Stai leggendo: Banksy: il bambino e la neve, il nuovo graffito anti inquinamento

Letto: {{progress}}

Banksy: il bambino e la neve, il nuovo graffito anti inquinamento

Una nuova opera di Banksy è apparsa sul muro di un garage a Port Talbot, città sede di un grosso polo siderurgico, nonché uno dei luoghi più inquinati della Gran Bretagna. L'artista ha dunque puntato il dito contro l'industria che sta avvelenando la zona.

28 condivisioni 0 commenti

Banksy è tornato. Il writer inglese, la cui identità resta ancora sconosciuta, ha realizzato un nuovo graffito sul muro di un garage di Port Talbot, cittadina del Galles. Ad un primo sguardo, il murales sembra raffigurare un bambino intento a mangiare dei fiocchi di neve che piovono dal cielo.

Ma basta girare l'angolo per vedere il resto dell'opera e capire che quei fiocchi altro non sono che pezzi di cenere di un cassonetto in fiamme.

View this post on Instagram

. . . . Season’s greetings . . .

A post shared by Banksy (@banksy) on

Port Talbot, sede di una grande acciaieria, è uno dei posti più inquinati di tutta la Gran Bretagna. Nel toccante video postato dall'artista su Instagram, si possono osservare le ciminiere e i fumi che avvolgono la cittadina. Lo scorso luglio, una polvere nera proveniente dall'industria aveva completamente ricoperto tutta la zona.

Il video di Banksy è accompagnato da una didascalia che in questo caso suona decisamente amara: Season’s greetings, ossia Buone Feste.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE