Stai leggendo: Gossip Girl: le curiosità che (forse) ancora non conoscevi

Letto: {{progress}}

Gossip Girl: le curiosità che (forse) ancora non conoscevi

Sapevate che Jennifer Lawrence fu scartata dopo il provino per il ruolo di Serena? E Blake Lively e Leighton Meester nella vita non erano esattamente così vicine? Ecco le curiosità che (forse) non conoscevate su Gossip Girl. XOXO.

5 condivisioni 0 commenti

Gossip Girl è stata una delle serie più amate del primo decennio del 2000, che ci ha fatto conoscere star come Blake Lively, Leighton Meester, Penn Badgley e Ed Westwick.

Il dramma adolescenziale basato sui romanzi di Cecily von Ziegesar è andato in onda per sei stagioni, dal 2007 al 2012 (In Italia 2008-2013 su Mya e 2009-2014 su Italia 1), senza mai svelare l’identità del personaggio del titolo, la voce narrante di tutti gli episodi… Fino all’ultimissima puntata, che negli States ottenne il record storico di audience di tutta la serie con oltre un milione e mezzo di persone sintonizzate per la messa in onda.

Sono passati dunque alcuni anni da quando i giovani rampanti dell’Upper East Side ci hanno salutato, e forse ci sono ancora curiosità che non tutti non conoscono. Pronti a mettere alla prova la vostra preparazione su Gossip Girl?

  1. A New York il 26 gennaio è il Gossip Girl Day
  2. Jennifer Lawrence come Serena?
  3. New York, grande protagonista della serie
  4. Il titolo di ogni episodio è ispirato a un film
  5. Serena e Dan: era vero amore tra Blake Lively e Penn Badgley
  6. Lo stile di Serena e Blair era ispirato alle grandi icone della moda
  7. Penn Badgley non sapeva di essere Gossip Girl
  8. Leighton Meester: nessun’altra avrebbe potuto essere Blair Waldorf
  9. Il matrimonio di Blake Lively è stato celebrato un mese prima di quello del suo personaggio
  10. Gli spin-off internazionali
  11. La censura nelle scuole private di New York City
  12. L’autrice dei romanzi di Gossip Girl non tollerava un personaggio della serie
  13. Blake Lively rifiutò il ruolo
  14. Blake e Leighton non erano amiche come Serena e Blair
  15. L'attacco degli hacker
  16. I costumi della serie hanno fatto tendenza

A New York il 26 gennaio è il Gossip Girl Day

Il cast di Gossip Girl con il sindaco di New YorkHDGetty images
Michael Bloomberg proclama il Gossip Girl Day a New York

L’allora sindaco di New York Michael Bloomberg, nel 2012 dichiarò il 26 gennaio “Gossip Girl Day” nella Grande Mela. L’annuncio arrivò in occasione della messa in onda del 100mo episodio della serie, e fu diffuso proprio dagli studios newyorkesi in cui lo show veniva registrato.

Jennifer Lawrence come Serena?

Jennfier Lawrence nel 2008HDGetty Images
Jennifer Lawrence al festival di Venezia nel 2008

L’attrice premio Oscar cercò di ottenere la parte di Serena Van Der Woodsen, ovvero il ruolo che ha reso famosa Blake Lively. La superstar di Hollywood fece il provino prima dell’attrice di Un piccolo favore, ma fu scartata. Il produttore della serie, Josh Schwartz ha raccontato che il rifiuto la lasciò parecchio “delusa”, ma l’attrice ha saputo rifarsi alla grande!

New York, grande protagonista della serie

New YorkHD

Per ottenere addirittura un giorno di festa cittadino come ricorrenza annuale, questa serie doveva essere davvero un vanto per New York City: lo show, infatti, spesso veniva girato proprio all’aperto, nelle strade della metropoli che offrivano come scenario degli edifici iconici come il New York Palace Hotel, il Metropolitan Museum Of Art, la Bethesda Fountain eThe Empire Hotel - dove ora i fan nostalgici possono gustare dei cocktail ispirati alla serie! E per i veri amanti dello show, a New York esistono dei tour guidati che ripercorrono le tappe fondamentali della vita di Blair, Serena e tutti gli altri protagonisti di Gossip Girl, portandovi anche alla boutique di Vera Wang, al Dylan’s Candy Bar e alla stazione dei treni Grand Central.

Il titolo di ogni episodio è ispirato a un film

Il cofanetto di Gossip Girl

Gli autori dello show si sono dovuto confrontare con una sfida sempre più difficile man mani che le stagioni aumentavano: trovare il titolo di film ideale col quale giocare per ottenere il titolo di ciascun episodio (Grey’s Anatomy, almeno, sceglie una canzone senza giochi di parole). Alla fine, sono riusciti a trovare sempre la pellicola perfetta da evocare per la trama di tutti e 121 gli episodi della serie! Purtroppo questa chicca funziona solo nella versione originale.

Serena e Dan: era vero amore tra Blake Lively e Penn Badgley

Penn Badgley insieme a Blake LivelyHDGetty Images
Penn Badgley e Blake Lively

Proprio come i loro alter-ego sullo schermo, la Lively e Badgley sono stati insieme nella realtà, per poi lasciarsi dopo ben tre anni. I due riuscirono a tenere la fine della loro relazione al riparo dall’attenzione non solo dei media, ma anche degli stessi produttori della serie. Joshua Safran infatti ricorda: “La cosa sorprendente è stata che solo sul set del finale della seconda stagione venni a sapere che Blake e Penn si erano lasciati mesi prima… lo tennero nascosto alla troupe, cosa che non sarebbe possibile adesso. Non so proprio come ci siano riusciti. È una prova delle loro abilità come attori. Non volevano che i loro problemi personali rovinassero lo show.

Lo stile di Serena e Blair era ispirato alle grandi icone della moda

Blair Gossip GirlHD

Il costumista della serie, Eric Daman, raccontò che per il look di Serena aveva preso a modello Kate Moss: tanta moda “disinvolta e noncurante”, che desse l’impressione di una persona che “ha viaggiato in Europa”. Per Blair invece si era rifatto allo stile di Audrey Hepburn, pensando ad un guardaroba “progettato nei minimi dettagli che però sembrasse frutto di scelte spontanee e senza sforzo”.

Penn Badgley non sapeva di essere Gossip Girl

I ragazzi di Gossip GirlHDGetty Images

L’attore che interpreta il personaggio che si cela dietro l’identità di Gossip Girl non ha saputo di questo twist fino all’ultimo momento, perché i produttori non volevano che ciò influenzasse la sua performance. Come tutti gli altri, lo ha scoperto quando ha ricevuto il copione degli ultimi episodi.

Leighton Meester: nessun’altra avrebbe potuto essere Blair Waldorf

Blair Bionda Gossip GirlHDGetty Images

L’attrice ha impressionato tutti per la sua determinazione: quando fece il suo provino convinse tutti, ricorda Schwartz, ma c’era un problema. “Era molto divertente, intelligente e capace di vulnerabilità. Ma c’era un problema: era bionda. E Blake anche, perché Serena doveva esserlo. Quindi lei è andata al lavandino e si è tinta i capelli. Voleva quel ruolo”.

Anche Chace Crawford (Nate Archibald, un ragazzo di Blair al liceo) ricorda che la prima volta che vide la collega non riusciva a immaginarla nei panni di Blair Waldorf, ma cambiò idea rapidamente una volta che la Meester si girò nella sua sedia “con fare furtivo” e con indosso l’iconica fascia di Blair. “Mi ricordo di aver pensato: ‘Questa ragazza sa recitare davvero. È perfetta per la parte’”.

Il matrimonio di Blake Lively è stato celebrato un mese prima di quello del suo personaggio

Ryan Reynolds e Blake Lively HDGetty Images
Ryan Reynolds e Blake Lively

Solo un mese dopo aver sposato l’attore Ryan Reynolds, Blake Lively era sul set con indosso l’abito dorato nel quale Serena va all’altare: le foto trapelarono subito, ma solo con la messa in onda dell’episodio finale i fan poterono vedere che quel look così sensazionale era proprio dovuto al matrimonio della protagonista.

Gli spin-off internazionali

L'attrice Leighton MeesterHDGetty Images
Leighton Meester

La serie ha avuto enorme successo a livello internazionale, tanto da generare una serie di spin-off adattati alle vicende dell’alta società messicana (Gossip Girl Acapulco), cinese, turca e thailandese, che però non hanno goduto della longevità dell’originale. Anche Dorota, uno dei personaggi più amati di Gossip Girl (interpretata da Zuzanna Szadkowski) ha avuto uno show tutto suo: si intitolava Chasing Dorota, ed è andato in onda per solo sei episodi nel 2009, senza però impedire all’attrice di interpretare il ruolo della cameriera di Blair per il resto della serie originale.

La censura nelle scuole private di New York City

Constance Billard School di Gossip Girl con Serena che cammina sulle scale

Molte scuole private della Grande Mela avevano vietato ai loro studenti di seguire la serie, perché ritenevano fosse dannosa. Il ritratto dell’elite di New York emergente da Gossip Girl non è il più lusinghiero, e i veri appartenenti a quella società rarefatta non avevano apprezzato affatto l’immagine che proponeva al mondo.

L’autrice dei romanzi di Gossip Girl non tollerava un personaggio della serie

L'attrice di Gossip Girl Jessica SzohrHDGetty Images
Jessica Szohr

Cecily von Ziegesar aveva un serio problema con l’adattamento televisivo: non le piaceva il personaggio di Vanessa Abrams (Jessica Szohr). In un’intervista con MTV, infatti, la scrittrice aveva confessato che si divertiva guardando la serie, ma pensava che lo show avesse “rovinato” il personaggio di Vanessa, che sulla pagina è una tipa tostissima con la testa rasata che si veste un sacco di nero: “Non è affatto colpa di Jessica. È solo che avrei voluto che fosse più simile a come l’ho scritta nei libri”.

Blake Lively rifiutò il ruolo

Blake Lively rifiutò il ruolo di Serena in Gossip GirlHDGetty Images

Blake Lively inizialmente rifiutò la parte di Serena, perché voleva studiare. I produttori, però, erano così irremovibili riguardo la decisione di ingaggiare l’attrice per quel ruolo, dopo il successo che la ragazza aveva avuto nel film 4 amiche e un paio di jeans che quando lei disse: “No, voglio andare al college, ma grazie”, loro le risposero “OK, puoi andare alla Columbia una volta a settimana. Dopo il primo anno [dello show] le cose si calmeranno. La tua vita tornerà ad avere un ritmo normale e potrai studiare. Lo possiamo mettere in un contratto, ma ti promettiamo che potrai andarci”. Un’offerta irresistibile.

Blake e Leighton non erano amiche come Serena e Blair

Le attrici Blake Lively e Leighton MeesterHDGetty Images
Blake Lively e Leighton Meester

Mentre i loro alter-ego sullo schermo erano legati da una forte (seppur talvolta conflittuale) amicizia, tra le colleghe di set non c’era un legame altrettanto intenso. Due temperamenti diversi, che secondo Safran hanno portato la Lively e la Meester ad essere “amichevoli, ma non amiche come Serena e Blair”.

L’attacco degli hacker

Chuck e Blair Gossip Girl

Lo show è stato oggetto di attacchi virtuali da parte di hacker che riuscirono a diffondere alcune sceneggiature delle puntate online prima che venissero mandate in onda. Durante la trasmissione della quarta stagione furono dunque assunti degli investigatori privati, i quali scoprirono che il “criminale” era un teenager, il quale vendeva i dettagli segreti della serie su eBay, e che non poté essere processato per limite d’età. Da quel momento i produttori presero a stampare i copioni su carta rossa o a censurare ogni pagina per evitare leak in rete.

I costumi della serie hanno fatto tendenza

Gossip GirlHD

L’importanza della moda nello show era tale che, col crescere della sua popolarità, diversi stilisti cominciarono a cercare di far indossare alle due protagoniste le proprie creazioni. Eric Daman (il costumista) aveva rivelato: “Dopo aver convinto un grande stilista, è stato come se fosse crollata una diga. Chanel aveva acconsentito all’inizio, e all’improvviso tutti volevano salire a bordo”. I look di Serena e Blair hanno indirizzato la moda degli anni 2010, quindi nomi come Tory Burch hanno beneficiato enormemente della popolarità della serie nelle proprie vendite, con tanto di teenagers che arrivavano nei negozi del brand con ritagli di riviste per replicare proprio l’outfit delle loro eroine.

Gossip Girl è stato un vero fenomeno di costume! Quante di queste curiosità conoscevate già?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE