Stai leggendo: Coachella 2019: il programma del Festival più atteso dell'anno

Letto: {{progress}}

Coachella 2019: il programma del Festival più atteso dell'anno

Ormai è tutto pronto per il Coachella: la line-up completa del Festival più amato negli Stati Uniti (e non solo) è stata finalmente svelata. Sul palco ci saranno Childish Gambino, Ariana Grande, Tame Impala e molti altri. Ecco i dettagli.

15 condivisioni 0 commenti

L'attesa dei tantissimi fan del Coachella Music and Arts Festival è finita: il programma è stato svelato, così come le date e la location. Nei weekend 12-14 aprile e 19-21 aprile, l'Empire Polo Club di Indio in California accoglierà tantissimi artisti internazionali che promettono di non far rimpiangere la monumentale esibizione messa in scena da Beyoncé (e le Destiny's Child) lo scorso anno.

Come è possibile leggere sul sito web dell'evento, gli headliners del Coachella 2019 saranno Childish Gambino, i Tame Impala e Ariana Grande. Si esibiranno anche Solange, Aphex Twin, Billie Eilish, Janelle Monáe, 1975, Anderson Paak, Kacey Musgraves, Kid Cudi, Weezer, Gesaffelstein, CHVRCHES,  Christine and the Queens, Maggie Rogers, Mac DeMarco, Blood Orange e Jaden Smith. Sono attesi, inoltre, J Balvin, Khalid, Bad Bunny, Pusha-T, Rosalía, Charlotte Gainsbourg, Jon Hopkins e molti altri artisti ancora.

Grande assente Kanye West, che - almeno stando alle indiscrezioni - avrebbe dovuto far parte del gruppo degli headliners della kermesse. A quanto pare, il rapper non ci sarà per via di un mancato accordo con l'organizzazione del Festival circa le caratteristiche del palco che avrebbe dovuto ospitarlo: secondo TMZ, West si sarebbe rifiutato di esibirsi sul palco che solitamente accoglie gli artisti - delle dimensioni di 12x18 metri - reputandolo "limitante per la sua arte".

Kanye WestHDGetty Images
Kanye West non si esibirà al Coachella come inizialmente previsto

Siamo certi che Ariana Grande, Childish Gambino e i Tame Impala faranno in modo che il pubblico non si rammarichi per la sua assenza.

In attesa di assistere alle loro performance, ripercorriamo l'ultima edizione e ripassiamo velocemente la storia del Festival.

Coachella: quando è nato e qual è la sua storia

La storia del Coachella è relativamente recente ed è stata caratterizzata da alti e bassi. La prima edizione del Festival risale al 1999, ma tutto cominciò nel 1993 quando Indio, un paesino di circa 80mila abitanti della California, ospitò i Pearl Jam. La rock band diede vita a un concerto-protesta contro i rincari economici dei biglietti dei concerti e decise di distribuire i ticket per il suo show proprio all'Empire Polo Club, l'iconico luogo tra le palme con sfondo di tramonti infuocati che, ancora oggi, fa da cornice al Coachella.

Pearl JamHDGetty Images
I Pearl Jam sono stati tra i primi a esibirsi a Indio

L'iniziativa dei Pearl Jam fu supportata dal produttore Paul Tollett e dalla sua compagnia, la Goldenvoice, e fu lui 6 anni dopo quel concerto a lanciare il primo Coachella: a quei tempi un biglietto costava solo 50 dollari (oggi se ne pagano più di 400!) e l'evento si svolgeva nel corso di un solo weekend nel mese di ottobre. La line-up prevedeva sostanzialmente rock, musica elettronica e hip-hop, distanziandosi dal mainstream cui oggi, invece, Coachella strizza l'occhio. Inizialmente si rivelò un flop: nonostante le recensioni positive della critica, la scarsa affluenza di pubblico portò addirittura la Goldenvoice a cancellare il Coachella per l'anno successivo.

Nel 2001, però, Tollett decise di dare alla sua "creatura" un'altra possibilità: il Festival venne posticipato ad aprile, il prezzo dei biglietti fu aumentato e le cose sembrarono migliorare, ma non abbastanza. Tra sorti alterne, la vera svolta arrivò nel 2004, con una line-up di due giorni che includeva artisti come i Pixies, The Cure e i Radiohead. Per la prima volta i biglietti andarono sold out e in un solo weekend a Indio si riversarono ben 110mila persone.

Da allora, il Festival di Coachella è uno degli eventi musicali più attesi e seguiti al mondo. Tutti i più grandi artisti si sono esibiti a Indio: da Prince a Leonard Cohen, passando per i Coldplay e la compianta Amy Winehouse.

Coachella 2018: i best moments

La scorsa edizione è stata dominata da Beyoncé, che si è esibita con le Destiny's Child e il marito Jay-Z in un incredibile medley di successi, da Crazy In Love a Say My Name. La popstar è stata la regina incontrastata del Festival, cui aveva dovuto rinunciare l'anno precedente poiché in dolce attesa dei suoi gemelli, Sir e Rumi.

Con lei c'erano anche The Weeknd ed Eminem. Il rapper, dopo una lunga assenza dalle scene, ha portato sul palco alcune delle sue hit più famose, tra cui Lose Yourself e Sing For The Moment.

Come di consueto, anche lo scorso anno il Coachella ha attirato tantissime celebrity e riservato grandi emozioni al suo pubblico, tra scenografie pazzesche e performance dal vivo indimenticabili.

Difficile prevedere cosa ci aspetterà il prossimo aprile! Ricordiamo che a partire dalla mattinata di domani, 4 gennaio, sarà possibile acquistare i biglietti qui.

Pronti a fare la valigia?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE