Stai leggendo: La donna più longeva del mondo? Potrebbe trattarsi di un falso

Letto: {{progress}}

La donna più longeva del mondo? Potrebbe trattarsi di un falso

Jeanne Calment, la francese che vendeva pennelli a Van Gogh, non sarebbe affatto vissuta 122 anni e 164 giorni come sostenuto finora. Secondo un matematico russo si tratta di uno scambio di identità tra madre e figlia.

3 condivisioni 0 commenti

Nata il 21 febbraio 1875 e morta il 4 agosto del 1997, la francese Jeanne-Louise Calment, finora è stata considerata la donna più longeva di sempre. Il suo record? Ben 122 anni, 5 mesi e 14 giorni che l'hanno resa famosa nel suo paese e oltreoceano. 

Lei che, nata ad Arles, nel corso della sua vita avrebbe assistito alla nascita del cinema, partecipato al funerale di Victor Hugo e persino venduto pennelli ad un malandato Van Gogh, nella bottega paterna.

View this post on Instagram

On this day in 1875, Jeanne Louise Calment was born in France. She went on to reach the greatest fully authenticated age to which any human has ever lived - 122 years 164 days. Jeanne lived a quiet life, witnessed the construction of the Eiffel Tower, her diet included lots of olive oil and chocolate and she quit smoking at the age of 115. Jeanne was also famous for her wit, and felt that her sense of humour also played its part in her remarkable longevity. At her 120th birthday, journalists asked her what kind of future she expected. “A very short one,” she replied. ________________________________ #oldest #age #officiallyamazing #guinnessworldrecords #france #history

A post shared by Guinness World Records (@guinnessworldrecords) on

Omaggiata con video, articoli, libri ed interviste, in molti si domandavano il segreto della sua longevità. Un mistero anche per i medici, vista la sua abitudine di fumare, fino alla fine, le sue due sigarette al giorno e qualche cigarillo.

Questo, almeno fino a poco tempo fa. Recentemente, infatti, due scienziati russi hanno espresso una teoria secondo la quale, in realtà, si tratterebbe di un falso. Gli scienziati in questione sono il matematico russo Nikolay Zak, ricercatore al Moscow Center For Continuous Mathematical Education, e il gerontologo Valery Novoselov. La tesi di Zak, supportata da Novoselov e pubblicata su ResearchGate, un sito di social network rivolto ai ricercatori, afferma questo: Jeanne-Louise Calment sarebbe in realtà morta nel 1934, all'età di 59 anni, e la sua identità sarebbe stata presa in prestito – o forse meglio dire 'rubata' – da sua figlia Yvonne per non pagare le tasse di successione francesi che sono molto onerose. Yvonne, morta a 99 anni, sarebbe quindi la più longeva della famiglia, stando alle loro ipotesi. Un cambio deciso di prospettiva se si pensa che, nel 1934, era stata dichiarata morta proprio Yvonne, a causa di una polmonite, lasciando soli il marito Joseph Charles Frédéric Billot e un figlio, ai quali avrebbe badato la suocera e nonna Jeanne.

La teoria di Nikolay Zak, tuttavia, è stata prontamente smentita dal gerontologo francese Jean-Marie Robine che negli anni Novanta contribuì a convalidare l'età dell'anziana francese e che fu, durante i suoi ultimi anni, coautore della biografia Jeanne Calment: From Van Gogh'sTime to Ours, 122 Extraordinary Years. Per Jean-Marie Robin le ricerche di Zak si basano sul nulla e sono fortemente influenzate da un sondaggio su Facebook secondo cui la Calment non appariva come una vera supercentenaria.

Altre persone, invece, sostengono la sua tesi. Tra loro, Nicolas Brouard: il direttore dell'Istituto nazionale francese per gli studi demografici ha dichiarato che quello del matematico russo è un ottimo lavoro. Ha tuttavia aggiunto che, per rendere la teoria inconfutabile, l'unico modo sarebbe quello di riesumare le salme di Jeanne-Louise e Yvonne Calmen.

E voi che ne pensate?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE