Chiara Ferragni, Meghan Markle, Priyanka Chopra: tutti i vestiti da sposa più belli del 2018

Collage tra Meghan Markle,  Priyanka Chopra ed Eugenia

Dalla compostezza all'estro, dai fiori ai veli di tulle soffice come zucchero filato: ecco quali sono stati i vestiti da sposa più belli, amati, criticati e chiacchierati del 2018.

Il 2019 è stato un anno costellato da favole digitali contemporanee. Sugli schermi degli smartphone sono scivolati pixel di tulle e seta, regalando agli occhi degli utenti-vedette sui social qualche frammento del sogno delle spose vip, dall’eleganza senza tempo di Meghan Markle alla modernità fiabesca di Chiara Ferragni, passando dall’opulenza crossculturale di Priyanka Chopra.

Se la nicchia di oggi è destinata a essere il mainstream di domani, allo stesso modo le opere d’arte sartoriali che abbiamo visto addosso alle principesse di Instagram stanno già dettando i trend per i wedding dress del prossimo anno.

Nel momento dei bilanci di fine anno non possiamo dimenticare gli abiti da sposa che hanno illuminato d’immenso (e di bianco optical) i trend social. Dalla freschezza delle nuove linee alle nuove vie espressive del pizzo e del tulle, dalle gonne a palloncino alle avanguardie fashion-forward, ecco quelli sono stati i modelli più d’impatto dell’anno appena trascorso.

Meghan Markle – Givenchy

Getty ImagesMeghan Markle e Harry il giorno delle nozze
L'abito da sposa Givenchy di Meghan

Per le sue nozze, avvenute il 19 maggio, Meghan aveva un’ispirazione ed era la fashion icon Nineties Carolyn Bessette-Kennedy, che si era sposata nel 1996 con un capo di seta leggero e impalpabile, quasi sleepwear. Meghan non avrebbe mai potuto arrivare all’altare in sottoveste, ma ha mantenuto l’idea delle geometrie minimal e della semplicità raffinata, raggiugendo la regale cappella di San Giorgio da sola, o meglio con un compagno fidatissimo, un abito Givenchy disegnato dalla britannica Clare Waight Keller. Il suo vestito esprimeva la contemporaneità dell’eterno “Less is more” e non aveva neanche un fronzolo, ma a qualcuno non è piaciuto.

Meghan è apparsa forse troppo sobria, quasi anonima, nonostante il lunghissimo velo personalizzato con i 53 fiori simboli dei paesi del Commonwealth britannico. A metà pomeriggio, prima del ricevimento a Frogmore House, l’ex stella di Suits si è cambiata e ha indossato un abito con scollo all’americana firmato da Stella McCartney.

Getty ImagesMeghan Markle e Harry pronti per il ricevimento di nozze
Meghan Markle e il secondo abito da sposa

In ogni caso, la duchessa di Sussex non poteva non avere l’impatto che ha avuto sulle passerelle degli abiti da sposa. Il suo vestito ha influenzato le linee e i disegni, e molte ragazze hanno voluto per il loro matrimonio un vestito morbido ed essenziale, con maniche a tre quarti, come quello di Meghan tra le rose del maggio d’amore con Harry.

Per chi volesse vivere l'emozione di Meghan, sono disponibili tiare simili (e low-cost) al lussuoso gioiello della duchessa di Sussex.

La più regale

Santfe

Tiara nuziale
La più regale

Santfe

Tiara nuziale

€ 21,38

Chiara Ferragni – Dior

L’antiMeghan ha dimostrato tutto al proprio matrimonio, tranne la sobrietà.

Ed è stato giusto così perché nessuna sposa può permettersi di non essere se stessa nel giorno più rappresentativo della sua vita. A partire dalle partecipazioni, flyer coloratissimi con #Ferragnez a caratteri cubitali, fino agli eccessi come il volo Alitalia brandizzato o il Luna Park late night, Chiara Ferragni ha voluto “ferragnezzare” tutto.

Eppure il suo vestito da sposa era davvero tutt'altro che kitisch, una sintesi meravigliosa tra tradizione e guizzi anni '10, sotto un pergolato surreale di rose rigogliose, al braccio dell’impeccabile padre. È stata Maria Grazia Chiuri la geniale designer del wedding gown, un sogno di tulle e pizzo con uno spacco che spalancava l’immaginazione e l’immaginario sul mondo della moda riscritta da Chiara, la stessa Chiara Ferragni che non si è mai rifatta il seno ma ha lanciato la febbre braless, i nude look, gli eccessi composti e patinati.

L’architettura dell’abito, che era costituito da una leziosa jumpsuit di pizzo sotto una gonna di tulle multivelo, strizzava l’occhio al sogno Grace Kelly riportando “hic et nunc” Chiara in una modernità pronta a polverizzarsi sotto l’incessante scorrere delle immagini in trasformazione sui social.

Proprio come Meghan, anche Chiara ha cambiato abito, anzi ne ha cambiati tre in totale: dopo la nuvola di zucchero del primo, è stata la volta di un altro modello Dior color crema con disegnati i simboli della storia d’amore tra gli sposi, e infine di un minidress da ballerina, sempre in tulle, abbinato a uno chignon.

Chiara ha rilanciato il pizzo e il tulle, firmando un sogno principesco quanto ricercato.

Il più chic

Lace & Beads

Gonna midi in tulle bianca
Il più chic

Lace & Beads

Gonna midi in tulle bianca

€ 48,99

Eugenia di York - Piloto e De Vos

Getty ImagesEugenia di York fuori dalla chiesa dopo il matrimonio
L'abito in seta comasca di Eugenia

I meme più crudeli del web l’hanno definita a lungo come una delle sorellastre cattive di Cenerentola, eppure Eugenia di York è stata una sposa aggraziata e soave. La figlia di Sarah Ferguson, convolata a nozze con Jack Brooksbank, ha scelto gli stilisti di fiducia per farsi confezionare, nei setifici di Como, un lussuoso modello in seta jacquard, cotone e viscosa. Raffinatissimi ricami hanno impresso sull’abito di Eugenia alcuni simboli a cui è estremamente legata, come il trifoglio irlandese, la rosa della dinastia York, il cardo, fiore scozzese, e lo Shamrock irlandese. La giovane sposa ha abbracciato il (neo)classico presentandosi con un abito di quelli che indossano le principesse Disney nei film d’animazione. La gonna, morbida e fluttuante, contraltava con il corpetto deciso con un armonioso scollo a V.

Getty ImagesIl retro dell'abito da sposa di Eugenia di York
Il sontuoso abito di Eugenia

Radiosa e sorridente sotto la sua tiara, Eugenia ha influenzato il design più tradizionale, per spose che non vogliono "sporcare" con un estro eccessivo il sogno per antonomasia.

Gwyneth Paltrow – Valentino

La mannequin più eterea nei sogni del cinema americano ha coronato il suo sogno d’amore con il produttore Brad Falchuk lo scorso 29 settembre, raggiungendo l’altare in Valentino. Disegnato da Pierpaolo Piccioli, vincitore del premio Designer dell’anno ai Fashion Awards 2018, il vestito da sposa di Gwyneth Paltrow era un raffinato modello all-lace, soffice e leggero come una torta di panna, con uno scollo a cuore, diversi strati di impalpabile pizzo e ricami floreali. Semplice e ricercatissima, proprio come è sempre apparsa nella vita o su quei red carpet che ha dominato con il suo fascino da bambola d’élite, Gwyneth Paltrow ha optato per un modello delicato, femminile e retrò, abbinato a un elegantissimo velo tempestato da minuscoli pois.

Star raffinata degli Hamptons – Gwyneth si è sposata a casa propria, nell’esclusiva località della costa orientale – l’attrice ha realizzato le secondo nozze con la grazia che la contraddistingue dai tempi di Shakespeare in Love.

La star ha rilanciato il fascino eterno del pizzo, indossabile anche nella vita di tutti i giorni.

Il più raffinato

Missguided

Vestito in pizzo bianco
Il più raffinato

Missguided

Vestito in pizzo bianco

€ 46,99

Priyanka Chopra – Ralph Lauren

Impossibile ricondurre i frizzanti e rocamboleschi cambi di guardaroba della star indiana Priyanka Chopra nel giorno dei fiori d’arancio a un unico abito. Le nozze dell’attrice con Nick Jonas sono durate sette giorni, hanno intercettato più riti, più colori, più mood e più sapori, restituendo un mosaico melting pot che ha celebrato un miscuglio di culture e di stili che rappresenta il lato più esotico e affascinante della star di Quantico. In tutto gli abiti sfoggiati dalla sposa sono stati sette: dopo il primo abito rosso e il secondo color crema, in stile bollywoodiano, l’attrice è apparsa anche con un estasiante wedding dress firmato Ralph Lauren, di pizzo e veli sottilissimi, per la cerimonia cristiana tenutasi a Jodhpur, nella parte nord dell’India.

Priyanka era un sogno total white, con l’abito riccamente decorato da 2.380.000 paillettes, perline e cristalli Swarovski, una fila di finissimi bottoni nella parte anteriore e un velo dalla lunghezza record, 23 metri. Anche Priyanka, una meravigliosa intercettazione di vibrazioni global e glocal, ha voluto personalizzare il suo wedding dress con otto frasi e parole cucite all’interno del vestito.

Rose Leslie – Elie Saab

Se Dior è il couturier du rêve, Elie Saab ha quel "je ne sais quoi" in grado di trasformare tessuti in sintesi meravigliose di fiaba e lusso, con una sensibilità sulla porta da Oriente e Occidente che dà un impercettibile plus valore alle raffinate creazioni da red carpet o, in questo caso, da sposa.

Rose Leslie ha indossato un abito definito da Harper’s Bazaar “la perfezione assoluta”, una sublimazione di Game of Thrones in una piccola chiesetta scozzese, nell’Aberdeenshire. Raffinatezza da nobildonna e coroncina di fiori bianchi, Rose ha sposato il collega Kit Harington il 23 giugno, avvolta in un sogno di pizzo finissimo e riccamente ricamato.

Luminosa e raggiante come una piccola rosa del nord, Rose Leslie ha conquistato il consenso degli esperti, degli utenti social, degli invitati che si sono prodigati a cuorare qualunque foto su Instagram che raffigurasse gli sposi.

Il più classy

AWAYTR

Coroncina di fiori
Il più classy

AWAYTR

Coroncina di fiori

€ 15,95

Qualche mese dopo il sogno si è (forse) incrinato, ma questa è un’altra storia.

Filippa Lagerback – Enzo Miccio

Filippa Lagerback ha scelto il wedding planner ed esperto di dress code Enzo Miccio per farsi confezionare un sogno misurato, in stile boho, per sposare Daniele Bossari il 1 giugno a Villa Ponti, a Varese, in una cornice di fiori e prati verdissimi.

L’abito era bianco e in chiffon, a maniche corte a campana e con un leggero strascico, realizzato appositamente per lei. Tutt’altro che esoso e pomposo, ha messo in rilievo la silhouette sottile e l’eleganza composta della compagna di Daniele Bossari e mamma di Stella. Capelli sciolti, fiori e delicati ricami hanno completato il look di Filippa, una delle spose più chic di giugno.

Anche le scarpe di Filippa erano particolari: color cipria, con tacco basso, erano decorate da perline rosa e applique di margherite colorate (il fiore preferito del conduttore).

Cosa ne pensate? Quale tra questi vestiti avete preferito?

Votate!

Leggi anche

      Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

      SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO