Stai leggendo: Drew Barrymore, per l'ex star di E.T. la chirurgia plastica crea dipendenza come l'eroina

Letto: {{progress}}

Drew Barrymore, per l'ex star di E.T. la chirurgia plastica crea dipendenza come l'eroina

Drew Barrymore è assolutamente contraria all’aiuto della chirurgia estetica per mantenersi giovani: per l’attrice l’importante è invecchiare con grazia.

Drew Barrymore in primo piano Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Nel 2019 ricorrere alla chirurgia estetica è una prassi piuttosto comune, soprattutto nel mondo delle star. C’è chi si limita a intervenire in modo light per bloccare lo scorrere del tempo e chi invece ha scelto di stravolgere lineamenti, pelle, zigomi, e di eliminare possibilmente tutte le rughe.

Drew Barrymore invece si è sempre tenuta lontana dal mondo della medicina moderna e delle nuove frontiere della chirurgia, perché ritiene ci siano più danni che benefici.

Intervistata da Glamour UK, la Barrymore ha lanciato una provocazione con un paragone piuttosto ardito: la chirurgia plastica è come l’eroina?

Ho una personalità che si lascia travolgere facilmente. Li vedo [la chirurgia plastica e l’eroina, n.d.r.] entrambi come pendii scivolosi. Sento che, se dovessi provare, sarei morta molto presto.

L’attrice non è contraria agli espedienti che possono migliorare il suo viso, ma preferisce limitarsi a make up, creme e trattamenti naturali.

Inseguire una bellezza innaturale non fa parte della mia visione della vita. Ho delle occhiaia sotto gli occhi e il mio dermatologo di recente mi ha proposto: ‘Posso sparare un po’di Juvaderm?’.

Drew ha rifiutato, ma tornata a casa si è preoccupata di correggere meglio con il trucco la zona del contorno occhi.

Ritengo che l'invecchiamento sia un privilegio. Si tratta solo di farlo con garbo, con umorismo, amor proprio e rispetto per il tempo che passa. Questo è sempre stato molto importante per me.

La Barrymore ha creato una linea cosmetica cruelty free, Flower Beauty, per aiutare le donne a essere belle rispettando l'ambiente, la natura e gli animali.

La star non disdegna neanche i trattamenti della medicina estetica: laser, massaggi, peeling. Va bene occuparsi della propria pelle, ma non diventare bambole artefatte.

Una sala operatoriaHDPexels
La chirurgia plastica dà dipendenza?

Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con questa visione?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE