità, e che (anche grazie alla fondamentale consulenza delle sorelle Loredana e Olivia) regala al pubblico un ritratto veritiero ma mai ossessivo di quell’essere meraviglioso dal carattere difficile, innamorato dell’amore e incapace di scendere a compromessi che era Mimì Bertè. Artista che come nessun altro ha saputo cantare le donne e che, da donna di talento, è stata ingiustamente ghettizzata per illogici motivi.

Come per Principe Libero, biopic targato Rai Fiction dedicato alla figura di Fabrizio De André, anche Io sono Mia è un racconto molto edulcorato dell'esistenza di Mia Martini che sfiora ma non tocca mai i fatti più privati e controversi del suo vissuto, a partire dal difficilissimo rapporto con il padre (solo accennato) fino ad arrivare alla sofferta relazione con il grande amore della vita di Mimì, Ivano Fossati, che forse per esigenze di privacy nel film è stato trasformato nel fantomatico fotografo Andrea (Maurizio Lastrico).

Serena Rossi e Licia MascinoHDNexo Digital

Pur debole di alcune ingenuità registiche sulle quali in questo caso è lecito soprassedere, Io sono Mia si poggia tutto sulla grande performance di Serena Rossi che - al netto delle palesi differenze fisiche e vocali con l’icona che interpreta - ha affrontato con enorme carisma e la giusta dose di modestia la sfida di interpretare un’artista immortale come Mia Martini e di farla rivivere ancora una volta sullo schermo. Rinnovando nel pubblico la sua mancanza e il senso di colpa per non averla rispettata e protetta abbastanza.

Io sono Mia sarà nei cinema distribuito da NexoDigital il 14, 15 e 16 gennaio e andrà in onda a febbraio su Rai1 e on line su RaiPlay.

Voto7,5/10

La sentita e rispettosa performance di Serena Rossi in Io sono Mia fa rivivere con forza sullo schermo la potente e indimenticabile anima di Mia Martini.

Sandra Martone

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE