Stai leggendo: Menù di Natale Vegetariano, 6 ricette per soddisfare ogni palato

Letto: {{progress}}

Menù di Natale Vegetariano, 6 ricette per soddisfare ogni palato

A Natale la tavola viene ricoperta con tovaglie e piatti brillanti. I posti a tavola triplicano rispetto a quelli solitamente apparecchiati e può capitare di accogliere parenti vegetariani. Ecco 6 ricette per un ottimo Menù di Natale Vegetariano.

6 ricette per un sereno e dolce menù di Natale vegetariano Pixabay.com

1 condivisione 0 commenti

Il Natale è ormai alle porte e, tra i tanti commensali, alcuni potrebbero non mangiare carne, per svariate ragioni. Pertanto, affinché le festività natalizie siano memorabili e piacevoli per tutti, è necessario andare a definire anche un menù di Natale vegetariano, che non perda le caratteristiche dei pasti della celebrazioni e, allo stesso tempo, rispetti le scelte alimentari altrui.

Ecco 6 ricette (due antipasti, due primi e due secondi), per un menù di Natale vegetariano che, in alcuni casi, può essere da ispirazione per creare il "menù generale" e ridurre la possibilità di scarti e di sprechi a fine pasto. Inoltre, tutte le ricette del menù di Natale vegetariano possono essere realizzati con prodotti di stagione e/o facilmente reperibili surgelati.

Antipasti

  1. Fagottini di pasta fillo con zucchine e stracchino
  2. Cavolfiore all'aceto

Primi Piatti

  1. Lasagna allo zafferano con asparagi
  2. Cannelloni con ripieno di patate, porcini e noci

Secondi Piatti

  1. Barrette di Polenta fritte aromatiche
  2. Cotolette di melanzane gustose

Fagottini di pasta fillo con zucchine e stracchino

Informazioni

Ingredienti

Per i fagottini

  • Pasta fillo 200 Grammi

Per il condimento

  • Zucchine 350 Grammi
  • Stracchino 70 Grammi
  • Olio extra vergine di oliva 2 Cucchiaini
  • sale e pepe QB

Preparazione

  1. Stendere la pasta fillo acqistata e tagliare delle strisce di 15 cm per 5 cm, andando a ridurre al minimo gli sprechi possibili (dovrebbero entrare circa 8 strisce su un rotolo acquistato al supermercato).
  2. Nel frattempo, lavare le zucchine e tagliarle in piccoli dadi. Versare l'olio in una padella e saltare, con sale e pepe nero, le zucchine appena tagliate. Lasciar cuocere per circa 10 minuti a fiamma viva, girando il contenuto con frequenza. Quindi, lasciar raffreddare.
  3. Dopo aver fatto raffreddare le zucchine, unirle allo stracchino per creare la farcitura. Quindi, farcire un'estremità delle strisce precedentemente create, senza esagerare.
  4. Una volta inserita la farcitura, cominciare a richiudere la pasta, creando delle forme triangolari: questo sarà possibile arrotolando la pasta fillo attorno alla farcitura in maniera diagonale, facendo attenzione a non far fuoriuscire il contenuto.
  5. Sistemare i fagottini ottenuti su una teglia rivestita con carta forno; quindi, spennellare i triangoli realizzati con olio extra vergine d'oliva ed informare a 200° per circa 20 minuti, rigirandoli non appena ne saranno trascorsi 10.
  6. Sfornare e servire tiepidi.

Cavolfiore all'aceto

Informazioni

Ingredienti

Per la preparazione

  • Cavolfiore 1 Intero
  • Succo di limone 200 Ml
  • Aceto aromatico QB

Per il condimento prima del servizio

  • Olio extra vergine di oliva QB
  • Prezzemolo QB
  • Maggiorana QB

Preparazione

  1. Prendere l'intero cavolfiore fresco, dividerlo in piccoli spicchi e lavarlo.
  2. In una pentola, far bollire l'acqua con l'aggiunta del succo di limone; quindi sbiancare il cavolfiore per pochissimi minuti, non facendolo cuocere in maniera esagerata.
  3. Sgocciolare il cavolfiore e, una volta privato di gran parte dell'acqua, si posiziona in una ciotola di plastica sufficientemente grande. Quindi si ricopre il cavolfiore con l'aceto aromatico, fino a vederlo "sommerso".
  4. Lasciare macerare per almeno 24 ore.
  5. Servire su un vassoio, sgocciolando il cavolfiore dell'aceto in eccesso, con un filo d'olio, prezzemo e maggiorana spolverizzati.

Lasagna allo zafferano con asparagi

Informazioni

Ingredienti

Per la pasta

  • Pasta all'uovo 300 Grammi

Per la farcitura

  • Farina 00 70 Grammi
  • Latte 1 Litro
  • Burro 90 Grammi
  • Asparagi 1 Mazzo
  • Emmental 100 Grammi
  • Aglio 2 Spicchi
  • Olio extra vergine di oliva QB
  • sale e pepe QB
  • Noce moscata QB
  • Prezzemolo fresco 1 Mazzetto
  • Zafferano 1 Bustina

Per l'ultimo strato

  • Parmiggiano 50 Grammi
  • Noci di Burro QB

Preparazione

  1. Dopo aver acquistato le sfoglie di pasta all'uovo (meglio se presso un negozio specializzato), è tempo di preparare la besciamella. Sciogliere a bagnomaria il burro, unendo la farina e lasciare creare il composto chiamato "fondo bianco": in tal senso, il risultato sarà un composto denso.
  2. Aggiungere il latte caldo a filo e mescolare il composo con una frusta per evitare la formazione di grumi. Continuare a girare per circa 10 minuti fino al raggiungimento della giusta densità. Quindi, aggiungere sale, pepe e noce moscata.
  3. Una volta ultimata la preparazione, aggiungere lo zafferano e, dopo aver fatto stemperare la besciamella, passare la crema con un colino per eliminare i grumi. Lasciare raffreddare.
  4. Pulire gli asparagi e, subito dopo, scottarli in acqua bollente e salata per 2 minuti. Quindi tagliare a tocchetti di circa 1 cm ciascuno e, dopo aver soffritto aglio e olio in una padella antiaderente, unire le rondelle ottenute. Lasciare cuocere per circa 10 minuti, aggiungendo sale e, a cottura ultimana, aggiungere il prezzemolo fresco tritato.
  5. A parte, dopo aver ottenuto il condimento, mettere a bollire acqua salata, preferibilmente in una padella. Quindi, cuocere le sfoglie di pasta per qualche minuto e posizionarle, dopo averle scolate, su un canovaccio pulito ed asciutto.
  6. Una volta cotta tutta la pasta, imburrare una teglia e cominciare a creare la lasagna. Alla base mettere besciamella, fettine di Emmentaler e gli asparagi (in questo ordine), quindi coprire con uno strato di pasta.
  7. Ripetere l'operazione fino a completare tutti gli strati permessi dalla teglia. Una volta raggiunto l'ultimo strato, cospargerlo di sola besciamella con l'aggiunta di di fiocchetti di butto e grana grattugiato.
  8. Informare a 200° per 20 minuti; quindi sfornare e servire le lasagne calde - non bollenti - affinché la pasta assorba i sapori al meglio.

Cannelloni con ripieno di patate, porcini e noci

Informazioni

Ingredienti

Per la pasta

  • Patate 800 Grammi

Per la farcitura

  • Funghi porcini 400 Grammi
  • Pasta all'uovo 250 Grammi
  • Mascarpone 100 Grammi
  • Burro 50 Grammi
  • Parmiggiano 100 Grammi
  • Uova 1
  • Scalogno 1
  • Panna da cucina QB
  • sale e pepe QB
  • Olio extra vergine di oliva QB
  • Noce moscata QB
  • Prezzemolo QB

Preparazione

  1. Lavare le patate e cuocerle in una pentola per almeno 40 minuti dopo il bollore. E' importante cuocerle con la buccia e metterle ad acqua ancora fredda.
  2. Sbucciare le patate e passarle con lo schiaccia patate, riponendo il purè ottenuto all'interno di una ciotola abbastanza accogliente.
  3. Pulire i funghi, separando i cappelli dai gambi; quindi tagliare in dadini la metà dei gambi e la metà dei cappelli.
  4. Tagliare la rimanente metà di cappelli e gambi in fettine non troppo sottili; a parte lasciare rosolare lo scalogno con 20 grammi di burro ed un filo d'olio.
  5. Non appena lo scalogno sarà ben dorato, aggiungere i funghi fatti a fettine (lasciandone una parte per la guarnizione finale) e, appena appassiti, unire i dadini, lasciando così cuocere il composto per 3 minuti. Una volta spenta la fiamma, aggiungere il prezzemolo fresco tritato.
  6. Unire i funghi cotti alle patate, aggiungendo l'uovo, il parmiggiano, il mascarpone e una spolverata di noce moscata. Integrare sale e pepe e mescolare il composto.
  7. In una padella, far bollire l'acqua salata per la cottura della pasta. Quindi immergere le sfoglie per 1 minuto e riporle su un canovaccio pulito ed asciugato.
  8. Una volta raffreddata la pasta, spalmare il ripieno ed arrotolarle dal lato corto.
  9. Mettere i cannelloni in una teglia imburrata e disporre su di essi i cappelli ed i gambi accantonati precedentemente insieme a qualche fiocchetto di burro. Aggiungere dunque la panna fresca, una spolverata di parmiggiano.
  10. Coprire con alluminio ed informare a 180° per 20 minuti. Non appena trascorsi, rimuovere l'alluminio e proseguire la cottura per ulteriori 20 minuti.
  11. Estrarre dal forno e lasciare riposare. Servire calda, ma non bollente.

Barrette di Polenta fritte aromatiche

Informazioni

Ingredienti

Per la preparazione della polenta

  • Farina di mais fioretto 250 Grammi
  • Acqua 1 Litro
  • Olio extra vergine di oliva 1 Cucchiaino

Per il condimento

  • Rosmarino 1 Rametto
  • Sale grosso 1 cucchiaino

Per la frittura

  • Olio di semi QB

Preparazione

  1. Ponete sul fuoco un pentolino con l’acqua e l’olio extra vergine d'oliva e, quando inizierà a bollire, versate a pioggia la farina di mais fioretto, mescolando rapidamente con una frusta.
  2. Continuate a girare fino a quando non avrà raggiunto una consistenza più corposa. Dunque, abbassate la fiamma e continuate la cottura per 30-40 minuti fino a quando la polenta non avrà raggiunto una consistenza solida.
  3. Ungete una tegllia, meglio se rettangolare e rivestita con carta forno, e distribuitevi la polenta cercando di raggiungere uno spettore di 1 cm. Quindi, coprendo il "letto di polenta" con un velo di carta forno, pareggiatelo con un mattarello per creare una superficie omogenea.
  4. Lasciate raffreddare per almeno 2 ore il composto, dapprima fuori e poi dentro il frigorifero. Sarà pronta quando risulterà abbastanza compatta.
  5. Dopo aver fatto raffreddare la polenta, ponetela su un tagliere e, con un coltello a lama liscia, tagliatela creando dei rettangoli di 3 cm per 6 cm. Nel frattempo, mettere a vollire abbondante olio di semi per procedere alla frittura.
  6. Non appena raggiunti i 180°, immergete le listelle di polenta nell'olio e fatele friggere per circa 6/7 minuti - o fino a quando non saranno ben dorate. Quindi, aiutandovi con una schiumarola, scolatele e ponetele su un vassoio ricoperto di carta assorbente. Ripetete la procedura fino a quando non saranno finiti tutti i rettangoli di polenta.
  7. In una ciotola, ponete il rosmarino ed il sale grosso e tritate tutto insieme. Una volta ottenuto il sale aromatizzato, distribuitelo sulla polenta fritta e servite a tavola caldo.

Cotolette di melanzane gustose

Informazioni

Ingredienti

Per le cotolette

  • Melanzane 4
  • Mollica di pane raffermo 8 Fette
  • Parmgiano grattugiato 160 Grammi
  • sale e pepe QB

Per la cottura

  • Olio extra vergine di oliva QB
  • Pangrattato QB

Preparazione

  1. Lavare le melanzane e, una volta asciugate, tagliarle a cubetti grossolani. In un'altra ciotola, lasciare la mollica di pane raffermo in immersione nel latte.
  2. Cuocere le melanzane tagliate in una padella antiaderente con un filo d'olio per circa 10 minuti, condendo con sale e pepe a piacimento.
  3. Una volta cotte, riporre le melanzane in una ciotola capiente e schiacciarle con una forchetta per ottenere una poltiglia non troppo liquida.
  4. Aggiungere il pane strizzato, il parmiggiano e, a piacimento, del basilico tagliato grossolanamente. Amalgamare gli ingredienti ed integrare di sale e pepe. E' necessario ottenere un composto simile a quello delle polpette.
  5. Dividere il composto in parti uguali; creare delle palline e poi schiacciarle leggermente per ottenere la forma classica delle cotolette.
  6. In una padella antiaderente far riscaldare un filo d'olio; quindi, aggiungere le cotolette di melanzane e lasciarle dorarle per qualche minuto su ogni lato.
  7. Servire calde - eventualmente con l'accompagno di una crema di yogurt.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO