Stai leggendo: Emily Blunt, stella di Il ritorno di Mary Poppins: 'Per mio marito John Krasinski ho violato la regola no.1'

Letto: {{progress}}

Emily Blunt, stella di Il ritorno di Mary Poppins: 'Per mio marito John Krasinski ho violato la regola no.1'

John Krasinski e Emily Blunt hanno battibeccato su chi dei due abbia fatto la prima mossa, e nel raccontare l'equilibrio perfetto raggiunto tra vita privata e matrimonio, la star di Mary Poppins ha ammesso: 'Per lui ho infranto la regola numero uno'.

5 condivisioni 0 commenti

Emily Blunt e John Krasinski sono una delle coppie più adorabili del cinema, e in una recente intervista all’Hollywood Reporter hanno raccontato della loro relazione, che quest’anno è diventata anche professionale grazie al grande successo di A Quiet Place.

La Blunt, 35 anni e Krasinski, 39 sono sposati da otto anni e si frequentano da dieci; insieme hanno due figlie, Hazel (4 anni) e Violet (2), ma hanno sempre voluto tenere separate le rispettive carriere e non vivere la loro vita privata sotto ai riflettori, per quanto possibile. Sono poche quindi le occasioni in cui la bellissima coppia parla della loro storia, e quando l’intervistatrice ha chiesto del loro primo appuntamento Emily Blunt ha detto che molto probabilmente è stata lei a fare la prima mossa, ma il marito ha avuto da ridire:

Sì, come no. Sono io che ti ho chiesto di uscire per un po’, tu ti sei presa il tuo tempo e poi alla fine abbiamo avuto un appuntamento.

La prima volta che si sono incontrati è stata nel 2008, in un ristorante in cui entrambi erano capitati con rispettivi amici. Lui era a pranzo fuori con Justin Theroux, e lei con un’amica che quando ha visto Krasinski l’ha presentato alla Blunt, e per i due è stato un colpo di fulmine, anche se ciascuno di loro stava discutendo con i rispettivi amici di quanto fossero felici di essere single. Di lì a poco è arrivato il primo appuntamento: una serata a mangiare pizza, finita nell’appartamento di lui a West Hollywood, ma non hanno voluto dire altro: “Sono ricordi preziosi, non voglio dire altro. Vi dispiace se non approfondiamo?”, ha chiesto la star di Il ritorno di Mary Poppins.

L’attrice ha poi ammesso che quando è arrivata l’occasione di fare il film A Quiet Place, l’horror scritto e diretto da Krasinski che ha incantato pubblico e critica solo la scorsa primavera, si è trovata a infrangere le regole che si era imposta nella carriera:

Ho una regola di almeno cinque mesi tra i progetti, in genere. Ho infranto le regole per lui, e solo per lui.

Mentre lui scriveva A Quiet Place, Emily era impegnata sul set di Mary Poppins. Krasinski sapeva che avrebbe voluto la moglie nel proprio film, ma non si era azzardato a chiederglielo: “Avevo deciso che la cosa più sicura da fare era vivere quest’esperienza da solo. Non volevo che finisse per essere il progetto per cui lei diceva: ‘Senti, non so se mi piace il film, ma ti amo quindi lo farò’”.

La Blunt nel frattempo gli aveva anche indicato una sua collega per il ruolo della madre nel film, ma quando poi ha letto il copione finito mentre era in volo ha deciso che la parte sarebbe andata a lei. “Sono diventata livida”, ricorda l’attrice riguardo la sua reazione alla sceneggiatura.

Non riuscivo a concepire l’idea di un’altra a recitare quella parte.

Ovviamente, il marito era al settimo cielo quando lei, cautamente, gli ha chiesto se poteva recitare il ruolo della co-protagonista.

È come se mi stesse facendo una proposta di matrimonio. È uno dei momenti più magnifici della mia carriera. Ho gridato ‘Sì!'.

E poi ha aggiunto con ironia: “Sono rimasto sorpreso che non ci abbiano fatto atterrare d’emergenza a San Antonio”. Non è il primo film in cui i due avrebbero potuto lavorare insieme: in passato hanno sempre rifiutato l’idea. Ma stavolta c’era qualcosa di diverso.

Spiega la Blunt: “Non volevo che fosse la tipica cosa che spinge la gente a dire: ‘Oh, che carini. Lavorano insieme’. È stata la prima idea arrivata a noi che sembrasse più grande del nostro matrimonio. Il fatto che noi siamo sposati non avrebbe avuto più importanza del film stesso e questa straordinaria chance per lui come regista, filmmaker e autore. Sapevo che sarebbe stata la sua grande occasione”.

Entrambi hanno delle vite molto impegnate, ed è una cosa di cui vanno fieri: “Abbiamo sempre lasciato spazio l’uno all’altra per i rispettivi impegni, e siamo entrambi felici che l’altro abbia una vita piena anche individualmente”.

Di certo, il carnet di Emily al momento è pienissimo: la sua performance in Mary Poppins è già stata salutata dalla critica come straordinaria, e da un paio di settimane cominciano a fioccare le nomination ai vari premi della stagione che culminerà con gli Oscar. Krasinski è davvero orgoglioso del lavoro della moglie, e ammette che si è commosso guardando il film.

Non sono una delle coppie più adorabili di sempre?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO